Recensione Xiaomi Mijia Mi Sphere, videocamera a 360 gradi

Recensione Xiaomi Mijia Mi Sphere, videocamera a 360 gradi

Xiaomi Mijia Mi Sphere 360 è la nuova camera a 360 gradi dell'azienda Cinese disponibile anche in Italia, scopriamola insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 15/01/18

Seguici su

 
 

La tendenza dello scorso anno ma anche dell’anno in corso sembra essere quella dei video a 360 gradi, contenuti da poter visualizzare su Smartphone, PC o Tablet ma da poter vivere a pieno con un visore VR, ovviamente di questo si è accorta anche Xiaomi che praticamente realizza prodotti di ogni tipo.

La Xiaomi Mijia Mi Sphere 360 gradi che vi mostriamo oggi è disponibile al seguente indirizzo da Honorbuy dall’Italia con spedizione gratuita, veloce e senza dogana e due anni di garanzia sempre sul territorio Italiano, attivo il codice sconto PIANETACELLULARE per risparmiare 5 euro sul totale.

All’interno della confezione di vendita troviamo: la nostra fotocamera disponibile solamente in colorazione nera, manuali guida in Inglese, cavo USB Micro per la ricarica, custodia protettiva per il trasporto ed un piccolo treppiede che una volta chiuso diventa un comodo monopod per filmati il movimento. 
 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

Nel primo lato troviamo un sensore a 180 gradi e dei piccoli LED invisibili quando spenti ma indispensabili per capire lo stato della batteria senza utilizzare l’applicazione e la modalità di registrazione attivata.

Leggi anche:
 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

Dall’altra parte il logo dell’azienda ed un secondo sensore identico a quello precedentemente visto di cui tra poco vi sveleremo le caratteristiche. 

Leggi anche:
 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

Un altro lato comprende l’ingresso Micro SD fino a 128 GB per la memoria (non compresa) e l’ingresso Micro USB per la ricarica della batteria da 1600 mAh con ricarica rapida Quick Charge 2.0, assicura fino a 75 minuti di registrazione alla massima risoluzione con Wi-Fi attivo, ovviamente è possibile anche avere risultati migliori spegnendo il Wi-Fi o abbassando la risoluzione.

 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

Dall’altra parte un lato completamente pulito sfruttato dall’azienda per la collocazione dei loghi di certificazione.

 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

Sopra troviamo i due microfoni, il tasto di scatto o registrazione, il tasto per accendere oppure spegnere il Wi-Fi ed il tasto accensione che se tenuto premuto accende e spegne appunto la cam mentre con una pressione veloce cambia la modalità da video a foto, i LED di cui parlavamo prima vi segnaleranno quella selezionata.

 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

Sotto troviamo invece un aggancio magnetico di ricarica probabilmente pensato per accessori esterni, due agganci per accessori supplementari ed ingresso da 1/4 per il tripod in confezione, si tratta di una vite standard sfruttabile quindi con qualsiasi treppiede per esempio.

Tornando al discorso sensori qui ne troviamo due da 180 gradi che insieme appunto vanno a ricreare foto e video a 360 gradi, parliamo di due Sony IMX 206 da 16 megapixel con stabilizzatore elettronico EIS a sei assi e risoluzione massima in video di 3456 x 1728 pixel a 30 frame per secondo e 2304 x 1152 pixel a 60 frame per secondo.

Il chip interno è l’Ambarella A12, c’è il giroscopio che gestisce tre assi della stabilizzazione mentre gli altri tre sono affidati all’accelerometro ed il modulo Wi-Fi a 2,4 Ghz.

Gli scatti ed i video sono di ottima qualità per luce, dettaglio e colori sempre parlando di una fotocamera a 360 gradi che ovviamente al momento non ha la qualità di una reflex per esempio, purtroppo al momento non riusciamo a mostrarvi sample in quanto sembra esserci un problema software probabilmente risolvibile con un prossimo aggiornamento che in pratica non permette di condividere o esportare foto e video a 360 gradi ma solo con due inquadrature da 180 gradi, tramite l’applicazione invece tutto funziona benissimo, non appena il problema verrà risolto o troveremo una soluzione aggiorneremo la recensione in questione. 

 
Xiaomi Camera 360 gradi
Xiaomi Camera 360 gradi
 

L’applicazione che permette di sfruttare al massimo le caratteristiche di questa camera si chiama MiSphereCam360 ed è disponibile sia per Android che per iOS.

Integrata nell’applicazione troviamo un social su cui condividere e vedere solamente immagini e video registrati con questa camera e la possibilità ovviamente di connetterci in maniera stabile, veloce ed intuitiva alla nostra fotocamera.

Una volta connessi possiamo non solo visionare impostazioni e parametri da impostare a nostro piacimento, ma è possibile anche scattare foto, registrare video standard, video con una lunghezza predefinita o timelapse (aggiunti con l’ultimo update) senza di fatto toccare la cam, tutto funziona in maniera perfetta.

L’unico aspetto da segnalare riguarda il discorso temperature dato che la camera diventa quasi immediatamente molto calda all’accensione e rimane nello stesso range anche nell’utilizzo, mai fino a dar fastidio o fino a creare problemi comunque.

Insomma arrivando alle conclusioni della recensione in questione possiamo dire che, per quel che costa, Xiaomi Mijia Mi Sphere 360 è una fotocamera da considerare Top di gamma, facile da utilizzare e perfettamente integrata, forse solamente leggermente acerba ma sappiamo che Xiaomi tira fuori il meglio dai propri prodotti solo dopo qualche aggiornamento e che soprattutto il supporto è molto lungo e duraturo.

Non ci resta che lasciarvi alla nostra recensione vide in cui vi mostriamo funzionalità, prestazioni e utilizzo di questa fotocamera invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione Xiaomi Mi Sphere Camera 360 gradi



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Xiaomi Mijia Mi Sphere, videocamera a 360 gradi


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?