Nasa: Le terrificanti immagini del Sole e i suoi flame solari

Nasa: Le terrificanti immagini del Sole e i suoi flame solari

Lo spettroscopio Nucleare della Nasa era stato progettato per raccogliere immagini di galassie molto distanti cosi come intercettare buchi neri basandosi su analisi indirette, come raggi gamma e segnali termici per catturare cose che nessun occhio umano sarebbe ingrado di individuare.

 

Scritto da il 26/12/14 | Pubblicato in Nasa | | | Archivio 2014

Seguici su

 
 
Lo spettroscopio Nucleare della Nasa era stato progettato per raccogliere immagini di galassie molto distanti cosi come intercettare buchi neri basandosi su analisi indirette, come raggi gamma e segnali termici per catturare cose che nessun occhio umano sarebbe ingrado di individuare.

Ma questo gioiello della tecnologia spaziale, si è rivelato un perfetto strumento per catturare alcune immagini del Sole e soprattutto delle sue temibili esplosioni che di tanto in tanto provocano problemi di interferenze con le famose tempeste solari.

Sfruttando la capacità di interpretare le temperature di questo spettroscopio, i tecnici della Nasa hanno scannerizzato, nel vero e proprio senso del termine, il Sole e le sue continue esplosioni termo nucleari, catturando dettagli a dir poco terrificanti.

Il risultato ottenuto è stato quello di poter ottenere una mappatura quasi completa del Sole e soprattutto delle sue temperature, decisamente inospitali per qualunque forma di vita e qualunque materiale oggi conosciuto.
Leggi anche:
Leggi anche:
 
Confronto tra Terra e Solar Flame
Confronto tra Terra e Solar Flame
 
Come indicato dalle fonti ufficiali, queste esplosioni lanciano ondate di plasma a velocità di ben 2000 chilometri al secondo. Sono raggruppate in 3 sistemi in base alla loro dimensione ovvero:

le tempeste di classe X, devastanti e potenzialmente nefaste che avvengono in media ogni 11 anni seguendo il ciclo solare;

le tempetese di Classe M, visibili a occhio nudo e responsabili delle enormi aurore boreali/polari anche nell'esmisfero nord;

le tempeste di Classe C, molto più contenute

Nel video qui sotto, trovate una simulazione di una tempesta solare e uno carta termica del sole, tanto per rendersi conto del tutto.

Simulazione video dei Solar flame


Leggi anche:
Leggi anche:
Come possibile vedere dal sito della Nasa, il telescopio a raggi X ha individuato elementi sulla superficie del sole con temperature comprese tra 1 e 3 milioni di gradi.

L'occhio elettronico ha inoltre indagato a fondo sui temibili flame solari, delle violente esplosioni che lanciano nello spazio ondate gigantesce di plasma e raggi cosmici, teoricamente letali.

La Terra, grazie al suo campo magnetico, fornisce uno scudo naturale a questi raggi che potrebbero distruggere l'atmosfera terrestre e rendere il nostro pianeta un cumulo di polvere, come Marte.

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria