OnePlus X, alla scoperta delle 3 Migliori funzioni di OxygenOS

OnePlus X, alla scoperta delle 3 Migliori funzioni di OxygenOS

OxygenOS e' la ROM personalizzata che OnePlus ha implementato basandosi sull'Android Open Source Project (AOSP). In questo mini approfondimento andiamo alla scoperta delle tre migliori opzioni di personalizzazione del software. Prendiamo in considerazione OxygenOS per OnePlus X.

 

Scritto da , il 01/01/16

Seguici su

 
 

Il sistema operativo che arriva assieme a OnePlus X è OxygenOS. E' una ROM personalizzata basata su Android Open Source Project (AOSP). Porta con se un pò di bloatware (vedi tutta la sfilza di applicazioni Google impossibili da disinstallare), è vero, ma ha anche dei pregi. Per esempio è relativamente leggero, rapido e consente di essere impostato secondo le preferenze dell'utente.

Ora diamo uno sguardo alle 3 funzioni (Display Ambient e sensore di prossimità, tasti soft touch e gesti intelligenti) che secondo noi sono le più interessanti.

1) Display Ambient e sensore di prossimità.

E' possibile attivare lo schermo per vedere se sono arrivate notifiche facendo scorrere la mano sul sensore di prossimità. Questa funzione, utile si ma che contribuisce a innalzare il consumo della batteria, può essere disattivata. Si può comunque lasciare attivo il Display Ambient in modo che accenda lo schermo alla ricezione di notifiche. (si noti che il telefono ha anche un LED frontale)

Per abilitare il Display Ambient con le relative personalizzazioni, andare su Impostazioni del telefono e quindi su Display.

2) Tasti soft touch.

Sotto lo schermo ci sono tre tasti soft touch le cui funzioni generalmente corrispondono al ritorno alla schermata principale (con il tasto centrale, quello Home), all'"indietro" (tasto a sinistra) e all'elenco delle applicazioni recenti (tasto di destra). OxygenOS da la possibilità di invertire il tasto sinistro con quello destro (opzione "Scambia i tasti").

Per ciascuno dei tre inoltre l'utente può impostare un'azione alla pressione prolungata oppure al doppio tocco. Insomma è possibile attribuire a questi un massimo di 12 funzioni rapide; non male. Riportiamo l'elenco delle azioni possibili: nessuna azione, applicazioni recenti, assistente di ricerca, spegni lo schermo, apri la fotocamera, ricerca vocale, apri l'ultima app utilizzata, apri shelf.

Per modificare a piacimento le funzionalità dei tasti soft touch, andare su Impostazioni del telefono e quindi su Tasti.

3) Gesti intelligenti.

Quando lo smartphone ha lo schermo in modalità standby si possono sfruttare una serie di 'gesti intelligenti'. E, come opinione personale, posso dire che una volta che ci si abitua a usarli, diventa difficile tornare indietro.

 
Impostazioni del telefono, Gesti: ecco come si presenta il menu
Impostazioni del telefono, Gesti: ecco come si presenta il menu
 

I gesti intelligenti danno la possibilità di attivare con un doppio tap lo smartphone bypassando quindi il tradizionale tasto di alimentazione (power), di attivare direttamente la fotocamera disegnando sullo schermo (che, ricordiamo, è spento) una "O", di attivare o disattivare la torcia disegnando una "V" oppure di ottenere il controllo della riproduzione musicale.

Quando parliamo di controllo della riproduzione musicale intendiamo dire che, rigorosamente con lo schermo spento, sarà sufficiente disegnare con le dita una doppia striscia "||" per avviarla o sospenderla. Disegnando un maggiore ">" si scorre alla canzone successiva nell'elenco di riproduzione, mentre disegnando un minore "<" si torna alla traccia precedente.

I gesti per quanto utili possano essere tengono sempre lo schermo sempre attivo e pertanto contribuiscono ad aumentare il fabbisogno energetico di OnePlus X (e quindi ne accorciano l'autonomia).

Per modificare a piacimento i controlli rapidi a schermo spento, andare su Impostazioni del telefono e quindi su Gesti.

OnePlus X.

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche, lo smartphone ha uno schermo Full HD basato su tecnologia AMOLED con diagonale 5 pollici. Ha una fotocamera principale da 13 Mpx con flash LED e una secondaria da 5 Mpx. Monta un processore Snapdragon 801 quad core con GPU Adreno 330 e 3 GB di RAM. La memoria interna è da 16 GB ed è espandibile attraverso schede microSD per altri 128 GB. La batteria, non sostituibile, è da 2525 mAh.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su OnePlus X, alla scoperta delle 3 Migliori funzioni di OxygenOS


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?