Facebook fa gestire i dati che app e siti web condividono con Facebook

Facebook fa gestire i dati che app e siti web condividono con Facebook

Facebook lancia strumento per la privacy che consente agli utenti di cancellare la cronologia di navigazione condivisa da app e siti web con l'azienda.

 

Scritto da il 29/01/20 | Pubblicato in Facebook | Social Network | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

Facebook ha lanciato nel mese di Agosto 2019 solo in Irlanda, Corea del Sud e Spagna la funzione "Attività fuori da Facebook" per consentire agli utenti di vedere e controllare i dati che le app e i siti web condividono con l'azienda. Da fine Gennaio 2020, questa funzione è ora disponibile in tutto il mondo, anche in Italia.

La maggior parte delle applicazioni e dei siti web sono gratuiti perché supportati dalla pubblicità online. Spesso, per raggiungere le persone che con maggiore probabilità sono interessate ai loro prodotti, le aziende condividono i dati sulle interazioni delle persone sui loro siti web con le piattaforme pubblicitarie e con altri servizi. Cosi' funziona il mondo del web nella maggior parte dei casi. Facebook ha notato che, mediamente, i proprietari di uno smartphone hanno oltre 80 app installate e ne usano circa 40 ogni mese, quindi potrebbero pero' trovare difficile tenere traccia di chi ha informazioni su di loro e per cosa vengono utilizzate. Come contributo a rendere più chiare queste attività, il colosso dei social media ha deciso di introdurre "Attività fuori da Facebook” per consentire agli utenti di Facebook di vedere un riepilogo delle app e dei siti web che inviano a Facebook informazioni sulle loro attività e, se lo desiderano, di cancellare queste informazioni dal proprio account.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Attivita' fuori da Facebook
Attivita' fuori da Facebook
 

Esempio: un sito web di abbigliamento vuole mostrare inserzioni a persone interessate a un nuovo modello di scarpe. Il sito può inviare a Facebook l'informazione che qualcuno su uno specifico dispositivo ha cercato quelle scarpe. Se questa corrisponde all'account Facebook di qualcuno, la società puo'  mostrare inserzioni su quelle scarpe a quella persona.  

Con la funzione Attività fuori da Facebook gli utenti possono vedere un riepilogo delle informazioni che altre app e siti web hanno inviato a Facebook attraverso gli Strumenti di Facebook Business, come Facebook Pixel o Facebook Login. Gli utenti hanno anche la possibilità di disconnettere queste informazioni dal proprio account, se lo desiderano, e scegliere di disconnettere le future attività fuori da Facebook dal proprio account (è possibile farlo per tutte le attività fuori da Facebook o solo per determinate app e siti web).

Se si cancella la cronologia online, vengono rimosse le informazioni identificative dai dati che app e siti web hanno scelto di inviare a Facebook, che a sua volta non ha piu' modo di sapere dove l'utente si trovava o quali azioni ha compiuto su internet e non puo' usare nessuno dei dati disconnessi per mostrare inserzioni su Facebook, Instagram o Messenger.

Accedendo ad Attività fuori da Facebook, l'utente potrebbe vedere i siti web e le app che lui stesso usa regolarmente ma anche servizi che non riconosce. Ad esempio, visualizzare un sito web che non ha visitato lui ma un suo amico a cui ha prestato il telefono oppure perché condivide il computer di casa con il partner e i figli.

Dal momento che Attività fuori da Facebook è uno strumento nuovo, Facebook non ha potuto seguire alcun modello per svilupparlo. I team di ingegneri di Facebook hanno progettato un modo nuovo di elaborare le informazioni da parte dei sistemi della società, che per mesi ha condotto ricerche per ricevere input da utenti, sostenitori della privacy, politici, inserzionisti e gruppi del settore. 

Facebook ritiene che questa funzione èsia un importante passo verso una maggiore trasparenza e un maggiore controllo, e intende continuare a migliorarla nel tempo, oltre a creare altri strumenti simili. "Attività fuori da Facebook" va ad aggiungersi agli altri modi attraverso cui Facebook si è impegnata a dare ai propri utenti più trasparenza e controllo sulla sua piattaforma, tra cui i recenti aggiornamenti alla Libreria inserzioni, gli aggiornamenti a "Perché visualizzo questa inserzione?" e il lancio di una nuova funzione chiamata "Perché vedo questo post?".

Facebook ha inizialmente reso disponibile 'Attività fuori da Facebook' in Irlanda, Corea del Sud e Spagna nell'Agosto del 2019 con l'obiettivo, nel corso dei mesi successivi, di renderla disponibile in tutto il mondo. Da fine Gennaio 2020, come annunciato da Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Facebook, questa funzione è ora disponibile in tutto il mondo, anche in Italia.