Sony avrebbe il business dei telefoni a rischio

Sony avrebbe il business dei telefoni a rischio

 

Scritto da , il 24/05/18

Seguici su

 
 

Sony ha cambiato lo scorso Aprile il proprio amministratore delegato, adesso c'è Kenichiro Yoshida al posto di Kaz Hirai. Il nuovo CEO ha presentato un nuovo piano triennale in cui sono stati elencati i settori su cui la società andrà a concentrarsi maggiormente nei prossimi tre anni. Come riportato da Bloomberg, in questo piano triennale non viene menzionato il business degli smartphone, cosa che ha portato alcuni media internazionali ad ipotizzare che la società potrebbe uscire dal mercato dei telefoni. Da quanto appreso, il focus della società sembra saranno i servizi online e altre aree chiave della redditività come i videogiochi e i contenuti di intrattenimento.

"Sebbene la società abbia venduto meno prodotti hardware come televisori, fotocamere digitali, smartphone e console PlayStation nell'anno fino a marzo, è stata in grado di registrare un profitto operativo record" grazie "agli abbonamenti, ai giochi e ai contenuti d'intrattenimento" scrive Bloomberg. "Yoshida sta chiaramente inviando un segnale che le entrate ricorrenti da parte dei contenuti, software, servizi e segmenti di abbonamento sono importanti", ha affermato David Dai, analista presso Sanford C. Bernstein & Co. a Hong Kong. "Questo è ciò che guiderà la crescita e sosterrà anche la crescita [di Sony]".

Un altro settore chiave a rischio si dice che sia il business dei semiconduttori di Sony, che fornisce chip per telecamere per smartphone e altri dispositivi mobili. Per questo business, l'utile operativo si è ridotto del 39% nell'anno fiscale corrente, per Bloomberg "in parte a causa di oneri una tantum, ma anche a causa della polverizzazione della domanda globale di smartphone".

I profitti della divisione Videogame sono aumentati, nonostante un calo del 20% delle vendite di hardware PS4, grazie alle entrate ricorrenti dal network online di PlayStation: gli abbonati paganti per il servizio sono saliti del 64 percento negli ultimi due anni a 34,2 milioni. Nel frattempo il servizio di Internet TV 'Vue' Sony PlayStation continua a perdere denaro: il servizio ha perso i canali affiliati ad ABC, CBS, Fox e NBC per questioni contrattuali di recente oltre che i canali Comedy Central e MTV.

Il business della telefonia mobile Sony si è ridotto negli ultimi anni: la società fa ottimi telefoni e ha dei fedeli fan del marchio ma nel primo trimestre 2018 ha venduto solo circa 10 milioni di telefoni, rispetto ai 22,5 milioni nell'anno precedente, come riportato da Phonearena, secondo cui è realistico pensare che Sony potrebbe decidere di smettere di fare telefoni. Ma attenzione: nel piano triennale della società ancora non è stato deciso nulla circa questa possibilità. Anche nel 2015 erano emerse voci secondo cui Sony sarebbe potuta uscire dal mercato degli smartphone ma poi la società le ha smentite.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Sony avrebbe il business dei telefoni a rischio


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?