Facebook compra Bloomsbury AI per comprendere meglio il linguaggio naturale

Facebook compra Bloomsbury AI per comprendere meglio il linguaggio naturale

L'esperienza di Bloomsbury AI rafforzerà gli sforzi di Facebook nella ricerca dell'elaborazione del linguaggio naturale e aiuterà l'azienda a comprendere meglio il linguaggio naturale e le sue applicazioni.

 

Scritto da , il 04/07/18

Seguici su

 
 

Facebook ha annunciato di aver acquisito la società londinese Bloomsbury AI specializzata in tecnologie di intelligenza artificiale e nell'elaborazione del linguaggio naturale.

Nel post pubblicato sulla pagina Facebook Academics si legge che il team dietro a Bloomsbury AI ha accettato di far parte di Facebook a Londra. E' lo stesso team che cha sviluppato una "tecnologia leader nella lettura e comprensione di documenti non strutturati in linguaggio naturale per rispondere a qualsiasi domanda".

Secondo Facebook, l'esperienza di Bloomsbury AI rafforzerà gli sforzi di Facebook "nella ricerca dell'elaborazione del linguaggio naturale" e aiuterà l'azienda "a comprendere meglio il linguaggio naturale e le sue applicazioni".

TechCrunch ha ricordato che il co-fondatore di Bloomsbury AI, Sebastian Riedel, ha anche contribuito a creare una società chiamata Factmata che è stata progettata per aiutare ad eliminare le notizie false, tecnologia che potrebbe tornare molto utile a Facebook considerate le polemiche emerse negli ultimi mesi circa le fake news condivise attraverso il social network.

Il team di Bloomsbury AI aiuterà Facebook a far crescere i propri sforzi nell'intelligenza artificiale nella sede della società a Londra, dove si unirà ad un gruppo di "forti talenti ingegneristici. Non vediamo l'ora di dargli il benvenuto su Facebook e non vediamo l'ora di vedere cosa costruiamo insieme" chiude il post.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Facebook compra Bloomsbury AI per comprendere meglio il linguaggio naturale


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?