Facebook, Zuckerberg annuncia cambiamenti incentrati sulla privacy

Facebook, Zuckerberg annuncia cambiamenti incentrati sulla privacy

Il futuro della comunicazione, secondo il co-fondatore di Facebook, si sposterà sempre più verso servizi privati ​​e crittografati in cui le persone possono essere sicure che ciò che si dicono reciprocamente rimanga sicuro e che i loro messaggi e contenuti non restino per sempre.

 

Scritto da , il 08/03/19

Seguici su

 
 

Mark Zuckerberg, CEO e co-fondatore di Facebook, ha riportato, in una nota pubblica, di avere trascorso gli ultimi due anni a capire e affrontare le maggiori sfide che affronta Facebook, assumendo posizioni su questioni importanti relative al futuro di Internet. Nella stessa nota ha delineato la visione e i principi di Facebook intorno alla creazione di una piattaforma di messaggistica e social networking incentrata sulla privacy.

Nella nota, Zuckerberg dice che negli ultimi 15 anni Facebook e Instagram hanno aiutato le persone a connettersi con amici, comunità e interessi nell'equivalente digitale di una piazza. Tuttavia, le persone adesso vogliono sempre più collegarsi privatamente nell'equivalente digitale del salotto. Pensando al futuro di Internet, Zuckerberg ritiene che una piattaforma di comunicazione incentrata sulla privacy diventerà ancora più importante delle piattaforme aperte di oggi, poichè "la privacy offre alle persone la libertà di essere se stesse e di connettersi in modo più naturale, motivo per cui costruiamo social network".

Zuckerberg ha spiegato che oggi la messaggistica privata e i piccoli gruppi sono di gran lunga le aree in più rapida crescita della comunicazione online. Mark è convinto che ci sono una serie di ragioni per questo, ma in particolare molte persone preferiscono l'intimità di comunicare uno con uno o con pochi amici: "le persone sono più caute nell'avere una registrazione permanente di ciò che hanno condiviso. E tutti ci aspettiamo di essere in grado di fare cose come i pagamenti in privato e in sicurezza" ha detto Mark, secondo cui i social network pubblici continueranno ad essere molto importanti nella vita delle persone - per connettersi con tutti quelli che conoscono, scoprire nuove persone, idee e contenuti e dare alla gente una voce più ampia".

Zuckerberg ritiene che adesso, con tutti i modi in cui le persone vogliono anche interagire in privato, c'è anche l'opportunità di costruire una piattaforma più semplice che si concentra prima sulla privacy. E Facebook puo' cambiare in questo senso: "Capisco che molte persone non credano che Facebook possa o vorrebbe anche costruire questo tipo di piattaforma incentrata sulla privacy, perché francamente non abbiamo una solida reputazione per la creazione di servizi di protezione della privacy, e storicamente ci siamo concentrati su strumenti per una condivisione più aperta. Ma abbiamo ripetutamente dimostrato che possiamo evolvere per creare i servizi che le persone desiderano davvero, compresi i messaggi e le storie private" ha spiegato Zuckerberg.

Il futuro della comunicazione, secondo il co-fondatore di Facebook, si sposterà sempre più verso servizi privati ​​e crittografati in cui le persone possono essere sicure che ciò che si dicono reciprocamente rimanga sicuro e che i loro messaggi e contenuti non restino per sempre: "Questo è il futuro che spero contribuiremo a realizzare" ha detto Zuckerberg.

Facebook ha in programma di costruire più servizi privati ​​e crittografati nel modo in cui è stato sviluppato WhatsApp: "concentrarsi sul caso d'uso più fondamentale e privato - la messaggistica - renderlo il più sicuro possibile e quindi creare più modi di interagire con altre persone, comprese le chiamate, video chat, gruppi, storie, aziende, pagamenti, commercio e, infine, una piattaforma per molti altri tipi di servizi privati".

I cambiamenti incentrati sulla privacy a cui Facebook sta lavorando saranno costruiti attorno a diversi principi:

- Interazioni private: Le persone dovrebbero avere luoghi semplici e intimi in cui hanno un chiaro controllo su chi può comunicare con loro e sulla fiducia che nessun altro possa accedere a ciò che condividono.

- Crittografia: Le comunicazioni private delle persone dovrebbero essere sicure. La crittografia end-to-end impedisce a chiunque, inclusa la società dietro il servizio, di vedere ciò che le persone condividono in esso.

- Riduzione della permanenza: Le persone dovrebbero essere a loro agio e non dovrebbero preoccuparsi di ciò che condividono temendo che possa essere un problema in seguito. Quindi, la nuova piattaforma non manterrà i messaggi o le storie più a lungo del necessario per fornire il servizio o più a lungo di quanto le persone lo vogliano.

- Sicurezza: Le persone dovrebbero aspettarsi che Facebook farà tutto il possibile per mantenerle al sicuro sui suoi servizi nei limiti di ciò che è possibile in un servizio crittografato.

- Interoperabilità: le persone dovrebbero essere in grado di utilizzare una qualsiasi delle app di Facebook (Instagram, Facebook, Whatsapp) per raggiungere i loro amici e dovrebbero essere in grado di comunicare attraverso le reti in modo facile e sicuro.

- Archiviazione sicura dei dati: le persone dovrebbero aspettarsi che Facebook non archivia i dati sensibili in paesi indietro in materia di diritti umani come la privacy e la libertà di espressione al fine di proteggere i dati dall'accesso improprio.

Nel prossimo anno e oltre ci sono molti più dettagli e compromessi su cui Facebook lavorerà in relazione a ciascuno di questi principi. Gran parte di questo lavoro è nelle fasi iniziali e Zuckerberg ha detto che la società è impegnata a consultare esperti, difensori, partner del settore e governi, incluse le forze dell'ordine e le autorità di regolamentazione, in tutto il mondo per prendere decisioni corrette. Allo stesso tempo, lavorare su questi principi è solo il primo passo per costruire una piattaforma sociale incentrata sulla privacy.  

"Se lo facciamo bene, possiamo creare piattaforme per la condivisione privata che potrebbero essere ancora più importanti per le persone rispetto alle piattaforme che abbiamo già creato per aiutare le persone a condividere e connettersi più apertamente" ha detto Zuckerberg, "Fare questo significa assumere posizioni su alcune delle questioni più importanti che riguardano il futuro di Internet. In quanto società, abbiamo l'opportunità di stabilire dove siamo, di decidere in che modo valutiamo le comunicazioni private e di decidere da quanto tempo e dove archiviare i dati. Credo che dovremmo lavorare per un mondo in cui le persone possano parlare in privato e vivere liberamente sapendo che le loro informazioni saranno viste solo da chi vogliono e non resteranno tutte per sempre. Se possiamo aiutare a muovere il mondo in questa direzione, sarò orgoglioso della differenza che abbiamo fatto".

A seguire la lettera integrale di Mark Zuckerberg.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Facebook, Zuckerberg annuncia cambiamenti incentrati sulla privacy


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?