Coronavirus influenza anche il mercato degli altoparlanti intelligenti, previsto comunque in crescita nel 2020

Coronavirus influenza anche il mercato degli altoparlanti intelligenti, previsto comunque in crescita nel 2020

Il problema COVID-19 ha temporaneamente deviato gli sforzi di alcuni venditori, in particolare quelli cinesi, che stanno subendo il maggiore impatto.

 

Scritto da , il 28/02/20

 

Seguici su

 
 

Nell'arco di tutto il 2019, il numero di altoparlanti intelligenti spediti nel mondo ammonta a 125 milioni, il 60% in più rispetto al 2018. E' quanto emerso dal rapporto di Canalys sullo stato del mercato globale degli smart speaker nell'ultimo trimestre del 2019 e nell'intero anno. Da questo è emerso anche che le spedizioni in Cina sono più che raddoppiate lo scorso anno, da 21,9 milioni nel 2018 a 52,0 milioni nel 2019 e hanno contribuito al 64% di tutta la crescita delle spedizioni nell'anno Baidu, Alibaba e Xiaomi. Baidu si è distinto con una crescita del 384%, con un aumento delle spedizioni da 3,6 milioni nel 2018 a 17,3 milioni nel 2019.

Leggi anche:
 
Analisi del mercato degli Smart Speaker Q4 2019
Analisi del mercato degli Smart Speaker Q4 2019
 
 
Analisi del mercato degli Smart Speaker 2019
Analisi del mercato degli Smart Speaker 2019
 

Il mercato degli smart display nel 2020 secondo Canalys

Per quanto riguarda il 2020, Canalys ha notato che i fornitori stanno "rapidamente diversificando il loro approccio agli altoparlanti intelligenti nel tentativo di mantenere la crescita".

I fornitori devono "accelerare il ciclo del prodotto per portare più rapidamente dispositivi più interessanti ai consumatori per rimanere competitivi, nonché per introdurre nuove strategie di mercato per aumentare la penetrazione degli altoparlanti intelligenti in più famiglie", ha dichiarato Jason Low, analista senior di Canalys.

L'emergenza dal nuovo Coronavirus ha influenzato anche il mercato degli altoparlanti intelligenti, che dovrebbe comunque registrare una crescita nel 2020 ma ad un livello inferiore rispetto a quanto previsto prima dell'emergenza, con le ripercussioni peggiori previste inevitabilmente in Cina.

 "Il problema COVID-19 ha temporaneamente fatto deragliare gli sforzi di alcuni venditori, in particolare quelli cinesi, che stanno subendo il maggiore impatto" ha detto Low. "Man mano che i consumatori vengono confinati nelle loro case, l'effetto si riscontra in modo molto significativo nel canale offline, che recentemente è diventato importante come canale praticabile per guidare grandi spedizioni. Inoltre, in questo periodo critico, i consumatori dovrebbero concentrarsi sugli acquisti di necessità a breve termine e ritardare eventuali acquisti non essenziali fino alla fine dell'anno."

Canalys prevede un calo del 22% su base annua per gli smart speaker in Cina nel primo trimestre 2020 a causa dell'epidemia di coronavirus, con una previsione di miglioramento del mercato dal terzo trimestre in poi. Canalys ha quindi ridotto le previsioni di crescita del mercato degli smart speaker in Cina per il 2020 dal 19% all'8%, riducendo al contempo le previsioni di crescita globale dal 20% al 13%.

Con la situazione in Cina che mostra segni di miglioramento, Canalys prevede che l'impatto dell'epidemia coronavirus sulla catena di fornitura di altoparlanti intelligenti sarà a breve termine. "Le spedizioni globali di dispositivi sono state ritardate. I fornitori devono lottare per ridurre al minimo l'impatto", ha dichiarato Low.

Produrre gli altoparlanti intelligenti costa meno del produrre smartphone e PC, motivo per cui Canalys prevede che i produttori di smart speaker hanno preoccupazioni minime in merito ai vincoli di produzione e fornitura rispetto ai fornitori di smartphone e PC.

Con le persone rintanate in casa per la paura di contrarre il coronavirus Covid-19, sono aumentati gli acquisti online. “Di fronte a questo terribile evento imprevisto, i venditori cinesi hanno avuto motivo di pensare molto di più ai propri clienti e ai fattori umani. Ci sono stati miglioramenti delle funzionalità e dei casi d'uso quando gli utenti hanno iniziato a dipendere fortemente dai servizi online a casa, come lo streaming live delle classi scolastiche dei bambini e gli ordini online. Oltre a questi nuovi scenari causati dal virus, vi è una crescente domanda in tutto il mondo di istruzione online, salute digitale e integrazione dei servizi di O2O. Quindi il recente lancio di display intelligenti a grande schermo in Cina è di buon auspicio per la diffusione” ha concluso Low. 

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria