I Telefoni Cellulari non aumentano rischio di Cancro al Cervello

I Telefoni Cellulari non aumentano rischio di Cancro al Cervello

Le onde elettromagnetiche emesse dai telefoni cellulari creano problemi per la salute dell'uomo? I tumori al cervello non possono essere collegati all'uso dello smartphone? Un nuovo studio dall'Australia prova a rispondere.

 

Scritto da , il 07/05/16

Seguici su

 
 

Una delle domande molto discusse e che ancora non ha una risposta chiare e definita è: le onde elettromagnetiche emesse dai telefoni cellulari creano problemi per la salute dell'uomo?

Ad oggi non c'è uno studio che risolve la questione, ma una recente analisi condotta in Australia suggerisce che i telefoni cellulari sono 'sicuri' e soprattutto non si possono ritenere una causa di malattie come il cancro o tumore al cervello.

Per lo studio è stata associata l'età con gli specifici tassi di incidenza [l'incidenza indica quanti nuovi casi di una certa malattia vengono diagnosticati nell'ambito di una popolazione di riferimento] di 19.858 uomini e 14.222 donne a cui è stato diagnosticato il cancro al cervello in Australia tra il 1982-2012, ed i dati nazionali di utilizzo di telefoni cellulare 1987-2012.

I risultati hanno mostrato un lieve aumento dei tassi di cancro al cervello fra la popolazione di sesso maschile, ma un livello stabile tra le donne. Ci sono stati tuttavia aumenti significativi solo tra gli uomini di fascia oltre i 70 anni, con l'incremento che si è registrato principalmente nel 1982, prima dell'introduzione dei cellulari. Questo incremento ha una spiegazione: secondo i ricercatori è per via della migliorata precisione delle diagnosi.

Il dato corrisponde con altri studi condotti in altri paesi, ma l'Australia è un esempio che puo' essere considerato molto realistico perchè i casi diagnosticati di cancro devono essere registrati per legge, un'ottima base di dati da cui i ricercatori sono partiti per condurre lo studio.

In definitiva, i risultati dello studio dicono che i tumori al cervello non possono essere collegati all'uso del telefono cellulare/smartphone.

Questo ed altri studi dicono che le onde elettromagnetiche emesse dai telefoni cellulari non provocano gravi stati di salute nell'uomo come è per esempio il cancro, ma questo non toglie che altrettanti studi dicono il contrario. La cosa sicura è che, anche se gli smartphone gravano sulla nostra salute, chi al giorno d'oggi sarebbe disposto a stare senza telefono? La società sarebbe pronta per smettere di usare il telefono cellulare se uscisse uno studio che, con prove incontrovertibili, spiegasse che le radiazioni dello smartphone fanno male?

Ecco cio' che è emerso dallo studio principalmente:

• L'uso del cellulare in Australia ha avuto inizio nel 1987. L'utilizzo è ormai oltre il 90%.

• l'incidenza del cancro al cervello tra il 1982 e il 2013 non è aumentata in qualsiasi fascia di età ad eccezione delle persone di età compresa tra 70-84 anni; in quest'ultimo gruppo l'aumento è iniziato nel 1982, prima dell'introduzione dei telefoni cellulari.

• si ipotizza che gli aumenti di incidenza di cancro al cervello nel gruppo di età più vecchio sono a causa della migliorata precisione delle diagnosi.

• non è stato possibile associare l'aumento dell'incidenza di cancro al cervello con il forte aumento dell'uso dei telefoni cellulari.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su I Telefoni Cellulari non aumentano rischio di Cancro al Cervello


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?