Intel al Ces parla di Wimax, Ultramobile e Internet Mobile

Scritto da , il 10/01/08 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2008

 
Secondo la Legge di Moore il numero di transistor di un chip raddoppia ogni 18-24 mesi. Uno dei vantaggi derivanti da un numero maggiore di transistor, secondo Otellini di Intel, è l'integrazione di nuove funzioni in un singolo chip e ciò crea opportunità di business per le aziende dell'elettronica di consumo e vantaggi straordinari per i consumatori.

Per dimostrare questo punto, Otellini ha presentato in anteprima il primo prodotto system-on-a-chip basato su Architettura Intel e ottimizzato per una nuova generazione di set-top box, lettori multimediali e TV. Questi prodotti faciliteranno la migrazione delle applicazioni e dei servizi di Internet sul televisore, offrendo esperienze interattive coinvolgenti a completamento della tradizionale visione della TV. Secondo la definizione di Otellini, il prodotto, il cui nome in codice è “Canmore”, è allo stesso tempo un “sistema CE e un sistema Internet”.

Otellini ha annunciato che Canmore sarà disponibile nel secondo semestre di quest'anno e combinerà un potente core di processore per PC con un'elaborazione A/V dedicata all'avanguardia per la riproduzione di video a 1080p con audio surround 7.1, un'unità grafica 3D per interfacce utente esclusive e videogame online, e tecnologie che consentono la trasmissione di programmi TV.

Secondo Otellini, il mondo sta "diventando ultramobile", grazie ai dispositivi mobili più piccoli, più potenti e collegati che "offrono un'esperienza di navigazione sul Web senza compromessi con un consumo energetico estremamente ridotto e in un formati sufficientemente piccoli da poter essere portati in tasca o in borsa”.

Otellini prevede che i MID rappresenteranno la "prossima grande novità nel computing" e ha dimostrato i possibili utilizzi di questa nuova categoria di dispositivi che consentono agli utenti di rimanere collegati, divertirsi e accedere a tutti i contenuti di Internet ovunque si trovino. Utilizzando il software Adobe* AIR per dimostrare questo punto, ha illustrato che con questi dispositivi tascabili, grazie alla flessibilità di Adobe AIR, è possibile utilizzare strumenti completi e dinamici di social networking e contenuti generati dagli utenti.

Intel prevede di distribuire la prima piattaforma di processore e chipset a basso consumo progettata per i MID nel primo semestre di quest'anno. Questa piattaforma, nome in codice “Menlow”, è costituita da un chipset con architettura single chip, nome in codice “Poulsbo”, e da un processore, nome in codice “Silverthorne”, disponibile in un packaging di dimensioni cinque volte inferiori e con un consumo energetico 10 volte più ridotto rispetto ai processori Ultra Low Voltage per PC portatili introdotti nel 2006.

Otellini ha inoltre sottolineato i vantaggi del WiMAX rispetto ad altre tecnologie a banda larga wireless nella realizzazione di una rete Internet globale. Mentre altre tecnologie wireless sono ancora in fase di sviluppo, WiMAX è già disponibile per l'implementazione. Secondo le previsioni di Otellini, circa 150 milioni di persone si collegheranno tramite WiMAX entro la fine di quest'anno.

Il webcast dell'intervento di Otellini sarà disponibile per la riproduzione all'indirizzo Web https://intel_ces.edgesuite.net/2008/home.html . Ulteriori informazioni sulle applicazioni presentate nel corso dell'intervento e le novità di Intel al CES sono disponibili all'indirizzo Web www.intel.com/pressroom/CES .

Aggiungi il nostro Feed Rss per non perdere nessuna news !!!

 
 
 
 
Archivio Notizie
 

Ultime notizie

 
 
 
 
Vuoi restare aggiornato ?