Apple Face ID come funziona, gestisce privacy e sicurezza dei dati

Apple Face ID come funziona, gestisce privacy e sicurezza dei dati

Apple spiega nel dettaglio come funziona la tecnologia di riconoscimento facciale Face ID che debutta su iPhone X, anche come viene gestita la privacy degli utilizzatori e la sicurezza dei dati.

 

Apple ha pubblicato una pagina nella sezione del supporto online del suo sito in cui dettaglia come funziona la tecnologia di riconoscimento facciale Face ID che debutta su iPhone X dettagliando anche come viene gestita la privacy degli utilizzatori.

All'introduzione della nuova tecnologia sul mercato di questa tecnologia, iPhone X è l'unico dispositivo Apple che utilizza Face ID, nuovo strumento di autenticazione che ha subito alimentato preoccupazioni ancora prima di debuttare ufficialmente il 3 novembre. In particolare, in molte persone si chiedono come i dati raccolti tramite Face ID vengono memorizzati e da quali app potrebbero essere accessibili.

Apple per fare chiarezza ha quindi deciso di pubblicare online una pagina informativa dal titolo "Informazioni sulla tecnologia avanzata Face ID" che permette di "scoprire come Face ID aiuta a proteggere le tue informazioni sul tuo iPhone X" ma anche una guida in PDF ancora piu' specifica.

"Molte delle nostre vite digitali sono memorizzate su iPhone ed è importante proteggere queste informazioni. Allo stesso modo in cui Touch ID ha rivoluzionato l'autenticazione utilizzando un'impronta digitale, Face ID rivoluziona l'autenticazione utilizzando il riconoscimento facciale" spiega Apple. "Face ID consente una autenticazione intuitiva e sicura abilitata dal sistema di telecamere TrueDepth all'avanguardia con tecnologie avanzate per mappare con precisione la geometria del tuo volto".

Leggi anche: Apple Face ID sostituisce il Touch ID su iPhone X

Face ID come Funziona

Con uno sguardo, Face ID sblocca l'iPhone X. Gli utenti possono utilizzarlo per autorizzare gli acquisti da iTunes Store, App Store, iBooks Store e pagamenti con Apple Pay. Gli sviluppatori possono inoltre consentire l'utilizzo di Face ID nelle proprie applicazioni, e le app che supportano già Touch ID supportano automaticamente il Face ID.

Per Apple, la tecnologia dietro Face ID "è uno dei più avanzati hardware e software che abbiamo creato". La videocamera TrueDepth cattura dati accurati del volto proiettando e analizzando oltre 30.000 punti invisibili per creare una mappa della profondità del viso e cattura anche un'immagine a infrarossi del volto dell'utente. Una parte del motore neurale del chip A11 Bionic - protetta da Secure Enclave - trasforma la mappa di profondità e l'immagine a infrarossi in una rappresentazione matematica e confronta quella rappresentazione con i dati facciali registrati in precedenza. Se c'è corrispondenza avviene l'autenticazione.

Apple ha progettato Face ID per adattarsi automaticamente ad eventuali cambiamenti dell'aspetto dell'utente, come il trucco o il taglio/aumento di capelli nel corso del tempo. Se c'è un cambiamento più significativo nell'aspetto, come la rasatura completa di una barba folta, Face ID conferma l'identità chiedendo l'inserimento di un codice di sicurezza prima di aggiornare i dati del viso. Face ID è stato progettato per riconoscere cappelli, sciarpe, occhiali, lenti a contatto e occhiali da sole. Inoltre, è progettato per lavorare in ambienti interni, all'aperto e anche alla totale oscurità.

Per iniziare a utilizzare Face ID, l'utente deve prima registrare il proprio volto. E' possibile fare questo durante il processo di impostazione iniziale del dispositivo con Face ID o in un secondo momento andando in Impostazioni> Face ID e Passcode. Una volta completata questa configurazione iniziale, per sbloccare il proprio iPhone X utilizzando Face ID basta guardarlo. Face ID funziona tramite la videocamera TrueDepth frontale, i cui sensori vedono il volto dell'utente.

Secondo Apple, Face ID funziona meglio quando il dispositivo si trova ad una distanza pari alla lunghezza del braccio o meno dalla faccia (25-50cm dal viso).

La videocamera TrueDepth si attiva in automatico in maniera intelligente. Ad esempio, sollevando per riattivare l'iPhone X, toccando lo schermo o da una notifica in arrivo che riattivano il display. Ogni volta che si sblocca l'iPhone X, la videocamera TrueDepth riconosce acquisendo dati di profondità e un'immagine a infrarossi. Queste informazioni vengono confrontate contro la rappresentazione matematica memorizzata in precedenza per l'autenticazione.

Leggi anche: iPhone X, scopriamo la Fotocamera TrueDepth

Face ID: Privacy e Sicurezza dei dati

Riguardo la Sicurezza, Apple dice che "è importante per tutti noi proteggere le informazioni sui nostri dispositivi. Abbiamo attivato alcune cose importanti per salvaguardare le tue informazioni, allo stesso modo che abbiamo fatto con Touch ID".

Face ID utilizza il sistema TrueDepth e l'apprendimento automatico per una soluzione di autenticazione sicura. I dati del sistema Face ID - incluse le rappresentazioni matematiche del volto - sono criptate e protette con una chiave disponibile solo tramite Secure Enclave, che è l'architettura di sicurezza evoluta integrata nel chip del dispositivo, sviluppata per proteggere i dati di sicurezza. I dati sono dunque codificati, archiviati sul dispositivo e protetti da una chiave disponibile solo per l'architettura Secure Enclave.

