Recensione Amazfit Bip un anno dopo, il re degli Smartwatch Low Cost

Recensione Amazfit Bip un anno dopo, il re degli Smartwatch Low Cost

Vale la pena acquistare ancora oggi uno Xiaomi Amazfit Bip? Per scoprirlo abbiamo testato a fondo il prodotto e ve lo raccontiamo nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 11/08/18

Seguici su

 
 

Affrontiamo la recensione di Xiaomi Amazfit Bip un anno dopo il suo arrivo sul mercato, si perchè questo Smartwatch è tra i più richiesti e ricercati ancora oggi e tra poco capirete il perchè.

Iniziamo dicendo che il modello da noi testato è quello Internazionale che potete acquistare su TomTop al seguente indirizzo con spedizione gratuita in Italia e codice sconto HY8XHA per risparmiare ulteriori 8 dollari sul prezzo.

La confezione di vendita comprende la base di ricarica, l’orologio disponibile in tre diverse colorazioni ed i manuali guida.

Esteticamente sembra un Apple Watch ma più economico, il design è interessante e minimale ed i materiali di buona qualità, troviamo vetro davanti, plastica nella scocca e silicone nel cinturino.

Al polso è comodo, ci si scorda di averlo indossato talmente risulta leggero, parliamo infatti di 32 grammi cinturino compreso!

Davanti troviamo un display da 1,28 pollici di tipo e-ink, e quindi ad inchiostro digitale, a colori.

Più luce batte sul display e meglio si vede, questo è un punto a favore da non sottovalutare in quanto è sempre ben visibile sia di giorno che di notte grazie alla retro-illuminazione che si attiva automaticamente alla rotazione del polso.

 
Amazfit Bip
Amazfit Bip
 

Sul lato destro troviamo l’unico pulsante per risvegliare il prodotto o per tornare alla home.

Leggi anche:
 
Amazfit Bip
Amazfit Bip
 

Sul retro troviamo invece i pin per la connessione del caricatore, il lettore del battito cardiaco attivo e l’aggancio per cinturini standard, nessun limite quindi alla personalizzazione.

L’interfaccia viene completamente gestita dallo schermo touch, risulta semplice, essenziale ma anche completa in quanto ci permette di leggere le notifiche, rifiutare una chiamata, attivare degli allarmi (sveglie), verificare il meteo, cambiare la skin orologio oppure ancora di far partire un allenamento tra quelli presenti.

Altra cosa importante, il prodotto costa poco ma integra due caratteristiche che lo rendono un best buy assoluto: la prima è il GPS che ci permette di tenere traccia della distanza percorsa durante l’allenamento e quindi non serve necessariamente lo Smartphone, la seconda è la batteria da 190 mAh non rimovibile che offre circa 40 giorni di autonomia con una sola ricarica!
 
Amazfit Bip
Amazfit Bip
 

Altra caratteristica è la presenza della vibrazione per le notifiche e del riconoscimento del sonno (sonno profondo, leggero, ore che abbiamo dormito ecc) completamente automatico!

L’applicazione da utilizzare per accoppiare Amazfit Bip è semplicemente Mi Fit che si collega al vostro account e vi permette anche di cambiare cellulare senza perdere i dati immagazzinati, tramite l’applicazione possiamo impostare altezza, peso, sesso, preferenze generali, modalità non disturbare ad orari e molto altro ancora.

Tutto in definitiva funziona bene, anche troppo se consideriamo quanto costa e cosa offre, in conclusione due sole parole, BEST BUY!

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui potete vedere il prodotto in azione invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione Xiaomi Amazfit Bip un anno dopo, BEST BUY!



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Amazfit Bip un anno dopo, il re degli Smartwatch Low Cost


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?