Instagram mette in pausa il progetto 'Kids' rivolto ai minori di 13 anni

Instagram mette in pausa il progetto 'Kids' rivolto ai minori di 13 anni

Il progetto di un'app chiamata 'Instagram Kids' rivolta ai giovani ragazzi di età compresa tra 10-12 anni è stato messo in pausa; nei prossimi mesi, l'app di Instagram sarà aggiornata per offrire ai genitori nuovi strumenti per supervisionare gli account dei propri figli di età inferiore ai 13 anni.

 

Scritto da il 28/09/21 | Pubblicato in Instagram Kids | Instagram | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Instagram ha annunciato di aver preso la decisione di "mettere in pausa" lo sviluppo di "Instagram Kids", una versione della sua popolare app di condivisione di foto "Instagram" progettata con in mente l'utilizzo da parte dei bambini sotto i 13 anni. A dare la comunicazione in via ufficiale è stato il capo di Instagram Adam Mosseri in un post sul blog di Facebook, affermando che la società di proprietà di Facebook ha comunque intenzione di continuare a lavorare a nuove funzionalità per l'app principale di Instagram che permetteranno ai genitori di supervisionare gli account dei propri figli minori di 13 anni.

Riguardo all'idea dietro al progetto Instagram Kids, Mosseri ha detto: "Volevamo creare un'esperienza Instagram per le persone di età inferiore ai 13 anni (...) Abbiamo avviato questo progetto per affrontare un problema importante riscontrato nel nostro settore: i ragazzi acquistano telefoni sempre più giovani, travisano la loro età e scaricano app destinate a chi ha 13 anni o più. Crediamo fermamente che sia meglio per i genitori avere la possibilità di dare ai propri figli l'accesso ad una versione di Instagram progettata per loro, in cui i genitori possono supervisionare e controllare la loro esperienza, piuttosto che fare affidamento sulla capacità di un'app di verificare l'età dei bambini che sono troppo giovani per avere un documento d'identità. Pur sostenendo la necessità di sviluppare questa esperienza, abbiamo deciso di mettere in pausa questo progetto. Questo ci darà il tempo di lavorare con genitori, esperti, responsabili politici e autorità di regolamentazione, per ascoltare le loro preoccupazioni e per dimostrare il valore e l'importanza di questo progetto online per i giovani adolescenti di oggi."

L'età delle persone che entrano per la prima volta nel mondo dell'online sis ta abbassando sempre di più. A tal proposito, Mosseri ha detto: "I critici di Instagram Kids lo vedranno come un riconoscimento che il progetto è una cattiva idea. Non è così. La realtà è che i bambini sono già online e crediamo che sviluppare esperienze adatte all'età progettate appositamente per loro sia molto meglio per i genitori rispetto a dove siamo oggi. Non siamo l'unica azienda a pensarla così. I nostri colleghi hanno riconosciuto questi problemi e hanno costruito esperienze per i bambini. YouTube e TikTok hanno versioni della loro app per i minori di 13 anni".

Il piano della società di proprietà di Facebook con Instagram Kids era di realizzare una versione di Instagram in grado di offrire non la stessa esperienza che già Instagram oggi offre, e nemmeno una app da far utilizzare ai bambini più piccoli; il target di pubblico a cui Instagram Kids era destinata era di giovani ragazzi di età tra 10 e 12 anni. L'app era in sviluppo con una serie di regole: autorizzazione dei genitori necessaria per l'utilizzo da parte di un minore di 13 anni, niente pubblicità e niente contenuti e funzionalità non adeguati all'età dell'utilizzatore, possibilità per i genitori di controllare sia il tempo speso dai loro figli sull'app che dei contatti della messaggistica e dei follower.

Insomma, Instagram Kids era in sviluppo per offrire "un modo per i genitori di supervisionare l'uso di Instagram da parte dei loro figli" ha spiegato Mosseri. Anche se adesso lo sviluppo di questa app standalone è in pausa, l'azienda continuerà a lavorare "per consentire ai genitori di supervisionare gli account dei propri figli espandendo questi strumenti agli account di adolescenti (dai 13 anni in su) su Instagram" ha detto Mosseri. In pratica, l'app principale di Instagram nei prossimi mesi sarà aggiornata per offrire nuove funzionalità che daranno ai genitori gli strumenti per supervisionare gli account dei propri figli di età inferiore ai 13 anni.

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria