Apple Watch domina il mercato degli SmartWatch in forte calo

Apple Watch domina il mercato degli SmartWatch in forte calo

Nel trimestre di luglio-agosto-settembre 2016 con un calo del 48,4 per cento in un anno sono stati spediti 2,7 milioni di smartwatch in tutto il mondo; di questi, 1,1 milioni sono Apple Watch.

 

Scritto da , il 25/10/16

Seguici su

 
 

Apple Watch resta l'orologio intelligente più spedito nel corso del terzo trimestre del 2016, secondo gli ultimi dati di IDC. Un mercato, quello degli smartwatch, che è in forte calo, principalmente perchè non sono usciti nuovi orologi intelligenti negli ultimi mesi.

Nel complesso, IDC ha riportato per il trimestre che va dal luglio-agosto-settembre 2016 un calo del 48,4% del numero di SmartWatch spediti in tutto il mondo, pari a 2,7 milioni. Di questi, Apple Watch ha rappresentato 1,1 milioni di smartwatch, restando quindi lo smartwatch piu' venduto durante il periodo di tre mesi, anche se le spedizioni sono diminuite del 71,6% rispetto l'anno precedente. Apple Watch rappresenta il 41,3% del mercato degli SmartWatch, cifra calata dal 70% nel terzo trimestre del 2015.

Perchè sono stati venduti cosi' pochi smartwatch nel terzo trimestre del 2016? Non ci sono state novità. Apple solo alla fine del mese di settembre ha lanciato Apple Watch Series 2, che offre una migliore resistenza all'acqua, un processore del 50% più veloce, un display piu' luminoso ma le vendite di questo modello principalmente influenzeranno i dati relativi all'ultimo trimestre di quest'anno.

Apple è seguita da Garmin con 600mila unità vendute per una crescita del 324% delle spedizioni, mentre Samsung ha venduto nel Q3 2016 solo 400mila smartwatch. Lenovo (quota del 3.4%) è il quarto produttore di smartwatch al mondo seguito da Pebble (quota del 3,2%).

Apple ha rilasciato la nuova versione del software WatchOS al lancio della seconda generazione di Apple Watch a fine settembre, mentre Google ha di recente rimandato al 2017 la distribuzione del sistema operativo Android Wear 2.0, motivo per il quale i produttori di smartwatch Android Wear hanno forse pensato che non conviene lanciare sotto il periodo natalizio un orologio ancora con una versione 'vecchia' della piattaforma, dunque novità nel panorama di Android Wear forse le vedremo solo quando Google renderà disponibile Android Wear 2.0.

Apple Watch lo smartwatch piu' venduto tra maggio e luglio 2016

Una nuova ricerca condotta dalla società di ricerche di mercato Kantar Wordpanel rivela che l'orologio Apple Watch ha dominato il mercato degli smartwatch a livello mondiale nel periodo compreso tra maggio e luglio 2016. Secondo i dati diffusi, il dispositivo indossabile di Apple ha rappresentato il 33,5% degli smartwatch negli Stati Uniti e il 31,8% di tutti gli smartwatch venduti nei quattro maggiori mercati europei - Germania, Francia, Italia e Regno Unito. Inoltre, Kantar rivela che il 47% delle vendite di dispositivi indossabili in America ha riguardato esclusivamente gli smartwatch, e non quindi fitnessband o altri tipi di wearable.

"Nei tre mesi terminanti a luglio 2016, il 47% delle vendite di wearable concluse negli Stati Uniti ha riguardato la categoria SmartWatch, contro i fitnessband" ha commentato Lauren Guenveur, direttore consumer insight di Kantar Worldpanel, in un comunicato. "Apple continua a dominare questo segmento".

Dati buoni, ma non eccezionali. Infatti, mentre i consumatori sembrano essere interessati agli smartwatch, in realtà il mercato di questa categoria di prodotto non è molto grande. Infatti, secondo i dati di Kantar, solo il 4,7% degli americani e il 3,2% degli europei possiedono uno smartwatch.

I dispositivi indossabili, nel complesso, compresi dunque tracker dell'attività fisica e piu' semplici misuratori della qualità del sonno, sono indossati dal 15,2% degli americani e dall'8,1% degli europei, secondo le statistiche di Kantar.

"Guardando avanti, il 9,3% dei non-proprietari di wearable negli Stati Uniti hanno detto che intendono acquistare un indossabile nei prossimi 12 mesi, che è una percentuale leggermente al di sotto rispetto alla percentuale del 11.3% dei non-proprietari di wearable in Gran Bretagna", ha detto Guenveur.

Il 9,3% degli americani e il 11,3% dei britannici intervistati prevedono di acquistare un dispositivo indossabile nei prossimi 12 mesi - non per forza questo deve essere uno smartwatch, potrebbe essere anche un braccialetto che misura il sonno o la frequenza cardiaca, secondo una ricerca indipendente condotta da IDC, in quanto i consumatori si dicono più interessati ai wearable 'semplici' piuttosto che agli smartwatch.

Lo studio di Kantar segue un rapporto simile pubblicato all'inizio di questo mese dalla società di ricerca International Data Corporation (IDC), secondo cui il mercato degli indossabili cresce 'modestamente' in tutto il mondo, ma almeno è in crescita. I dati di IDC, tuttavia, hanno rilevato che la quota di mercato dei wearable di Apple si attesta al solo 7% nel secondo trimestre, in calo da una quota di mercato del 20,3% nello stesso periodo dello scorso anno.

Ricordiamo che Apple non ha mai annunciato numeri ufficiali riguardanti le vendite del suo Apple Watch, presumendo che rivelare questo tipo di informazione possa in qualche modo aiutare i suoi concorrenti.

Apple, all'inizio di settembre, dopo due anni dal lancio del suo primo smartwatch, ha aggiornato Apple Watch lanciando la seconda generazione 'Series 2' che ha introdotto due novità principali: GPS integrato e impermeabilizzazione - due caratteristiche importanti per gli appassionati di fitness. Secondo Kantar, le novità introdotte in Apple Watch Series 2 potrebbero aver colpito l'obiettivo, in quanto GPS e resistenza all'acqua sono due caratteristiche importanti per gli sportivi che desiderano tracciare ogni tipo di attività fisica.

Wearable, il mercato al Q1 2016 secondo IDC

Secondo il rapporto della società di ricerche di mercato IDC relativo al primo trimestre 2016 del mercato dei dispositivi indossabili in tutto il mondo, Xiaomi è ora il produttore numero due nel settore, superando Apple, che è ora al terzo posto.

Va precisato che il rapporto di IDC tiene in considerazione non solo gli smartwatch, ma ogni tipo di dispositivo indossabile intelligente, quindi compresi gli smartband.

Mentre Fitbit ha continuato ad essere il fornitore top di dispositivi indossabili in tutto il mondo, Garmin ha mantenuto il quarto posto. Lo spostamento piu' importante è stato quello di Apple scesa al terzo posto, e di Xiaomi salita dal terzo al secondo posto.

Solo nel primo trimestre 2016, in tutto il mondo sono stati spediti 19.7 milioni di dispositivi indossabili, per una crescita del 67.2 per cento rispetto alle 11.8 milioni di unità spedite nello stesso mese del precedente anno.

Fitbit ha iniziato il 2016 allo stesso modo come ha finito il 2015: come il leader indiscusso nel mercato indossabili. Il lancio dei suoi nuovi dispositivi Alta e Blaze ha aumentato le spedizioni dei prodotti Fitbit, con questi due nuovi gadget che puntano ad un nuovo tipo di consumatori: attnti al fitness e alla moda. IDC sottolinea, inoltre, un calo delle vendite significativo per i gadget piu' vecchi come Surge, Charge, Charge HR, e Flex. "Eppure, con un portafoglio ben segmentato, la politica dei prezzi e un marchio forte, la posizione di Fitbit è ben consolidata" commenta IDC.

Xiaomi ha superato Apple nel Q12016 grazie all'ampliamento della sua linea di fitness tracker poco costosi e con il monitoraggio della frequenza cardiaca e ha anche recentemente lanciato orologio per bambini per aiutare i genitori a tenere traccia dei loro figli. IDC sottolinea che il successo di Xiaomi si basa unicamente sui consumatori in Cina, e l'espansione in altri mercati continuerà ad essere il più grande ostacolo per l'azienda. Nel frattempo, IDC ricorda che secondo il CEO di Apple Tim Cook, Apple Watch ha soddisfatto le aspettative della società.

Garmin è un passo più avanti di Samsung nella classifica di IDC, grazie "alla forza dei suoi braccialetti e orologi attraenti per una vasta gamma di atleti, in modo particolare golfisti, corridori, e gli appassionati di fitness tracker". Mentre Garmin ha aggiunto due fitness tracker alla fine dello scorso anno, VivoActive HR e Vivofit 3, Garmin ha lanciato il suo primo dispositivo eyeworn, il Varia Vision In-sight Display per i ciclisti.

Altro cambiamento da evidenziare è il ritorno di Samsung nella top 5, al quinto posto, grazie al successo degli smartwatch Gear S2 e Gear S2 Classic. Ciò che distingue il Gear S2 dalla maggior parte degli altri smartwatch, per IDC, è che è tra i pochissimi con una connettività mobile, "rinunciando alla necessità di essere costantemente legato ad uno smartphone. E' inoltre compatibile con gli smartphone Android, ampliando la sua portata.". Gli analisti di IDC ritengono che Gear S2 non ha avuto un boom di vendite per la limitata disponibilità di applicazioni - in altre parole, se il sistema operativo fosse stato Android Wear, Samsung avrebbe potuto vedere piu' Gear S2.

Nel complesso, il mercato dei dispositivi indossabili ha continuato a crescere nei primi tre mesi del 2016, anche se la crescita nel periodo di riferimento ha rallentato leggermente rispetto al trimestre precedente.

"La buona notizia è che il mercato dei dispositivi indossabili continua a maturare e ad ampliarsi", ha commentato Ramon Llamas di IDC. "Gli indossabili che vediamo oggi sono diversi passi avanti di quello che abbiamo visto quando questo mercato è partito, sempre prendendo spunto da forme, funzioni, e moda. Il rovescio della medaglia è che sta diventando un mercato affollato, e non a ciascun [produttore] è garantito il successo. "

Gli 'orologi intelligenti' hanno attirato maggiore attenzione nel mercato, in particolare i prodotti di Apple, Motorola, e Samsung, ma questo non ha smorzato l'interesse dei fitnessband. Entro la fine del 3Q 2015, le spedizioni per entrambe le categorie di prodotti sono aumentate su base annua, segno che, per ora, "le categorie possono coesistere e crescere", ha detto IDC. "Questo fornisce anche agli utenti finali una piu' ampia scelta in termini di set di funzionalità, che vanno dal semplice monitoraggio cardio ad esperienze simile a quelle di uno smartphone".

"Le prime fasi del mercato dei wereable hanno portato alla concorrenza stretta tra i principali fornitori e produttori cinesi, che hanno colto al volo la dinamica di mercato per afferrare quota di mercato", ha osservato Ramon Llamas, Research Manager per di IDC. "La Cina è rapidamente emersa come il mercato dei wereable in più rapida crescita, attraendo aziende desiderose di competere sul prezzo e serie di funzionalità. Inoltre, più fornitori hanno sperimentato con una vasta gamma di prodotti e applicazioni. La sfida, però, è se questi fornitori possono espandere la loro presenza, in quanto pochi hanno esteso la presenza oltre i confini del paese locale".

Samsung era stata tagliata fuori dalla top5 dei primi cinque produttori di dispositivi indossabili nel mondo nel rapporto della società di ricerca IDC sulla base dei dati raccolti e analizzati nel terzo trimestre 2015.

La crescita del mercato dei dispositivi indossabili non rallenterà presto: IDC prevede che entro il 2019 le spedizioni di wereable a livello globale aumenteranno a 126 milioni di unità all'anno, con smartwatch e smartband sempre più sofisticati, così come IDC prevede che saranno introdotti nuovi tipi di dispositivi sul mercato.

Voi avete già uno smartwatch? se si, di che modello e piattaforma? se no, avete intenzione di prenderne uno nel breve periodo o preferite attendere che i dispositivi siano più evoluti? Scriveteci cosa ne pensate degli smartwatch nel box dei commenti qui sotto.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple Watch domina il mercato degli SmartWatch in forte calo


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?