Samsung SmartThings supporta i prodotti Google Nest inclusi Termostati, Videocamere e Campanelli intelligenti

Samsung SmartThings supporta i prodotti Google Nest inclusi Termostati, Videocamere e Campanelli intelligenti

Diventa possibile accedere a e controllare i dispositivi Nest (come videocamere, termostati e campanelli Nest) con l'app SmartThings e anche tramite dispositivi per la casa intelligente Samsung, come smart TV e frigoriferi.

 

Scritto da il 09/12/20 | Pubblicato in Samsung SmartThings | Google Nest | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

Samsung SmartThings ha annunciato la partnership con Google per rendere compatibile il portafoglio di prodotti Nest dell'azienda di Mountain View in SmartThings, l'ecosistema di IoT di Samsung. L'integrazione sarà disponibile dall'inizio del prossimo anno, quando i dispositivi Google Nest, inclusi termostati, videocamere e campanelli, certificati "Works With SmartThings" (WWST) grazie a questa partnership potranno essere gestiti dagli utenti senza problemi nelle loro case intelligenti tramite SmartThings.

Per la prima volta, gli utenti di SmartThings saranno in grado di regolare un termostato Nest, visualizzare i feed audio/video delle videocamere Nest interne ed esterne e sentire chi è alla porta con Nest Hello. Gli utenti di SmartThings potranno anche far interagire i loro dispositivi Nest con altri dispositivi certificati WWST per creare routine ed esperienze automatizzate, controllando le funzioni con semplici comandi vocali o tramite l'app SmartThings. Inoltre, gli utenti saranno prossimamente in grado di trasmettere in streaming dai propri dispositivi Nest direttamente su TV e frigoriferi Family Hub Samsung compatibili.

Le routine possono gestire l'illuminazione in maniera automatica (ad esempio si potranno accendere le luci quando verrà rilevato un movimento dalla videocamera) mentre le automazioni potranno segnalare ad un termostato Nest quando è il momento di regolare la temperatura, impostare la temperatura ottimale.

“La tecnologia SmartThings continua a migliorare il modo in cui viviamo in modo intelligente. Siamo lieti di rafforzare ulteriormente la nostra partnership con Google e integrare Nest nella nostra piattaforma per offrire agli utenti più modi per controllare e automatizzare la propria casa", ha affermato Ralf Elias, Global Vice President IoT / Business Development & Partnerships di Samsung Electronics. "Ci impegniamo a creare un sistema universale in cui tutti i dispositivi per la casa intelligente possano lavorare insieme in modo coerente".

Dopo la recente partnership con Mercedes-Benz, questa partnership con Google rappresenta per Samsung SmartThings il prossimo passo nel proprio impegno per l'innovazione tecnologica e per lavorare con terze parti per creare uno standard universale per la casa intelligente. L'obiettivo dell'azienda è la semplificazione dello sviluppo di tecnologie intelligenti per i produttori e l'aumento della compatibilità per i consumatori. SmartThings supporta i prodotti di oltre 180 marchi e conta oltre 63 milioni di utenti attivi sulla piattaforma.

Samsung ha detto che la piattaforma SmartThings supporterà i prodotti Google Nest a partire da gennaio 2021.  Maggiori informazioni è presumibile che le avremo entro la prima metà del prossimo mese di gennaio, in occasione del CES 2021 di Las Vegas.

Come parte di questa stessa partership, Michele Turner, Director of Product and Smart Home Ecosystem for Google Nest, ha anticipato che presto diversi altri dispositivi e elettrodomestici intelligenti Samsung funzioneranno con il supporto vocale dell'Assistente Google. Ad esempio, si potrà dire "Ehi Google, preriscalda il forno a 350 gradi". Inoltre, da qualche settimana l'Assistente Google è disponibile sull'ultima gamma di Smart TV Samsung, il che semplifica l'accensione o lo spegnimento della TV, il cambio di canale e il controllo del volume senza nemmeno dover alzarsi dal divano o cercare il telecomando.

Anche la configurazione dei dispositivi intelligenti sarà più semplice: Samsung ora offre un semplice collegamento con l'Assistente Google direttamente da più app Samsung, tra cui SmartThings per semplificare il processo di associazione. Inoltre, è stato anche ampliato il controllo dell'Assistente Google dei dispositivi Samsung in sei nuove lingue (spagnolo, francese, tedesco, portoghese, coreano e giapponese). E per rendere più semplice il controllo rapido di tutti i propri dispositivi per la smart home, Google sta lavorando per portare una delle funzionalità preferite di Android 11 sui nuovi smartphone Galaxy di Samsung: al tocco del pulsante "Dispositivi" nel pannello rapido delle notifiche sul telefono, gli utenti potranno vedere tutti i dispositivi collegati all'interno di una unica schermata.