Zuckerberg rassicura Operatori che temono Whatsapp e Facebook

Zuckerberg rassicura Operatori che temono Whatsapp e Facebook

 

Scritto da , il 03/03/15

Seguici su

 
 

E' ai vettori e alla tecnologia che porterà l'accesso a Internet ai miliardi di persone che non lo hanno oggi, non le idee di fantascienza come i palloni aerostatici del progetto Loon di Google o i droni del progetto Titan, a cui l' Amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, pensa. "La gente parla di queste cose, perché è sexy", ha detto Zuckerberg nel corso di un suo intervento ad una conferenza che si è tenuta a Barcellona al Mobile World Congress 2015.

Mark Zuckerberg sta cercando di ricucire i rapporti con l'industria delle telecomunicazioni di fronte alle critiche da parte dei vettori che dicono che Facebook sta danneggiando i loro modelli di business. Zuckerberg ha detto che l'unico modo per ampliare l'accesso a Internet in tutto il mondo è mettersi d'impegno con i vettori.

"E' molto importante non perdere di vista il fatto che le aziende che realmente stanno guidando questo cambiamento sono gli operatori," ha dichiarato il CEO di Facebook alla principale conferenza annuale del settore della telecomunicazioni a Barcellona. "Il solo modo per espandere l'accesso a Internet in tutto il mondo è che le entrate dei vettori crescano", ha detto.

Zuckerberg sta collaborando attivamente con gli operatori con uno sforzo chiamato Internet.org, il progetto nato con l'obiettivo di portare l'accesso a Internet a miliardi di tutto il mondo che non hanno oggi.

I commenti di Zuckerberg sembrano essere una risposta alle preoccupazioni che la crociata dell'Ad di Facebook di estendere l'Internet a miliardi di persone è in contrasto con i servizi offerti Facebook che minano le entrate degli operatori per il semplice fatto che vengono meno utilizzati i 'vecchi' sms e le chiamate.

Zuckerberg è stato raggiunto sul palco dai dirigenti di tre operatori - gruppo Telenor, Millicom International Cellular SA e Airtel - tre operatori che hanno abbracciato il progetto Internet.org, ed offrono attraverso un'applicazione sviluppata da Facebook l'accesso a contenuti locali del paese, oltre ad una versione ridotta di Facebook.

 
Mark Zuckerberg al MWC 2015
Mark Zuckerberg al MWC 2015
 

Tra gli obiettivi di Internet.org vi è quello di fornire l'accesso a Internet a prezzi accessibili, anche rendendo la connettività mobile più conveniente. Il gruppo dietro il progetto - che oltre a Facebook comprende anche MediaTek, Qualcomm, e Opera - vuole anche fare un uso più efficiente dei dati portando una drastica riduzione della quantità di dati necessari per eseguire applicazioni e navigare in Internet. Infine, il gruppo prevede di sostenere nuovi modelli di business e di offrire incentivi per gli operatori mobili, produttori di dispositivi, sviluppatori e altre imprese per abbassare i costi di accesso ad internet.

"Un anno fa, se tu mi avessi chiesto di Facebook, avrei detto che era come la bella e la bestia" ha detto Christian De Faria, l'amministratore delegato di Airtel Africa, secondo cui il rapporto dell'azienda con Facebook è migliorato nel corso dell'ultimo anno, con l'applicazione Internet.org ha aiutato ad acquisire nuovi clienti, "posso dire che la bestia è diventata più umana". Mario Zanotti, un dirigente di Millicom, ha detto che la partnership con Facebook in Tanzania ha permesso di registrare un aumento di dieci volte delle vendite di smartphone da quando ha lanciato la campagna Internet.org.

Eppure ci sono ancora tensioni. Il CEO di Telenor Jon Fredrik Baksaas ha detto sul palco che l'acquisizione di 19 miliardi di dollari della popolare applicazione di messaggistica WhatsApp l'anno scorso è un "punto di tensione", perché i messaggi di testo continuano ad offrire un importante flusso di entrate per gli operatori, messaggi di testo che vengono sempre meno utilizzati in favore dei messaggi via Internet.

"Vogliamo la parità di condizioni" ha detto a Barcellona Vittorio Colao, amministratore delegato di Vodafone. "Facebook ormai è diventata una delle più grandi aziende di messaggistica Internet nel mondo."

Zuckerberg ha riconosciuto i rischi che corre la messaggistica tradizionale e ha detto che è il motivo per cui Internet.org non include la possibilità di effettuare chiamate vocali via Internet, che sarebbe una minaccia per i ricavi degli operatori sul fronte delle chiamate vocali.

Dopo che Google ha annunciato di essere al lavoro sulla partnership con i vettori per offrire i propri servizi di telefonia mobile, il signor Zuckerberg ha ribadito che sarebbe disposto a lavorare con il gigante della ricerca su potenziali offerte, soprattutto nei mercati emergenti. Entrambe le aziende della Silicon Valley hanno annunciato progetti comuni, tra cui dirigibili attrezzati per fornire accesso Wi-Fi a Internet in tutte le aree vaste del mondo non ancora coperte, che hanno lo scopo di portare i servizi on-line nei paesi in via di sviluppo. "Ci piacerebbe fare di più con loro", Zuckerberg ha detto quando gli viene chiesto qualche dettaglio sui potenziali accordi con Google.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Zuckerberg rassicura Operatori che temono Whatsapp e Facebook


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?