Huawei vicina ai clienti in questo momento di emergenza sanitaria

Huawei vicina ai clienti in questo momento di emergenza sanitaria

Huawei ha esteso fino al 15 giugno la scadenza di tutte le garanzie che terminano tra il 15 marzo e il 14 giugno e lanciato il nuovo servizio 'senza contatto' di consegna gratuita a domicilio per dispositivi già in riparazione nei centri di assistenza.

 

Scritto da , il 27/03/20

 

Seguici su

 
 

Walter Ji, Presidente Europa di Huawei CBG, ha condiviso nel sito web consumer dell'azienda una lettera rivolta ai clienti di Huawei in questo periodo di emergenza sanitaria causata dalla pandemia del coronavirus Covid-19.

Nella lettera, Ji ha annunciato l'estensione fino al 15 giugno di tutte le garanzie che terminano tra il 15 marzo e il 14 giugno per assicurare i proprietari di dispositivi Huawei di essere in grado di utilizzare i loro dispositivi per rimanere in contatto con amici, famiglia e i colleghi di lavoro.

"Sappiamo quanto sia importante il ruolo della tecnologia in questo momento e quindi continuiamo a lavorare per mantenere i nostri clienti connessi" scrive Ji.

Ji ha, inoltre, comunicato che Huawei ha lanciato il nuovo servizio "senza contatto" di consegna gratuita a domicilio per dispositivi già in riparazione nei centri di assistenza Huawei. Questa iniziativa si aggiunge al servizio, già normalmente disponibile, di ritiro e riconsegna gratuiti a casa dei clienti. Smartphone, tablet, laptop, smartwatch, router o modem possono quindi essere raccolti e portati in un centro di assistenza per la riparazione e riconsegnati a domicilio del cliente, con costi di trasporto interamente a carico dell'azienda.

"Le nostre vite sono cambiate nelle ultime settimane e siamo orgogliosi di vedere le storie positive di persone provenienti da tutto il mondo che si uniscono e si sostengono a vicenda. C'è un vero senso di comunità globale che ci dà tutto l'ottimismo e la gioia in questi tempi difficili", scrive Jin, "la nostra attenzione indistinta ricade sulla salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e clienti e nel garantire il possibile per mantenere le persone in tutto il mondo connesse quando così tanti di noi si sentono distanti e isolati".

Ji ha concluso la lettera "ringraziando enormemente i nostri clienti, i dipendenti dedicati e le persone, le comunità e in particolare i professionisti medici per i notevoli sforzi che stanno offrendo in questo momento. Restiamo tutti connessi e al sicuro".

Huawei, ricordiamo, nel tentativo di proteggere i propri dipendenti, clienti e fan ha già chiuso negozi e centri di assistenza in tutta Europa, con lo staff europeo che è passato al lavoro da remoto.

Informazioni all'indirizzo consumer.huawei.com/it/campaign/stay-connected/

Il sostegno di Huawei Italia per affrontare l'Emergenza Coronavirus COVID-19



Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria