Spotify rivenditore di cosmetici

Spotify rivenditore di cosmetici

L'artista del make-up Pat McGrath collabora con la cantante Maggie Lindemann per rilasciare una collezione di trucchi da vendere tramite la pagina Spotify di Lindemann.

 

Scritto da , il 15/11/17

Seguici su

 
 

Spotify per guadagnare qualche soldi in piu' è già rivenditore di gadget musicali attraverso le sue app, quando disponibili si possono trovare nella pagina di un artista, ed ora ha annunciato che inizierà a vendere anche cosmetici.

L'artista del make-up Pat McGrath, conosciuta per la sua marca di bellezza Pat McGrath Labs sta collaborando con la cantante Maggie Lindemann per rilasciare una collezione di trucchi che sarà venduta tramite la pagina Spotify di Lindemann. La partnership con Spotify apre un nuovo canale di vendita dei prodotti della McGrath, rivolto direttamente ai giovani appassionati della musica di Lindemann. Spotify, ricordiamo, conta 140 milioni di utenti pagati e, anche se non tutti sono fan di Lindemann, McGrath potrà contare su una buona base di utenti che ascoltano la musica dell'artista.

Secondo TechCrunch questa la collaborazione non è destinata a diventare un nuovo flusso di entrate per Spotify, in quanto si tratta solo di una prima partership di questo genere e da cui non ricaverà molto dalle vendite. Quasi come quando Spotify, nel 2014, ha introdotto la possibilità per gli artisti di vendere prodotti attraverso le loro pagine della piattaforma senza ricevere alcuna commissione.

Come riferito da The Verge, la collaborazione è rilevante in quanto segna la prima volta che Spotify venderà prodotti che non siano biglietti per concerto, poster o magliette del merchandising degli artisti musicali attraverso la sua piattaforma Merchbar. Allo stesso tempo, riferisce il sito, si apre la porta per future collaborazioni tra gli artisti e Spotify stessa per vendere altri tipi prodotti.

Non è la prima volta che l'industria della moda si affida alle nuove tecnologie per arrivare al pubblico piu' attento alle novità, ricorda The Verge. Ad esempio, la designer Diane von Furstenberg ha collaborato con Google per rilasciare una serie di edizioni limitate degli occhiali Google Glass nel 2014, mentre il direttore creativo di Chanel e Fendi, Karl Lagerfeld, è stato uno dei primi personaggi noti ad indossare l'Apple Watch nel 2015.

Maggie Lindemann, che gestisce un profilo Instagram che conta 1,6 milioni di follower, ha dichiarato che "La bellezza, la moda e la musica sono stati intrinsecamente legati dagli anni '60. In questa epoca digitale del make-up digitale, dove i fan hanno bisogno di una soddisfazione immediata di glamour, desidero sempre raggiungere i fan dove sono più impegnati. Ecco perché questo rapporto con Spotify è assolutamente importante, perché unisce la bellezza e la musica in modo completamente nuovo, che non è mai stato fatto prima.".

Secondo Techcrunch, la partnership è un segnale di come Spotify, che ora ha oltre 140 milioni di utenti complessivi (60 milioni di utenti paganti e i restanti che usano il servizio gratis grazie alla pubblicità), sta cercando di sfruttare il proprio pubblico per "espandere gli orizzonti per i professionisti della sua community, che su Spotify sono i musicisti".

La collezione sarà rilasciata in occasione del rilascio del nuovo singolo "Obsessed" di Lindemann, il 17 novembre. Tra i prodotti che saranno venduti, si segnalano rossetti a partire da 16 sterline (circa 20 euro) e Makeup Palettes da 95 sterline (circa 110 euro).


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Spotify rivenditore di cosmetici


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?