Windows 10 con supporto FLAC nativo su Telefoni e Tablet

Windows 10 con supporto FLAC nativo su Telefoni e Tablet

Joe Belfiore di Microsoft su Twitter ha risposto ad un sacco di domande circa il futuro di Windows 10 sui dispositivi mobili. Confermato il supporto nativo per i file di tipo FLAC. Dopo la conferma del supporto FLAC sui PC desktop a settembre, gli utenti non erano esattamente sicuri di cosa aspettarsi sul fronte mobile.

 

Scritto da , il 30/01/15

Seguici su

 
 

Joe Belfiore, Corporate Vice President e Operating Systems Group di Microsoft è stato impegnato su Twitter a rispondere ad un sacco di domande circa il futuro di Windows 10. Dopo l'evento 'Windows 10: The Next Chapter' che Microsoft ha tenuto la scorsa settimana, in cui ha presentato un sacco di dettagli interessanti circa il futuro del suo sistema operativo, gli utenti amanti della tecnologia sono impazienti di ricevere le risposte a qualche domanda sulla piattaforma in sviluppo, soprattutto per quanto riguarda Windows 10 sui dispositivi mobili.

Tra le domande che sono state fatte, una delle questioni più popolari è se Windows 10 supporterà nativamente i file di tipo FLAC. Diciamo subito che la versione per dispositivi mobili di Windows 10, a detta di Belfiore, avrà il supporto nativo del formato FLAC.

Quando nello scorso mese di settembre Microsoft ha svelato la prossima versione del suo sistema operativo Windows, Gabriel Aul del team di sviluppo di Windows tramite il suo account Twitter aveva detto che Windows 10 sarà caratterizzato dal supporto gratuito nativo per la riproduzione audio di file FLAC, un'aggiunta che è stata sempre molto molto richiesta dagli utenti di Windows. In realtà Gabriel Aul faceva rferimento alla versione di Windows 10 per computer, ma oggi Belfiore ha confermato che anche la versione mobile avrà il supporto di file FLAC.

FLAC è un'estensione che sta per Free Lossless Audio Codec ed è un formato di codifica audio libero di tipo lossless, cioè senza perdita di qualità. Ci sono altre tecnologie simili, ma FLAC rimane l'alternativa non proprietaria più diffusa. Questo tipo di compressione non rimuove informazioni dal flusso audio, risultando quindi adatto sia all'ascolto con lettori di musica digitale, sia all'archiviazione su memorie di massa. Il formato FLAC è attualmente supportato da una buona parte dei software audio.

Dell'integrazione nativa di file FLAC nel sistema operativo Windows 10 si è discusso in numerose occasioni. Tuttavia gli utenti non erano esattamente sicuri di cosa aspettarsi sul fronte mobile.

La prima versione di Windows10 beta per i telefoni sarà disponibile nel mese di febbraio per i membri del programma Preview: scopri qui tutte le novità di Windows 10 per i dispositivi mobili.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Windows 10 con supporto FLAC nativo su Telefoni e Tablet


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?