Sony compra OnLive, servizio di giochi in streaming

Sony compra OnLive, servizio di giochi in streaming

 

Scritto da , il 03/04/15

Seguici su

 
 

OnLive, una delle più promettenti start-up nel settore dei videogiochi, si sta spegnendo.

Il Mountain View, California, la società, che ha offerto ai giocatori un nuovo modo innovativo di giocare su Internet, ha annunciato Giovedi che sta vendendo i suoi brevetti a Sony. Il servizio di OnLive si chiuderà dopo il 30 aprile.

"Dopo la cessazione dei servizi della società e relativi prodotti, OnLive si impegnerà in maniera di chiudere ogni operazione", OnLive ha scritto in un comunicato. Sony ha confermato l'accordo, dicendo che l'acquisto serve ad aprire a "grandi opportunità per i nostri giocatori, e dà a Sony un portafoglio di brevetti formidabile".

I termini dell'accordo non sono stati resi noti.

La vendita pone fine ad una delle più ambiziose nuove start-up tecnologiche nel settore dei videogiochi. Fondata più di un decennio fa dall'imprenditore Steve Perlman che ha lavorato in precedenza per Apple e Microsoft, OnLive è stata costruita per offrire ai clienti un modo per giocare a videogame 'visivamente sofisticati' senza dover possedere necessariamente una macchina hardware informatico costosa. Il modo in cui funzionava era attraverso una tecnologia chiamata "cloud gaming", dove i programmi di gioco venivano eseguiti 'in the cloud' su macchine potenti in un server, e le immagini venivano trasmesse via Internet sullo schermo di un tablet o un computer del videogocatore, nello stesso modo in cui Netflix trasmette il flusso video sui televisori dei suoi abbonati.

OnLive ha lottato per stare in vita. Due anni dopo il suo lancio nel 2010, la società si è trovata a dover sostenere costi troppo elevati per la manutenzione dei server e per il marketing. La società è stata quindi costretta ad entrare in una forma di fallimento, nel corso di cui OnLive ha licenziato gran parte del suo personale e vendendosi agli investitori. La società è stata poi rilanciata, offrendo la sua tecnologia di streaming ai giocatori che hanno utilizzato il negozio online Steam di Valve Corp., ma per il resto ha ridimensionato le sue ambizioni.

Nel 2012, OnLive ha detto che contava 1,75 milioni di utenti attivi, alcuni dei quali pagavano 9,99 dollari al mese per accedere alla raccolta di 250 giochi che potevano funzionare su tutti i tipi di dispositivi, dai televisori e PC a smartphone e tablet. OnLive è arrivata anche ad offrire l'accesso ai più recenti titoli a prezzi simili alla vendita al dettaglio.

Una delle maggiori sfide per la tecnologia del game-in-streaming è stato convincente i giocatori a pagare per questo. Solo il 2 per cento dei giocatori ha speso soldi per la tecnologia entro lo scorso giugno, secondo un sondaggio dalla società di ricerca IDC.

OnLive non è l'unica azienda che offre la tecnologia di streaming di videogame. Nvidia, che è meglio conosciuta per produrre i chip microprocessori per PC, offre un servizio di gioco in streaming per PC e set-top box chiamato GRID.

Ma forse la più grande azienda che offre questa tecnologia è Sony. Il gigante tecnologico giapponese ha costruito un servizio di streaming per la sua famiglia di console PlayStation che utilizzano la tecnologia che ha acquistato nel 2012 da una società denominata Gaikai per 380 milioni di dollari. Il servizio di streaming PlayStation Now, come oggi è noto, è stato lanciato nel mese di gennaio.

Sony deve affrontare problemi simili a quelli affrontati da OnLive: i costi e la mancanza di interesse dei giocatori. Attualmente, PlayStation Now consente lo streaming di giochi solo di circa 100 titoli abbastanza datati. Ad oggi, Sony ha rifiutato di dire quanti giocatori hanno deciso di abbonarsi al suo servizio.

Di poco chiaro è se Sony riuscirà dove OnLive sembra aver fallito. Nella sua dichiarazione, Sony ha detto che il suo continuo investimento "è un'ulteriore dimostrazione del nostro impegno a cambiare il modo in cui i giocatori sperimentano il mondo di PlayStation."


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Sony compra OnLive, servizio di giochi in streaming


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?