Facebook impegnata a formare 1 milione di imprese e persone in Europa entro 2020

Facebook impegnata a formare 1 milione di imprese e persone in Europa entro 2020

Le piccole e media imprese ritengono in fase di assunzione le competenze digitali e la conoscenza dei social media importanti tanto quasi quanto il luogo in cui il candidato ha studiato.

 

Scritto da , il 22/01/18

Seguici su

 
 

Facebook ha annunciato il lancio in Europa del programma Community Boost Europeo che si propone di aiutare le imprese d'Europa a crescere e a fornire a un numero maggiore di persone le competenze digitali necessarie per essere competitivi nel mondo del lavoro. Questi gli obiettivi del programma che prevede l'apertura di tre nuovi poli di competenza per la comunità che verranno aperti entro il 2018 in Italia, uno in Spagna e uno in Polonia: qui verrà formato un mezzo milione di persone e imprenditori in tutta Europa entro il 2020. Al contempo, in Francia la società va ad investire in innovazione 10 milioni di euro attraverso la nostra struttura di ricerca sull'intelligenza artificiale.

Facebook investe sulle piccole imprese

Secondo Facebook, le piccole imprese sono al centro delle comunità e creano la maggior parte dei nuovi posti di lavoro in tutto il mondo. Attraverso il Community Boost Europeo, Facebook si impegna quindi a lavorare con le piccole imprese e le start-up per aiutarle a crescere e assumere dipendenti. Al contempo, Facebook sta mettendo a punto programmi per rendere disponibili alle persone le competenze e le risorse di cui hanno bisogno per ottenere posti di lavoro o mettere in pratica le proprie idee.

I piani che seguono fanno parte degli investimenti nella formazione digitale che Facebook ha avviato nel 2011, investendo oltre 1 miliardo di dollari per supportare le piccole imprese in tutto il mondo. Oltre 1 milione di imprese hanno usano Blueprint, l'hub gratuito di apprendimento online di Facebook, mentre oltre 70 milioni di piccole imprese usano le Pagine per promuovere la loro presenza online.

Secondo l'ultima ricerca di Morning Consult in collaborazione con il Lisbon Council e Facebook, l'uso del digitale da parte delle piccole imprese si traduce in nuovi posti di lavoro e opportunità per le comunità in tutta Europa. Il 35% delle piccole e medie imprese su Facebook intervistate in Italia, Francia, Germania, Polonia, Spagna e Regno Unito ha detto di aver costruito la propria attività su Facebook mentre il 49% ha assunto più dipendenti grazie alla crescita registrata dopo l’iscrizione a Facebook; il 57% ha aumentato le vendite grazie alla presenza su Facebook mentre il 60% ha detto che la piattaforma li aiuti a vendere prodotti in altre città e paesi; il 67% ritiene in fase di assunzione le competenze digitali e la conoscenza dei social media importanti tanto quasi quanto il luogo in cui il candidato ha studiato.

Nuovo polo di competenza per la comunita' in Italia entro 2018

I tre nuovi community hub in Italia, Spagna e Polonia saranno gestiti in collaborazione con organizzazioni locali, offrendo formazione in digital skill, alfabetizzazione mediatica e sicurezza per i gruppi sottorappresentati. Questi seguiranno il modello di successo del Digitales Lernzentrum di Facebook a Berlino, inaugurato lo scorso anno in collaborazione con la ReDI School of Digital Integration.

Leggi anche:

Facebook con Freeformers formera' 300.000 persone in Europa entro 2020

Entro il 2020, Facebook con il supporto di Freeformers formerà 300.000 persone in Europa (Italia, Regno Unito, Francia, Germania, Polonia e Spagna), di cui 75.000 persone saranno formate in aula, le altre in maniera virtuale. In entrambi i metodi, i corsi saranno personalizzati, quindi si terranno conto delle eventuali competenze che le persone potrebbero già avere - ad alcuni potrebbe essere insegnato come programmare, ad altri come aprire un conto in banca online.

Per gli imprenditori, il Community Boost Europeo offrirà corsi di formazione in aula per 100.000 PMI entro il 2020 e corsi online per 250.000 imprese per espandere la propria presenza digitale e trovare nuovi clienti.

Francia al centro degli investimenti

Come parte del suo programma #SheMeansBusiness, già è attivo nel Regno Unito e in Italia e nel 2018 in arrivo in Irlanda, Spagna e Svezia, Facebook formerà oltre 15.000 donne in Francia incoraggiando l'imprenditorialità attraverso lo sviluppo di reti, mentoring, programmi di formazione guidati dai partner e ispirando modelli di ruolo relazionabili.

Infine, Facebook investirà 10 milioni di euro sullo sviluppo dell'Intelligenza Artificiale in Francia aumentando da 10 a 40 i dottorati presso il centro di ricerca sul’lA di Facebook a Parigi, concedendo borse di studio agli studenti e finanziando 10 server e dataset aperti a disposizione delle istituzioni pubbliche francesi. In aggiunta, la società va a raddoppiare da 30 a 60 il proprio team di ricercatori e ingegneri.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Facebook impegnata a formare 1 milione di imprese e persone in Europa entro 2020


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?