Facebook, in Italia le nuove opzioni di genere

Facebook, in Italia le nuove opzioni di genere

Facebook ha introdotto la 59a opzione di identità di genere nei profili degli utenti:'Riempi il testo vuoto'. E' stata inserita per permettere alle persone che non riescono a trovare la giusta definizione della loro vera identità in una delle altre 58 opzioni disponibili da un anno di dire chi si sentono di essere realmente.

 

Scritto da , il 08/04/15

Seguici su

 
 

Non rientrate in nessuna delle 58 opzioni di identità di genere offerte da Facebook? Nessun problema. Ora c'è una 59° opzione: Riempi il testo vuoto.

"Ci rendiamo conto che alcune persone affrontano la sfida di condividere la loro vera identità di genere con gli altri, e questa impostazione dà alle persone la possibilità di esprimersi in modo autentico", ha detto Facebook.

La nuova opzione di genere è a disposizione di tutti coloro che utilizzano Facebook negli Stati Uniti.

UPDATE 8 Aprile 2015: Da oggi anche in Italia è possibile esprimere liberamente la propria identità di genere su Facebook, anche se non disponibile all'interno della lista di categorie a disposizione sulla piattaforma. Ciascun utente ha la possibilità di scrivere fino a dieci termini diversi che caratterizzino la propria identità di genere, selezionando e controllando il pubblico con cui condividere queste informazioni.

"Consentendo alle persone di parlare del loro genere nelle loro stesse parole, Facebook continua ad essere un leader nel suo impegno a rispettare e proteggere gli utenti LGBT," GLAAD President & CEO Sarah Kate Ellis ha detto. "Parte di essere chi sei è solo essere in grado di descrivere se stessi nel modo che si ritiene giusto."

Facebook ha ampliato le opzioni per l'identità di genere nel febbraio 2014. Ora le persone possono scegliere tra 59 opzioni quali Androgino, Gender Fluid, Bisessuale e Transgender.

Le persone possono anche scegliere il pronome con il quale preferiscono ricevere un riferimento nel social network: he/his, she/her or they/their. I pronomi hanno particolare importanza negli Stati Uniti, perchè nella maggior parte degli altri paesi la traduzione non cambia - ad esempio, she/her in italiano è lei/lei.

La decisione di introdurre l'opzione 'Riempi il testo vuoto' non è stata priva di polemiche. E' stata elogiata da alcuni ma condannata da altri.

L'ingegnere di software Ari Chivukula, che si identifica come transgender e faceva parte del team di Facebook che ha contribuito a creare la nuova opzione, ha detto all'AP che i funzionari sperano che la nuova opzione possa "aprire il dialogo" per le persone che non si riconoscono come maschio o femmina.

"L'anno scorso siamo stati orgogliosi di aggiungere un'opzione di Genere personalizzata per aiutare le persone ad esprimere meglio la loro identità su Facebook" ha scritto in un post su Facebook il gruppo Facebook Diversity. "Abbiamo collaborato con la nostra rete di sostegno, un gruppo di importanti organizzazioni della difesa LGBT, per offrire un ampio elenco di identità di genere che molte persone usano per descrivere se stesse. Dopo un anno in cui offriamo questa funzionalità, la abbiamo ampliata per includere un campo di testo libero. Ora, se non ci si identifica con la lista pre-popolata di identità di genere, si è in grado di aggiungere la propria. Come prima, è possibile aggiungere fino a dieci termini di genere e vi è anche la possibilità di controllare il gruppo di persone con cui si desidera condividere il genere personalizzato. Ci rendiamo conto che alcune persone affrontano la sfida di dover condividere la loro vera identità di genere con gli altri, e questa impostazione dà alle persone la possibilità di esprimersi in modo autentico".


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Facebook, in Italia le nuove opzioni di genere


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?