Nei call center ladri di numeri con il tariffario

Scritto da , il 18/03/08 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2008

 
Mille euro per sei mesi di telefonate, 600 euro per tre mesi: ma di telefonate degli altri. Sono queste, infatti, le tariffe del commercio illegale di dati tra dipendenti (infedeli) dei gestori di tlc e acquirenti di ogni genere, investigatori privati in primis.

Un commercio che aveva registrato una stasi con i primi arresti nelle file della Security Telecom e dei loro fornitori (settembre 2006), ma che poi è ripreso normalmente, anche se a prezzi più alti.

 «Tra le offerte – spiega senza imbarazzi l'esponente di un'agenzia di investigazione romana – ci sono anche i 100 euro per conoscere l'intestatario di un certo numero e i 200 per sapere se a un utente corrispondono altre schede Gsm».

Comunque, tengono a precisare i nostri Nero Wolf, «sono i dipendenti dei gestori che ci chiamano per offrirci pacchetti di dati a prezzi prefissati, prendere o lasciare».

Leggi l'articolo completo su Il Sole 24 ore

Aggiungi il nostro Feed Rss per non perdere nessuna news !!!

 
 
 
 
Archivio Notizie
 

Ultime notizie

 
 
 
 
Vuoi restare aggiornato ?