TikTok si impegna a limitare la condivisione di video segnalati con contenuti non verificati

TikTok si impegna a limitare la condivisione di video segnalati con contenuti non verificati

Gli spettatori vedranno un banner se il contenuto dei video segnalati non può essere convalidato in modo definitivo, e si troveranno di fronte alla scelta di 'annullare' o 'condividere comunque' se intenzionati a condividerlo.

 

Scritto da , il 05/02/21

 

Seguici su

 
 

TikTok ha annunciato l'introduzione di una nuova funzione nata per aiutare gli utenti a riflettere prima di condividere video il cui conenuto non è stato verificato o non è comprovato. L'obiettivo è di ridurre la disinformazione dalla sua piattaforma. In Italia questa novità arriverà tra un po', mentre è già disponibile negli USA. Per gli utenti italiani, ricordiamo, ci saranno novità molto importanti dal 9 febbraio.

"Le persone vengono su TikTok per essere creative, trovare una community e divertirsi" ha commentato Gina Hernandez, Product Manager, Trust & Safety di TikTok. "Essere autentici è apprezzato dalla nostra comunità e ci assumiamo la responsabilità di aiutare a contrastare a cuore contenuti non autentici, fuorvianti o falsi".

Come spiegato da Hernandez, TikTok è solita rimuovere la disinformazione dalla sua piattaforma man mano che la identifica e collabora con i fact checker di PolitiFact, Lead Stories e SciVerify per essere aiutata a valutare l'accuratezza dei contenuti condivisi dagli utenti. Se i fact check (i verificatori dei fatti, ndr) confermano che un contenuto è falso, questo viene rimosso dalla piattaforma. Tuttavia, a volte una verifica può essere inconcludente o il contenuto non può essere confermato, specialmente per i contenuti di eventi in corso. In questi casi, un video potrebbe non essere idoneo per la raccomandazione nel feed 'Per Te' di chiunque, per limitare la diffusione di informazioni potenzialmente fuorvianti. 

La novità: ecco cosa cambia. Uno spettatore vedrà un banner nel video il cui contenuto è stato esaminato ma non può essere convalidato in modo definitivo. Il creatore del video riceverà anche una notifica che il suo video è stato contrassegnato come contenuto non comprovato. Inoltre, se uno spettatore tenterà di condividere un video segnalato, vedrà un messaggio per ricordargli che il video è stato contrassegnato come contenuto non verificato. Questo passaggio aggiuntivo richiederà una riflessione da parte di chi vorrà condividere il contenuto, trovandosi di fronte alla scelta di 'annullare' o 'condividere comunque'.

Leggi anche:
 
TikTok - esempio della nuova funzione per ridurre la disinformazione
TikTok - esempio della nuova funzione per ridurre la disinformazione
 

"Ci piace che la creatività della nostra community incoraggi le persone a condividere i video di TikTok con altri che potrebbero apprezzarli, sia all'interno della nostra piattaforma che oltre, ma abbiamo progettato questa funzione per aiutare i nostri utenti a essere consapevoli di ciò che condividono" ha spiegato Hernandez, sottolineando che la nuova funzione è stata progettata e testata con Irrational Labs, un laboratorio di scienze comportamentali, ed è una continuazione del suo continuo lavoro per promuovere l'alfabetizzazione mediatica, inclusa la serie di video educativi "Be Informed" creati dalla società in collaborazione con la National Association of Media Literacy Education. Questi video spiegano la differenza tra fatti e opinioni, come analizzare la grafica, comprendere le fonti e riflettere sull'opportunità di condividere il contenuto. "Crediamo che l'alfabetizzazione mediatica sia fondamentale per migliorare l'esperienza online di tutti e continuiamo ad investire in esperienze di prodotto che aiutano a promuovere una comunità autentica e accogliente" ha concluso Hernandez.

Questa funzione è disponibile dal 3 febbraio 2021 negli Stati Uniti e in Canada, mentre sarà disponibile a livello globale nelle prossime settimane. TikTok ha già avuto modo di testare questa funzione, registrando una diminuzione del 24% della condivisione dei video non comprovati da parte degli spettatori, mentre i 'Mi piace' su tali contenuti sono diminuiti del 7%.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria