Galaxy Note9, Samsung migliora la fotocamera con Scene Optimizer

Galaxy Note9, Samsung migliora la fotocamera con Scene Optimizer

Scene Optimizer, alimentata da IA, studia il soggetto e la scena prima di abbinarla ad uno dei 20 preset automaticamente per garantire sempre lo scatto migliore.

 

Scritto da , il 28/09/18

Seguici su

 
 

Samsung ha iniziato, a fine settembre, la distribuzione di un aggiornamento software per Galaxy Note9 per introdurre miglioramenti alla fotocamera.

Stando a quanto riportato da Sammobile, Samsung ha iniziato la distribuzione del firmware in questione (numero build N960FXXU2ARI9 con peso di circa 302MB) prima in Germania maè destinato ad arrivare nei prossimi giorni anche in altri paesi fino ad arrivare in tutti i mercati del mondo dove il Galaxy Note9 viene venduto.

Tra le nuove funzionalità che il firmware introduce c'è - novità assoluta in uno smartphone Samsung - Scene Optimizer, che con l'intelligenza artificiale studia il soggetto e la scena prima di abbinarla ad uno dei 20 preset (paesaggi, cibo, ritratto, animali e altro) automaticamente per garantire sempre lo scatto migliore, in qualsiasi condizione ambientale. Un approfondimento su Scene Optimizer è disponibile qui sotto. Altra novità è la funzione chiamata Flaw Detection che informa con una notifica pop-up se si sta scattando una foto sfocata o se qualcuno nella foto ha chiuso gli occhi.

Il nuovo firmware introduce migliora anche la qualità delle immagini della fotocamera, la luminosità dei volti in condizioni di controluce, la gestione dell'HDR di giorno e notte, l'SNR (Signal Noise Ratio) e la luminosità in condizioni ambientali in cui c'è poca luce.

 
Samsung Galaxy Note9
Samsung Galaxy Note9
 

Come e' nata e funziona Scene Optimizer su Galaxy Note9

Samsung ha spiegato di aver progettato la funzionalità 'Scene Optimizer' per la fotocamera d Galaxy Note9 per "trasformare i momenti della giornata in storie memorabili" e torna utile a tutti gli utenti che non hanno idea di cosa significhi la saturazione o il bilanciamento del bianco, poichè ci pensa l'intelligenza artificiale a studiare il soggetto inquadrato nell'obiettivo e la scena prima di abbinarla ad uno dei 20 preset (paesaggi, cibo, ritratto, animali e altro) automaticamente per garantire sempre lo scatto migliore, in qualsiasi condizione ambientale. 

Basta parlare con qualsiasi fotografo professionista per sapere quanto puo' essere difficile ottenere foto in altissima qualità. Che si tratti di ritratti, paesaggi o scatti di cibo, per ogni soggetto servono tecniche di scatto e impostazioni della fotocamera diverse per ottenere ogni volta lo scatto migliore. Quando poi si scatta con uno smartphone, la maggior parte delle persone non ha tempo (o semplicemente non sa come fare) per regolare i dettagli tecnici, come saturazione, luminosità e bilanciamento del bianco. In fase di progettazione del Galaxy Note9, Samsung ha quindi cercato di creare una fotocamera in grado di produrre "immagini di cui anche i fotografi professionisti sarebbero soddisfatti" in automatico.

Poiché i migliori fotografi guardano e analizzano sempre attentamente ciò che andranno a catturare, prima di decidere le impostazioni da settare, alla fotocamera di Galaxy Note9 il produttore ha voluto conferire la capacità di distinguere automaticamente diverse tipologie di 'momenti' per riuscire a raggiungere lo scopo attraverso impostazioni accessibili a tutti. Per trasformare questa sua visione in realtà, Samsung ha sviluppato un algoritmo alimentato dall'intelligenza artificiale capace di ordinare e di classificare scenari e oggetti complessi. Facendo passare l'immagine sulla schermata di anteprima attraverso più filtri, ognuno in grado di analizzare forme e toni di colore diversi, l'algoritmo può determinare ciò che la fotocamera sta guardando. Oltre ad elaborare l'oggetto a fuoco, l'IA analizza anche le caratteristiche dello scenario di sfondo per consentire di migliorare l'intera immagine di conseguenza. Per capire come gli utenti giudicano le fotografie, Samsung ha condotto sondaggi per trovare le combinazioni di colori e toni più popolari per diversi tipi di immagini, mettendo poi a punto le impostazioni della funzionalità anche in base al feedback degli utenti sulle foto scattate dai telefoni Galaxy precedenti.

Il risultato è la funzionalità chiamata Scene Optimizer disponibile Galaxy Note9 - è il primo smartphone Samsung ad averla disponibile: analizzando gli oggetti principali, gli elementi scenici e temporali di una foto, la funzione può suddividere l'immagine in 20 diversi tipi tra Cibo, Ritratto, Fiori, Scene di interni, Animali, Paesaggi, Verdura, Alberi, Cielo, Montagne, Spiagge, Albe e tramonti, Rive, Scene con Strade, Scene notturne, Cascate, Neve, Uccelli, Testo. Quando viene scattata la foto, Scene Optimizer seleziona automaticamente le impostazioni di colore e tono appropriate per migliorare la qualità generale, tutto in automatico.

Grazie a Scene Optimizer, indipendentemente dalle loro capacità o esperienza di fotografia, gli utenti possono quindi contare sul Galaxy Note9 per avere sempre gli scatti migliori. 

Scene Optimizer è una funzionalità che gli utenti di Galaxy Note9 possono disattivare, se lo desiderano, basta toccare Impostazioni dall'app Fotocamera e far scorrere l'interruttore sulla destra della voce 'Scene Optimizer' su 'Off'.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Galaxy Note9, Samsung migliora la fotocamera con Scene Optimizer


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?