DxOMark ora testa le fotocamere frontali degli smartphone: Pixel 3 e Galaxy Note9 guidano la classifica iniziale

DxOMark ora testa le fotocamere frontali degli smartphone: Pixel 3 e Galaxy Note9 guidano la classifica iniziale

DxOMark ha introdotto il suo nuovo protocollo DxOMark Selfie di test per le fotocamere anteriori degli smartphone: dai primi testi, in testa alla classifica ci sono Google Pixel 3 e Samsung Galaxy Note9.

 

Scritto da , il 22/01/19

Seguici su

 
 
DxOMark, leader nel testing di fotocamere per smartphone, dopo anni di test ha finalmente iniziato a testare le fotocamere frontali sui telefoni, le cosiddette 'selfiecamera'.

DxOMark ha ufficialmente introdotto il suo nuovo protocollo DxOMark Selfie di test per le fotocamere anteriori degli smartphone, progettato sulla base del collaudato protocollo DxOMark Mobile usato per testare le fotocamere principali degli smartphone con lo scopo di "offrire dati di test neutri e affidabili sulle prestazioni della fotocamera frontale dello smartphone e la qualità dell'immagine per i consumatori e le altre parti interessate" ha spiegato DxOMark. DxOMark Selfie si basa sulle stesse procedure e metodologie di DxOMark Mobile, ma sono state apportate alcune modifiche per riflettere sul modo in cui vengono utilizzate le fotocamere anteriori.

Perchè introdurre il protocollo DxOMark Selfie? DxOMark ha spiegato che l'Oxford English Dictionary definisce un selfie come "una fotografia che si è presa da sé, in genere scattata con uno smartphone o una webcam e condivisa tramite i social media", quindi il fatto che il dizionario autorevole più conosciuto della lingua inglese abbia convalidato il termine 'selfie' nel 2013 mostra "quanto velocemente questa forma di fotografia sia diventata molto popolare", ha spiegato DxOMark, aggiungendo che "sarà ovvio a chiunque scorrendo i feed delle loro app di social media che un'enorme proporzione di foto in questi giorni sono autoritratti di qualche tipo che sono stati catturati con la fotocamera frontale di uno smartphone. È difficile negare che i social media abbiano cambiato radicalmente il modo in cui usiamo fotocamere e fotografia. Su piattaforme come Facebook, Instagram, Snapchat e WhatsApp, la condivisione di selfie è estremamente popolare e molte di queste app selezionano la videocamera frontale per impostazione predefinita. È ovvio che l'aumento del selfie è strettamente legato alla rapida crescita di queste applicazioni e piattaforme di social media negli ultimi anni. Gli utenti catturano e condividono i selfie di gruppo con i loro amici durante gli eventi; selfie che mostrano paesaggi urbani o paesaggi sullo sfondo durante il viaggio; e autoscatti di primo piano semplicemente per documentare il loro stato d'animo attuale. Le videochiamate con applicazioni come Skype o FaceTime sono un altro caso d'uso importante delle fotocamere anteriori per smartphone.".

DxOMark Selfie è stato introdotto con i rapporti di prova per 12 smartphone che coprono tutte le fasce del mercato, dai dispositivi entry-level ai modelli di punta. I primi leader della classifica di DxOMark Selfie sono Google Pixel 3 e Samsung Galaxy Note 9, entrambi con 92 punti. Nonostante il raggiungimento dello stesso punteggio complessivo, ci sono molte differenze tra le due fotocamere anteriori, quindi come entra nel dettaglio di ogni fotocamera principale nei suoi rapporti, DxOMark ha iniziato a fare lo stesso anche per le fotocamere anteriori degli smartphone testati. In breve, il Google Pixel 3 ha il vantaggio sul Samsung Galaxy Note9 in termini di sistema di messa a fuoco, ma il Note9 ottiene risultati migliori per esposizione e colore. Secondo DxOMark, le immagini acquisite con il dispositivo di Google mostrano un contrasto leggermente maggiore e un migliore bilanciamento del bianco; il dispositivo di Samsung è migliore nell'esposizione e applica un minor contrasto ai volti, rendendo l'aspetto leggermente più naturale. Anche il compromesso tra rumore e dettagli è molto diverso tra le due telecamere, con Pixel 3 che si aggiudica la vittoria solo in condizioni di illuminazione interna e in condizioni di scarsa luminosità. Per DxOMark, le immagini di entrambe le fotocamere sono "eccellenti" ma il Pixel 3 "mette molta enfasi sulla trama e sui dettagli e quindi conferisce un po' di rumore nelle immagini" mentre il Galaxy Note9 offre "una immagine più pulita sacrificando un po' di dettagli".

Xiaomi Mi Mix 3 è al terzo posto nella iniziale classifica dei 12 smartphone testati DxOMark, la cui doppia fotocamera frontale cattura "fantastici ritratti con la simulazione del bokeh" mentre il punteggio delle registrazione di video del Mi Mix 3 è pari a quello ottenuto dal Galaxy Note9.

L'Apple iPhone XS Max per DxOMark con la sua fotocamera frontale cattura alcune delle migliori immagini fisse e video di qualità in condizioni di luce intensa, mentre si trova piu' in difficoltà rispetto a molti dei concorrenti di fascia alta in condizioni di scarsa luce.

A seguire la classifica dei 12 smartphone testati da DxOMark elencati dal primo all'ultimo con il punteggio DxOMark Selfie dal piu' alto al piu' basso.

Google Pixel 3 - 92 punti
Samsung Galaxy Note 9 - 92 punti
Xiaomi Mi MIX 3 - 84 punti
Samsung Galaxy S9 Plus - 81 punti
Apple iPhone XS Max - 82 punti
Huawei Mate 20 Pro - 75 punti
Google Pixel 2 - 77 punti
Samsung Galaxy S8 - 73 punti
Huawei P20 Pro - 72 punti
Apple iPhone X - 71 punti
Meitu V6 - 59 punti
Intex Aqua Selfie - 22 punti

Introduzione a DxOMark Selfie



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su DxOMark ora testa le fotocamere frontali degli smartphone: Pixel 3 e Galaxy Note9 guidano la classifica iniziale


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?