iPhone X ha display OLED meno luminoso di Galaxy S8 e Note8

iPhone X ha display OLED meno luminoso di Galaxy S8 e Note8

 

Scritto da il 13/11/17 | Pubblicato in Apple iPhone X | Samsung Galaxy S8 | Samsung Galaxy Note8 | Archivio 2017

Seguici su

 
 

Apple ha presentato il suo primo iPhone con uno schermo quasi privo di bordi, l'iPhone X, il quale ospita in un corpo con design misto di vetro e acciaio inossidabile un pannello OLED da 5.8 pollici con una risoluzione di 2436 x 1125 pixel e contrasto di un milione a 1. Samsung risulta essere il solo fornitore di pannelli OLED per questo nuovo iPhone, ma a quanto risulta Apple non riceve per il suo iPhone X i pannelli OLED migliori che Samsung Display è in grado di fabbricare.

Apple ha presentato il suo iPhone X come il primo melafonino a montare un display OLED, in grado di offrire "colori fedelissimi e spettacolari, neri assoluti, un contrasto di 1.000.000:1 e grande luminosità" - ma di quanta luminosità stiamo parlando? 

Samsung utilizza pannelli OLED anche nei suoi recenti Galaxy S8 e Galaxy Note 8, display che possono raggiungere una luminosità massima di circa 1.000 nits (Note8 1.200 nits, S8 1.000 nits), dove il 'nit' è il valore della luminanza usato per indicare la luminosità della superficie di un pannello display misurata con un apposito strumento digitale. Ebbene, la luminosità di picco dello schermo OLED di iPhone X è di 'soli' 625 nits.

Secondo Sammobile, i casi possono essere due: o Apple ha intenzionalmente limitato la luminosità massima del pannello del suo iPhone X, oppure Samsung Display spedisce a Apple pannelli OLED che non sono i migliori che potrebbe produrre. In quest'ultimo caso è presumibile che è stata la stessa Apple a scegliere di ricevere questo tipo di pannelli, certo è che su un melafonino che viene a costare da 1.189 euro o 999 dollari ci si aspettano le ultime innovazioni tecnologiche.

La luminanza non è l'unica differenza che si è notata tra i display di iPhone X e Galaxy S8 e Galaxy Note 8. Tutti i display supportano l'HDR per l'alta gamma dinamica, ma i telefoni marchiati Samsung supportano il solo formato HDR10 mentre il melafonino di Apple supporta sia lo standard HDR10 che Dolby Vision. La tecnologia Dolby Vision è 'cugina' della tecnologia HDR-10, sempre di HDR si tratta, con la differenza che è piu' completa e precisa, e supporta master fino a 12 bit con luminosità di picco fino a 10.000 nits, mentre HDR-10 arriva ad luminosità di picco fino a 4000 nits e supporta master fino a 10 bit. L'HDR-10 è piu' accessibile, e per questo è stato scelto come formato per i dischi blu-ray in 4k HDR che oggi si trovano sul mercato.

Per chi non lo sapesse, iPhone X dispone di uno spazio che 'invade' il display nella parte superiore dove sono racchiusi gli obiettivi e i sensori del sistema TrueDepth che rendono possibile il riconoscimento con Face ID. Il display di iPhone X è un rettangolo dagli angoli arrotondati, e ad essere precisi la diagonale, se si considera il corrispondente rettangolo con gli angoli retti, misura 5,85 pollici ma la superficie effettiva di visualizzazione è inferiore.  

Queste le specifiche ufficiali fornite da Apple del display OLED di iPhone X: Super Retina HD display; 5.8-inch (diagonal) all-screen OLED Multi-Touch display; HDR display; 2436-by-1125-pixel resolution at 458 ppi, 1,000,000:1 contrast ratio (typical); True Tone display; Wide color ; display (P3); 3D Touch; 625 cd/m2 max brightness (typical); Fingerprint-resistant oleophobic coating; Support for display of multiple languages and characters simultaneously.

Leggi anche: