Oppo prepara nuovo ecosistema di servizi smart

Oppo prepara nuovo ecosistema di servizi smart

Collaborando attivamente con i partner del settore per un futuro di successo condiviso, Oppo prepara un nuovo ecosistema di servizi smart nell'era della connettività intelligente.

 

Scritto da il 21/12/19 | Pubblicato in Oppo | | | Archivio 2019

Seguici su

 
 

Oppo ha tenuto il 19 dicembre la sua Oppo Developer Conference (ODC) 2019 a Pechino sul tema “Innovation and Intelligence”, svelando una serie di iniziative per costruire insieme agli sviluppatori e ai partner un nuovo ecosistema di servizi intelligenti. Le tre nuove iniziative annunciate alla conferenza includono il migliorato programma di supporto agli sviluppatori “Gravity Plan 2.0”, per il quale Oppo destinerà circa 143 milioni di dollari nel 2020, il “Five System-level Capability Exposure Engines” e il programma “IoT Enablement Plan”.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
ODC 2019 a Pechino (19.12.2019)
ODC 2019 a Pechino (19.12.2019)
 

Gravity Plan 2.0

Lo scorso anno, Oppo ha attivato oltre 320 milioni di utenti attivi mensilmente in tutto il mondo sul proprio sistema operativo ColorOS, portando sempre piu' utenti nelle proprie applicazioni, servizi ed ecosistema di contenuti. Ad oggi, oltre 120mila sviluppatori si sono uniti alla piattaforma 'aperta' di Oppo.

Nel corso della Developer Conference 2018, Oppo ha lanciato il “Gravity Plan”, un programma da 143 milioni di dollari per supportare i migliori sviluppatori in tutto il mondo. Nel corso dell'ultimo anno, questo piano ha fornito risorse per oltre 2.000 applicazioni, con 9,2 miliardi di impression ed oltre 180 milioni di download.

Per il prossimo anno, il piano “Gravity Plan 2.0” allocherà altri 143 milioni di dollari circa per connettere sviluppatori e utenti.

 
ODC 2019 a Pechino (19.12.2019)
ODC 2019 a Pechino (19.12.2019)
 
Leggi anche:
Leggi anche:

Five Systemlevel Capability Exposure Engines

Oppo ha poi lanciato ufficialmente il "Five Systemlevel Capability Exposure Engines" con Hyper Boost, Link Boost, CameraUnit, MediaUnit e ARUnit al fine di consentire agli sviluppatori di connettersi alle funzionalità a livello di sistema di Oppo in modo più fluido e rapido e migliorare di continuo l'esperienza utente.

Oppo intende cosi' aiutare gli sviluppatori a "sfruttare creatività, esplorare scenari, massimizzare il valore e costruire un mondo di connettività intelligente in cui la realtà e il regno virtuale si integrano" come ha commentato Andy Wu, Vice President, Software Engineering di Oppo.

 
ODC 2019 a Pechino (19.12.2019)
ODC 2019 a Pechino (19.12.2019)
 

IoT Enablement Plan

Anticipando l'integrazione e la convergenza degli oggetti intelligenti, Oppo ha annunciato il lancio dell'"IoT Enablement Plan", un programma destinato ad aprire il protocollo IoT HeyThings di Oppo, la piattaforma di servizio IoT HeyThings e il protocollo di connettività audio per i partner IoT.

Oppo ha previsto di implementare la piattaforma di servizi IoT HeyThings recentemente aggiornata attraverso la sua piattaforma aperta nel primo trimestre 2020, mentre la prima fase del protocollo di connettività audio dovrebbe essere attivata nel giugno 2020.

Infine, Oppo ha svelato di avere in programma un importante investimento di 50 miliardi di RMB (equivalenti a circa 7 miliardi di dollari) in spese di R&D nel prossimo triennio per lo sviluppo di tecnologie di base in hardware, software e sistema oltre a 5G, IA, AR, big data e altre tecnologie di frontiera.

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria