R1, il robot domestico umanoide

R1, il robot domestico umanoide

E' nato R1, il robot umanoide dell'ecosistema robotico dell'Istituto Italiano di Tecnologia creato con l'obiettivo di renderlo disponibile in ambienti domestici e professionali.

 

Scritto da , il 21/07/16

Seguici su

 
 

E' nato R1, il robot umanoide dell’ecosistema robotico dell’IIT- Istituto Italiano di Tecnologia.

Di origine italiana, R1 ha una altezza che puo' variare di 20 cm a partire da 1 metro e 25 cm, pesa 50 chilogrammi, ha un corpo fatto per il 50% di plastica e il restante 50% di fibra di carbonio e metallo. Questo robot umanoide è stato creato con l'obiettivo di renderlo disponibile in ambienti domestici e professionali.

Riguardo la disponibilità commerciale, il modello consumer su larga scala sarà realizzato nei prossimi 12-18 mesi.

R1 è progettato sulla base di studi delle reazioni umane durante l’interazione con i prototipi. Un lavoro che ha richiesto la cooperazione di designers, creativi e neuroscienziati per capire quali aspetti della forma e movimento del robot lo fanno sembrare più 'umano'.

R1 è dotato di una propria Intelligenza Artificiale (IA), creata direttamente sull’umanoide. Infatti, recenti studi sulle neuroscienze hanno rilevato che l’intelligenza viene a svilupparsi in maniera funzionale al corpo che la ospita.

I creatori di R1 gia' pensano a versioni future del loro robot umanoide, che si prevede avranno materiali intelligenti, come quelli basati su grafene, o biodegradabili, sensori sempre più sofisticati, batterie più efficienti e circuiti incorporati nella struttura stessa del robot.

 
R1, robot umanoide
R1, robot umanoide
 

Il robot umanoide ha una altezza che varia da 125 a 140cm grazie a un busto allungabile. Le braccia si possono estendere di 13cm in avanti, così il robot puo' raggiungere oggetti lontani. Il torso si puo' muovere in alto e in basso e torcere lateralmente.

Il volto di R1 è fatto di uno schermo LED a colori, che a seconda di come si accendono permettono al robot di 'esprimersi' in una forma non verbale, comprensibile dall’uomo.

R1 si muove ad una velocità massima di 2 km/h, valore che i progettisti hanno determinato come limite di sicurezza. Il robot può sollevare pesi fino a 1,5kg e stringere completamente oggetti cilindrici come bottigliette e bicchieri. Ci sono 28 motori che in totale muovono il robot.

Le mani e gli avambracci del robot sono rivestiti da una 'pelle artificiale' che include sensori che permettono al robot di avere il senso del tatto, quindi puo' 'sentire' l’interazione con gli oggetti.

R1 viene alimentato a batteria, la cui durata viene stimata a circa 3 ore. La ricarica avviene come quella di uno smartphone: si collega il robot alla presa elettrica di casa tramite un alimentatore.

R1, realizzato a basso costo, integra dei sensori per la visione (2 telecamere stereo e 1 scanner 3D), sensori per far mantenere l'equilibrio (1 accelerometro e 1 giroscopio) e sensori per la generazione e percezione del suono (altoparlanti e 1 microfono).

A comandare R1 ci pensano i 3 computer che si trovano nella 'pancia' del robot, dpve si puo' trovare anche una scheda wireless tramite la quale il robot è in grado di collegarsi a internet, ricevendo informazioni utili per la sua interazione con l’uomo o aggiornamenti software.

E' possibile vedere in azione il robot umanoide R1 nel filmato qui sotto. Per maggiori informazioni è disponibile il portale talk.iit.it dell’Istituto Italiano di Tecnologia. 

Video R1



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su R1, il robot domestico umanoide


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?