Secondo Apple, la probabilità che una persona a caso nella popolazione possa esaminare l'iPhone X di un utente e sbloccarlo utilizzando Face ID è di circa 1 su 1.000.000 (contro 1 su 50.000 per Touch ID). Tuttavia, la probabilità statistica è diversa nel caso in cui l'utente abbia un gemello o un fratello che gli somiglia molto, e tra i bambini al di sotto dei 13 anni, perché le loro caratteristiche distintive del viso potrebbero non essere completamente sviluppate. Agli utenti che sono preoccupati di questi casi, Apple consiglia di utilizzare un codice di accesso per l'autenticazione in alternativa a Face ID.

Come protezione aggiuntiva, Face ID consente solo cinque tentativi di corrispondenza non riusciti prima che sia richiesto un codice di accesso.

Riguardo alla possibilità di sbloccare l'iPhone X mettendo una foto dell'utente proprietario dello smartphone di fronte al sensore di rilevamento del volto, Apple specifica che Face ID fa uso delle informazioni della profondità, che non si trovano su una stampa o nelle foto digitali 2D. Il sistema "è progettato per proteggere dallo spoofing o da altre tecniche attraverso l'uso di sofisticate reti neurali anti-spoofing".

Face ID è in grado di riconoscere se gli occhi sono aperti e guardano verso il dispositivo, il che secondo Apple rende più difficile per qualcuno sbloccare l'iPhone che non è il suo.

Per utilizzare Face ID, è necessario impostare un codice di accesso sull'iPhone, il quale viene richiesto come forma di convalida aggiuntiva della protezione quando: il dispositivo è appena stato acceso o riavviato, il dispositivo non è stato sbloccato per più di 48 ore, il codice di accesso non è stato utilizzato per sbloccare il dispositivo negli ultimi sei giorni e mezzo e Face ID non ha sbloccato il dispositivo nelle ultime 4 ore, il dispositivo ha ricevuto un comando di blocco da remoto, dopo cinque tentativi falliti di riconoscimento del volto, e dopo aver avviato l'Emergency SOS premendo e tenendo contemporaneamente premuti i pulsanti del volume e il pulsante laterale per 2 secondi.

Se il dispositivo viene perso o rubato, è possibile impedire l'utilizzo del Face ID per sbloccare il dispositivo con Find My iPhone Lost Mode.

Riguardo la privacy - che "è incredibilmente importante per Apple" - i dati di Face ID - incluse le rappresentazioni matematiche del volto - sono crittografati e protetti da Secure Enclave. Questi dati vengono aggiornati quando si utilizza Face ID, anche quando è stata eseguita l'autenticazione. Face ID aggiorna questi dati anche quando rileva una corrispondenza ma successivamente viene immesso un codice di accesso per sbloccare il dispositivo.

Apple garantisce che i dati di Face ID non lasciano il dispositivo e non vengono mai inclusi nei backup su iCloud o altrove. Solo nel caso in cui l'utente desiderasse fornire dati diagnostici di Face ID a AppleCare per ottenere del supporto, queste informazioni saranno trasferite dal dispositivo. E anche in questo caso i dati non vengono inviati automaticamente a Apple; è possibile prima esaminare e approvare i dati diagnostici prima di essere inviati.

Nel corso della registrazione di Face ID vi è la possibilità di controllare in che modo il sistema viene utilizzato o disattivato, in qualsiasi momento. Ad esempio, se non si desidera utilizzare Face ID per sbloccare l'iPhone, basta aprire Impostazioni> Face ID e Passcode> Utilizza Face ID e disabilitare 'sblocca iPhone'. Per disattivare Face ID, è sufficiente entrare in Impostazioni> Face ID e poi Passcode e toccare Reimposta Face ID - in questo modo verranno eliminati i dati di Face ID, incluse le rappresentazioni matematiche del volto archiviate dal dispositivo. Se si sceglie di cancellare o reimpostare il dispositivo utilizzando Find My iPhone o cancellare tutti i contenuti e le impostazioni, tutti i dati Face ID verranno eliminati.

Anche se non si attiva Face ID, la videocamera TrueDepth si attiva per altre funzionalità intelligenti, ad esempio per abbassare il volume delle notifiche se si sta guardando il dispositivo oppure quando si utilizza Safari, poichè il dispositivo usa TrueDepth per determinare se si sta guardando il dispositivo per non spegnere lo schermo. Se non si desidera utilizzare queste funzionalità, è possibile aprire Impostazioni> Generali> Accessibilità.

Nelle applicazioni che supportano Face ID è possibile abilitare il sistema per l'autenticazione. Le applicazioni vengono notificate solo se l'autenticazione è riuscita, non possono accedere ai dati associati al volto registrato.

Apple ha detto che iPhone X e il sistema TrueDepth sono stati accuratamente testati e soddisfano gli standard internazionali di sicurezza. Il sistema TrueDepth è sicuro da utilizzare in normali condizioni di utilizzo, non provoca danni agli occhi o alla pelle.

Infine, Apple sottolinea che i sensori del sistema TrueDepth - come quello che emette i raggi a infrarossi - potrebbero essere danneggiati durante la riparazione o lo smontaggio, pertanto in caso di problemi con l'iPhone X è bene rivolgersi a Apple o ad un centro autorizzato e non affidarsi al 'fai da te'. Inoltre, il sistema TrueDepth incorpora funzioni di rilevamento di manomissioni, e se viene rilevata una manomissione il sistema potrebbe disabilitarsi per motivi di sicurezza.

Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 
GUIDE ANDROID
GUIDE iOS
GUIDE
GUIDE SOFTWARE
 
 
 
 
 

Commenti e Opinioni

 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind