Vodafone porta l'assistente Tobi su Whatsapp per clienti e non

Vodafone porta l'assistente Tobi su Whatsapp per clienti e non

Vodafone annuncia la disponibilità di Tobi, l'assistente intelligente proprietario, su Whatsapp attualmente in Beta chiusa, abbiamo potuto provarlo in questi giorni ed ecco la nostra anteprima.

 

Scritto da , il 26/11/18

Seguici su

 
 

Vodafone sta puntando davvero molto sullo sviluppo di Tobi, l’assistente digitale già integrato sul sito ufficiale, su app, Amazon Alexa e su Facebook, ed a conferma di questo nei giorni scorsi l’azienda ha tenuto un evento a cui abbiamo preso parte in cui ci sono state illustrate funzionalità attive e novità in arrivo, come per esempio l’integrazione via whatsapp che vi mostriamo di seguito.

Innanzitutto, cos’è Tobi? Non è un assistente vocale come Alexa o Google Assistant ma piuttosto si tratta di un assistente virtuale in grado di semplificare tante operazioni quotidiane e non, sempre parlando di operazioni legate all’operatore ovviamente.

Tobi è sviluppato seguendo la tecnologia d’intelligenza artificiale ed assicura assistenza 34 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno.

Importante sottolineare che il tutto è stato sviluppato per un utilizzo naturale, l’azienda ci ha parlato di un vero e proprio studio che ha permesso a Tobi di comprendere comandi con frasi “meccaniche” o appunto “sciolte”, Tobi è in grado di proseguire un discorso ricollegandosi alle frasi precedenti ma soprattutto permette di passare da una piattaforma all’altra senza perdere il filo del discorso.

In poche parole se stiamo parlando tramite broswer internet con Tobi ma dobbiamo abbandonare il PC per uscire di casa basterà per esempio aprire l’app per ritrovare tutta la cronologia della chat e riprendere il discorso, ovviamente il tutto è legato all’intestatario che ha effettuato il login o sta utilizzando il numero di cui si sta prendendo cura l’assistente.

 
Tobi Vodafone
Tobi Vodafone
 

Tobi inoltre impara dai propri errori grazie ad un team di esperti di Vodafone che sfrutta il Natural Language Processing ed il Machine Learning con sede al Competence Center Vodafone di Pisa per inserire sempre nuove frasi in modo da rendere meno macchinosa la conversazione.

Ma cosa possiamo chiedere a Tobi? Banalmente il credito residuo se siamo clienti, il codice PUK della SIM (spesso davvero difficile da trovare ed indispensabile nel caso di blocco del numero) oppure ancora informazioni sull’offerta attiva ma anche informazioni su nuove offerte, costi di gestione eccetera.

Ad Ottobre Tobi è approdato su Amazon Alexa ed a Dicembre arriverà invece su Whatsapp, inizialmente solamente tramite invito per alcuni clienti ed in seguito in versione finale per tutti (anche non clienti).

Leggi anche:
 
Tobi Vodafone
Tobi Vodafone
 

Noi abbiamo potuto testare Tobi tramite Whatsapp in anteprima e possiamo assolutamente confermare che l’ecosistema funziona già perfettamente, è in grado di recepire comandi diretti e non con un tempo di risposta di pochi secondi e rende davvero alcune operazioni semplici, per esempio possiamo chiedere quanto ci costerà chiamare in Brasile o più nello specifico in una città per ricevere in pochi istanti l’informazione che, se cercata, troveremmo in almeno un minuto.

Importante dire che Tobi non sostituisce completamente l’operatore in quanto in alcuni casi, se capisce che non può aiutarci, ci passerà direttamente una persona fisica, questo succede sia su whatsapp che tramite app eccetera.

Tobi è poi anche integrato nel 190, attualmente per un numero ristretto di telefonate al giorno per esempio chiamando il servizio clienti Vodafone è possibile parlare con l'assistente virtuale che sostituisce il risponditore automatico che ci indica i tasti da premere per la nostra esigenza, anche in questo caso ci è stato mostrato un esempio in cui viene segnalato un problema su una rete in 30 secondi netti quando sappiamo tutti che solo per trovare la giusta combinazione di tasti per parlare con un operatore necessita di diversi minuti.

Tobi è in crescita ed a conferma del fatto solo nel mese di Ottobre ha ricevuto oltre 2,1 milioni di visite gestendo oltre 1 milione di conversazioni, impressionante sottolineare che l’80 percento di queste conversazioni hanno trovato soluzione senza la necessità di interpellare un operatore fisico!

Per maggiori info vi lasciamo al sito ufficiale.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Vodafone porta l'assistente Tobi su Whatsapp per clienti e non


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?