Sony permette di registrare video a 960fps sui telefoni

Sony permette di registrare video a 960fps sui telefoni

 

Scritto da , il 25/02/17

Seguici su

 
 

Tra i comparti in continua evoluzione negli smartphone c'è quello fotografico, con i produttori che cercano di migliorare le fotocamere dei loro device di nuova generazione, prima aumentando la quantità di pixel poi introducendo il supporto per i video 4k, prima migliorando i sensori frontali per la moda dei selfie e poi introducendo coppie di sensori per catturare piu' dettagli nelle immagini. Sony è sempre in prima linea quando si tratta di fotografia, ed un nuovo processore di immagine CMOS messo a punto dal produttore aumenta di molto i frame per secondo catturabili durante la registrazione di video.

Come riportato da Nikkei Tech, il sensore è stato progettato sovrapponendo strati tra cui uno strato di DRAM. In generale, i sensori di immagine progettati per smartphone altamente funzionali hanno una struttura a due strati che utilizza una parte con retro-illuminazione nella parte superiore e una parte del circuito logico per la parte inferiore. Questa volta, Sony ha aggiunto uno strato DRAM tra la parte di rilevamento dell'immagine e la parte circuito logico per formare una struttura a tre strati [LEGGI ANCHE: Sony sviluppa primo sensore di immagine con DRAM che registra a 1080p a 1000fps].

Il nuovo sensore di immagine sviluppato da Sony può girare video a 960 frame al secondo (fps) e ottenere immagini ad una velocità molto elevata. Un telefono cellulare dotato di questo sensore potrebbe infatti catturare immagini fisse di risoluzione 19,3 megapixel ad un frame rate di 120 fps e video con risoluzione fullHD (1920x1080 pixel) a 960fps.

Per farsi un'idea, gli smartphone top di gamma di oggi, l'iPhone 7 di Apple e Galaxy S7 di Samsung, possono entrambi registrare video a 240fps in slow-motion con risoluzione HD (1280x720 pixel), quindi si puo' intuire quanto la tecnologia del colosso giapponese sia avanti rispetto alla concorrenza.

Il gruppo Sony ha già sviluppato prima un sensore di immagine retro-illuminato a due strati la cui parte posteriore è integrata con un strato DRAM, ma è stato ad oggi solo impiegato per le macchine fotografiche digitali. Il gruppo ritiene che il sensore di nuova concezione sarà possibile installarlo sui dispositivi mobili come smartphone e tablet.

Per chi è meno esperto, l'fps o frequenza dei fotogrammi o frame rate è la frequenza di cattura/riproduzione dei fotogrammi che compongono un filmato. In altre parole, piu' alto è il valore fps piu' aumenta la velocità di una sequenza di fotogrammi riprodotti fornendo cosi' all'occhio umano l'illusione del movimento - in pratica, piu' alto è il numero piu' appare veloce la scena che si sta guardando guarda.

Anche se Sony introdurrà in un suo prossimo smartphone la registrazione di video a 960fps resta pur da considerare che non ci sono in commercio televisori o altri monitor accessibili per i consumatori 'comuni' per poterli poi guardare su uno schermo diverso che non è quello del telefono stesso su cui avviene la registrazione - almeno all'inizio l'utente sarebbe quindi limitato a dover guardare i video registrati solo sullo smartphone.

Sony Semiconductor Solutions Corp, Sony Semiconductor Manufacturing Corp e Sony LSI Design Inc. si aspetta che il chip sarà utilizzato per i dispositivi mobili come gli smartphone prossimamente, non facendo una previsione piu' precisa.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Sony permette di registrare video a 960fps sui telefoni


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?