Recensione OnePlus Buds, a 89 euro sfidano le AirPods

Recensione OnePlus Buds, a 89 euro sfidano le AirPods

Oggi vi raccontiamo nella nostra recensione le nuove OnePlus Buds, ovvero le cuffie TWS Bluetooth del produttore già disponibili all'acquisto al prezzo di 89 euro.

 

Scritto da , il 06/10/20

 

Seguici su

 
 

Anche OnePlus ha, finalmente, realizzato le proprie cuffie TWS senza fili chiamante OnePlus Buds, sono già disponibili all’acquisto ed oggi in questa nostra recensione vi raccontiamo se vale la pena acquistarle oppure no.

Iniziamo parlando di estetica, il guscio è molto simile a quello delle Google Pixel Buds 2 e sono tre le colorazioni disponibili ovvero Grigio, Bianco ed Azzurro con interno in verde, quest’ultimo in tinta con la colorazione Marble Blue.

Il peso è uno dei punti di forza, solamente 37 grammi totali, al tatto la sensazione è buona e la robustezza assolutamente di tutto rispetto, la cerniera di chiusura per esempio è in metallo.

Tornando per un secondo al discorso peso va data una lode anche alle cuffie stesse dato che pesano solamente 4,7 grammi ognuna, una volta indossate non provocano fastidii oppure problemi anche dopo utilizzi prolungati. Non nascono principalmente per lo sport ma nessuno vi impedisce di andare a correre con le OnePlus Buds alle orecchie, non preoccupatevi poi di sudore ed eventuali schizzi di pioggia in quanto sono certificate IPX4. 

Leggi anche:
 
OnePlus Buds
OnePlus Buds
 

Il case comprende sul retro un pulsante per attivare la modalità di ricerca Bluetooth, davanti un LED che mostra lo stato di carica della batteria del case, sotto invece la porta USB per la ricarica dello stesso.

Ogni auricolare integra tre microfoni per la cancellazione del rumore (non attiva ma simulata in chiamata), la tecnologia di connessione è Bluetooth 5.0 con raggio di circa 10 metri, la batteria di ogni singola cuffia è di 35 mAh e quella del case di 430 mAh, servono 80 minuti circa per portare case ed auricolari da 0 a 100.

Parlando di autonomia siamo riusciti ad utilizzarle per circa 26/27 ore con una sola ricarica del case, ogni cuffia con una ricarica dura all’incirca 5 ore ed il case può ricaricare a sua volta le cuffie circa 5 volte completamente, risultati ottimi considerando ovviamente che i dati appena citati variano in base a volume, tipo di musica ascoltata oppure ancora all’utilizzo della singola cuffia per esempio. 

 
OnePlus Buds
OnePlus Buds
 

Ma parliamo di come suonano, la risposta in una sola parola sarebbe egregiamente! Va considerato che parliamo di cuffie da 89 euro in un mercato dove esistono concorrenti da oltre 200 euro quindi in rapporto al prezzo la qualità è davvero eccellente, il suono è corposo e c’è un accenno interessante riguardante i bassi.

Nessun problema in chiamata, ci sentono e sentiamo molto bene grazie all’egregio lavoro dei sei microfoni totali che simulano la cancellazione del rumore in realtà non presente.

Ci sono poi anche funzioni smart che mi sono particolarmente piaciute per esempio il riconoscimento automatico dell’orecchio che mette in pausa la riproduzione in automatico se togliamo le cuffie oppure ancora, ancora più apprezzato, lo switch di connessione tra gli ultimi due dispositivi semplicemente tenendo premuta una delle due cuffie indossate, in poche parole se siete al pc con a fianco lo smartphone e le buds indossate ma collegate allo smartphone potete tenere premuto per passare alla connessione al PC se precedentemente collegato, fantastico!

 
OnePlus Buds
OnePlus Buds
 

E poi l’aspetto forse negativo di queste cuffie ovvero le funzioni dedicate solamente a chi possiede uno Smartphone di OnePlus in quanto c’è il doppio tocco che di default integra le funzioni di traccia successiva o precedente ma che sui dispositivi del produttore è personalizzabile per esempio per il richiamo dell’assistente vocale o per fermare e far ripartire una riproduzione.

Altra funzione dedicata solamente a Smartphone dell’azienda ma anche ai Google Pixel è il “trova dispositivo”, in poche parole se perdete una o entrambe le cuffie ma sono nel raggio di connessione Bluetooth potete fargli emettere al volume massimo un suono ad alta frequenza che vi aiuta a ritrovarle.

Altra cosa che ci ha lasciato leggermente perplessi è il discorso aggiornamenti, il firmware si può aggiornare ma solamente con uno Smartphone OnePlus, viene quasi da pensare che l’azienda voglia vendere queste cuffie solamente ai propri clienti.

Parliamo di costo, come detto 89 euro con disponibilità immediata anche su Amazon al seguente indirizzo, ne vale la pena? Si perchè a questo prezzo non è facile trovare di meglio, ma meglio se avete uno Smartphone OnePlus. 


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria