Recensione Huawei Watch, Smartwatch Premium con Android Wear

Recensione Huawei Watch, Smartwatch Premium con Android Wear

 

Scritto da , il 13/01/16

Seguici su

 
 

Huawei Watch è il primo prodotto indossabile dell’azienda ad introdurre il sistema operativo di Google denominato Android Wear, abbiamo messo le mani sulla versione Active che abbiamo potuto testare per alcuni giorni intensamente e che oggi vi raccontiamo nella nostra recensione.

Se siete appassionati di orologi saprete che la confezione è già un grande biglietto da visita che ci fa capire quanto effettivamente importante sia il prodotto per l’azienda, non rimarrete delusi dalla scatola di Huawei Watch realizzata con materiali premium ed uno stile che ricorda molto poco gli Smartwatch visti attualmente sul mercato e molto gli orologi di lusso.

All’interno della confezione non manca davvero nulla: Smartwatch, caricatore USB con base magnetica che offre una resistenza davvero ottima, manuali guida e garanzia e caricatore da parete che in meno di un’ora ricarica completamente la batteria integrata.

Abbiamo menzionato più volte la parola “Premium” ma effettivamente è l’aggettivo giusto per un prodotto con cassa in acciaio inossidabile forgiata a freddo 316L, vetro zaffiro nell’anteriore e cinturino in vera pelle di buona qualità.

Nel nostro caso abbiamo testato la versione Active ma esiste anche la variante con cinturino in metallo oppure quella più “economica” denominata Classic.

 
Huawei Watch
Huawei Watch
 

Hardware:

Iniziamo parlando del display, il componente forse più importante per questa tipologia di prodotti.

Anteriormente troviamo un’unità da 1,4 pollici con risoluzione di 400 x 400 pixel e ben 286 pixel per pollice, oltre ad avere una densità elevatissima per la categoria troviamo anche la tecnologia Amoled che non solo permette una buona visibilità in esterno impostando un valore alto (purtroppo manca il sensore che regola il tutto automaticamente ma in compenso il display è perfettamente circolare) ma offre anche consumi ridottissimi lasciando la modalità display sempre attivo dato che il colore Nero viene riprodotto spegnendo letteralmente i pixel.

Abbiamo accennato il discorso batteria ed allora è arrivato il momento di approfondire la questione, internamente troviamo 300 mAh ovviamente non rimovibili, non è il valore più alto della categoria ma nell’utilizzo quotidiano siamo rimasti piacevolmente colpiti sotto questo aspetto dato che si chiude una giornata anche molto intensa (maps, molte notifiche eccetera) arrivando a sera con un buon 30 percento di autonomia residua, nel week end siamo addirittura riusciti a coprire due giorni senza particolari problemi!

Sotto al “cofano” troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 400 Quad Core da 1,2 Ghz, 512 megabyte di memoria RAM e 4 GB di memoria interna, abbiamo preso in mano il dispositivo dopo mesi che utilizzavamo il Motorola Moto 360 di prima generazione e dobbiamo ammettere che qui il salto di potenza si sente dato che tutti i menu ed i caricamenti sono sempre molto fluidi.

Leggi anche:
 
Huawei Watch
Huawei Watch
 

Software:

Android Wear è un sistema operativo in forte crescita che offre la possibilità di funzionare sia con Android 4.3 o versioni successive sia con IOS 8.2 o versioni successive, in quest’ultimo caso le funzionalità saranno però più limitate.

In molti pensano ancora oggi che lo Smartwatch sia un prodotto inutile ma in realtà possiamo assicurarvi che non è così, avere tutte le notifiche (possiamo comunque decidere quali mostrare e quali no) al polso quando per esempio siamo in riunione o al cinema e poterle leggere senza estrarre il telefono dalla tasca in molti casi ci fa risparmiare tantissimo tempo.

Detto questo l’ecosistema funziona perfettamente ed integra moltissime applicazioni che possiamo scaricare direttamente dal nostro Smartphone tramite il Google Play Store, Huawei Watch integra inoltre un contapassi ed un lettore del battito cardiaco (manca il GPS) e durante il giorno immagazzina i nostri dati che poi possiamo controllare tramite orologio, telefono o PC attraverso Google Fit o l’applicazione di Huawei.

Il Plus sta sicuramente in Google Now sempre disponibile semplicemente dicendo “Ok Google”, possiamo chiedere un’informazione (che tempo fa domani a Roma?), impartire un comando (naviga fino a Milano Piazza Duomo) oppure rispondere tramite dettatura ai messaggi, alle mail eccetera.

Non è possibile rispondere alle chiamate, o meglio possiamo farlo dall’orologio ma non essendo presente uno speaker dobbiamo poi conversare dal telefono a da un auricolare Bluetooth.

Leggi anche:
 
Huawei Watch
Huawei Watch
 

Come sta al polso?

Huawei Watch è comodo, non fa sudare ed è davvero molto leggero (48 grammi per la precisione).

Al polso si fa sicuramente notare ma non sembra uno di quegli oggetti usciti dal Set di “Ritorno al futuro”, sembra un semplice ed elegante orologio che però nasconde funzioni Smart.

Noi lo abbiamo usato tutti i giorni in occasioni sportive (è impermeabile fino ad un metro di profondità per un massimo di 30 minuti) oppure eleganti e si è sempre adattato a tutto grazie al suo stile.

Prezzo:

Huawei Watch nelle versioni attualmente disponibili in Italia costa 399 euro (Classic) e 449 euro (Active) disponibile nel Google Play Store, nello Store di Huawei o nelle maggiori catene d’elettronica.

Conclusioni:

Tra gli Smartwatch Android Wear provati fino ad ora è quello che ci ha convinto di più per design ed autonomia, è impossibile non innamorarsene indossandolo al polso.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video completa del prodotto invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube se ancora non lo avete fatto in modo da aiutarci a crescere, buona visione.

Recensione Huawei Watch da Pianetacellulare.it



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Huawei Watch, Smartwatch Premium con Android Wear


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?