Recensione Xiaomi Mi Band 4, migliora senza alzare il prezzo

Recensione Xiaomi Mi Band 4, migliora senza alzare il prezzo

Voglia di una nuova Smartband? Ecco la nuova Mi Band 4 ora con display a colori e diverse migliorie, ma ne vale la pena? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 26/06/19

Seguici su

 
 

Xiaomi ha da pochissimo presentato la nuova Mi Band 4 in arrivo proprio in questi giorni in Italia ma noi siamo riusciti a testarla in anteprima ed oggi ve la raccontiamo nella nostra recensione completa.

Iniziamo dicendo che in Italia il prezzo del prodotto è 34.90 euro ma attualmente, nonostante dovrebbe essere disponibile, risulta praticamente introvabile sia nei negozi che online, nel nostro caso il prodotto proviene da Honorbuy che lo vende al seguente indirizzo con spedizione immediata e due anni di garanzia, c’è inoltre in omaggio un braccialetto rosso di ricambio.

All’interno della confezione di vendita troviamo la nostra smartband con il bracciale, i manuali guida ed il cavo di ricarica che è migliorato in quanto ora ha una presa più rapida e precisa.

 
Xiaomi Mi Band 4
Xiaomi Mi Band 4
 

Esteticamente non ci sono grandissime differenze tra il modello precedente ed il nuovo ed anche una volta indossata rimangono i pregi dati dal peso di soli 22 grammi cinturino compreso, non da fastidio anche se fa sudare essendo in gomma e plastica.

Il display è la più grande novità in quanto ora è a colori, parliamo di un AMOLED da 0,95 pollici con risoluzione di 120 x 240 pixel, impostato alla massima luminosità è visibile anche sotto ad un sole molto forte anche se non è paragonabile a soluzioni transflettive oppure e-ink, nettamente meglio rispetto allo scorso anno anche se una volta impostata la luminosità massima, regolazione manuale, all’interno diventa troppo luminoso e quasi fastidioso al buio.

Il display ora a colori permette di personalizzar l’interfaccia dell’orologio stesso grazie a tantissimi set integrati nell’applicazione di collegamento anche se molti sono troppo in stile “Cina”, gli sviluppatori sicuramente a breve si sbizzarriranno.

Leggi anche:
 
Xiaomi Mi Band 4
Xiaomi Mi Band 4
 

Sul retro della band rimangono troviamo i connettori per la ricarica ed il lettore del battito cardiaco che può essere sfruttato anche per una lettura continua nelle 24 ore ad intervalli di 1, 5 o 30 minuti avendo poi un report completo grazie all’applicazione Mi Fit.

La Mi Band 4 ha il giroscopio utilizzato per accendere il display quando giriamo il polso, funziona tutto perfettamente, e c’è anche un sensore di prossimità che permette di non attivare lo schermo nel caso viene rilevato davanti un impedimento, comodo quando abbiamo le mani in tasca o magliette a maniche lunghe.

Leggi anche:
 
Xiaomi Mi Band 4 al sole
Xiaomi Mi Band 4 al sole
 

Internamente la batteria è cresciuta ed arriviamo a 135 mAh che mantengono la stessa autonomia del passato nonostante il display tutto nuovo, si riescono a coprire anche tre settimane di utilizzo con una sola ricarica ma il dato può variare in base alle diverse impostazioni.

Xiaomi Mi Band 4 ha nella semplicità d’uso il suo punto di forza in quanto rileva in automatico quando andiamo a dormire monitorando il sonno e le varie fasi con una precisione davvero incredibile, rileva automaticamente il momento in cui ci addormentiamo impostando lo stato di non disturbare che comunque può essere anche attivato o meno manualmente e può rilevare in automatico anche le attività sportive aumentando la frequenza di lettura del battito cardiaco, è inoltre possibile ricevere un avviso se i nostri battiti vanno oltre un certo valore da noi impostato.

 
Xiaomi Mi Band 4
Xiaomi Mi Band 4
 

Nei vari menu troviamo: lo stato dove possiamo leggere passi, distanza e calorie, troviamo la lettura del battito cardiaco istantanea, la possibilità di far partire manualmente il monitoraggio di un’attività sportiva tra corsa all’esterno, all’interno, bicicletta, camminata, esercizi in palestra o nuoto in piscina con tanto di monitoraggio di tempi e vasche (in futuro sicuramente verrano introdotte nuove modalità), troviamo il meteo attuale e dei prossimi giorni, le notifiche ed il menu altro dove troviamo il non disturbare, le sveglie, il controllo della musica presente nel telefono, lo stopwatch, il timer, la possibilità di far suonare il telefono se non lo troviamo, le impostazioni dell’interfaccia ed i settaggi per luminosità, blocco schermo e ripristino.

 
Xiaomi Mi Band 4
Xiaomi Mi Band 4
 

Nella nostra applicazione Mi Fit invece troviamo tutto il report dei dati che la Mi Band immagazzina, la sincronizzazione avviene ogni volta che apriamo l’app, troviamo le varie impostazioni di notifica, del display, degli allarmi, per gli aggiornamenti e per le informazioni personali indispensabili per calcolare le calorie, ovviamente è anche possibile dal telefono stesso far partire il monitoraggio di un’attività sfruttando il GPS dello Smartphone.

Il sistema di notifica è interessante perchè permette di leggere interamente ciò che ci arriva anche se non abbiamo alcun tipo di interazione, con le chiamate in arrivo invece troviamo la possibilità di rifiutare.

In conclusione non aumenta il prezzo ma diventa un prodotto più versatile in grado ora di comandare anche la musica e con display a colori, best buy? Si già adesso ed ancora di più nelle prossime settimane dove sicuramente arriveranno aggiornamenti che porteranno nuove funzionalità.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, di seguirci su Telegram ma anche su Instagram, buona visione!

Recensione Xiaomi Mi Band 4, stesso prezzo ma tante novità! BEST BUY!



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Xiaomi Mi Band 4, migliora senza alzare il prezzo


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?