I 5 malintesi piu' comuni sulle Batterie per smartphone e tablet

I 5 malintesi piu' comuni sulle Batterie per smartphone e tablet

Andiamo alla scoperta delle verita' aventi a che fare le batterie per smartphone e tablet. Facciamo chiarezza su alcuni aspetti: per esempio, le batterie al litio non hanno memoria come quelle tradizionali alcaline. Si puo' caricare il telefono anche con caricabatterie di altre marche. Inoltre chi ha detto che non si possa usare il telefono mentre e' in carica o che sia dannoso lasciarlo connesso alla presa di corrente per tutta la notte?

 

Oggi con uno smartphone si possono fare decine e decine di cose interessanti. Ma tutti noi, nessuno escluso, siamo limitati sempre e solo da un fattore: l'autonomia. La tecnologia relativa alle batterie non è cresciuta di pari passo rispetto alle altre componenti e ancora oggi ci troviamo con dispositivi che, per quanto attenti e accorti ci sforziamo di essere, si scaricano in giornata, o al massimo entro un paio di giorni.

Le batterie d'oggi si basano sulle componenti al litio e, a differenza delle alcaline, hanno un metodo di funzionamento diverso. Ispirandoci a quanto scritto su Yahoo Tech, elenchiamo alcuni degli errori più comuni che si possono fare quando si parla di batterie.

1. Batterie e Memoria

Le batterie al litio non hanno una memoria, pertanto non è necessario abituarle a scaricarsi completamente prima di ricaricarle completamente. Anche in caso di ricariche 'al volo', la loro efficienza non peggiorerà. Non è nemmeno necessario, dunque, fare una carica completa prima di usare il telefono.

2. Caricabatterie di altre marche

Nonostante alcuni caricabatterie non siano perfetti per il proprio prodotto e per esempio possano richiedere dei tempi leggermente più dilatati per portare a termine la ricarica, non rovineranno la batteria. Bisogna comunque stare sempre attenti a quello che si compra; in ogni caso è possibile rimpiazzare il caricabatterie originale anche con un prodotto non originale, ma di buona qualità e funzionante.

3. Una ricarica prolungata rovina la batteria

Se capita di lasciare il telefono in carica per tutta la notte, nel 99% dei casi non ci saranno problemi. Infatti i telefoni sono abbastanza intelligenti da capire quando sono carichi, interrompendo dunque il processo di ricarica. Il problema semmai può essere legato al trasformatore, che rimanendo collegato per una notte intera è continuamente soggetto a una corrente. Continue ricariche di questo tipo potrebbero indurlo a danneggiarsi.

4. Usare il telefono mentre si carica

Non ci sono problemi se si usa il telefono mentre si carica. Tutto ciò che succede è che si rallenterà percettibilmente il processo di ricarica, che anzichè impiegare 2 ore ci impiegherà 2 ore e 10 minuti (tanto per fare un esempio). L'utilizzo quindi non ha alcun impatto negativo sulla longevità della batteria.

In realtà il telefono è il primo a usare se stesso, se lo si mantiene acceso, attraverso tutte le sincronizzazioni e i servizi dei quali fa uso. Detto questo, non è nemmeno necessario spegnerlo durante la ricarica.

5. Batterie e congelatore

No, se si mettono le batterie nel congelatore per un periodo limitato non si migliorerà la loro efficienza. Questo sistema funzionava semmai negli anni '80, quando si faceva uso di batterie di generazioni passate. Oggi non funziona di certo con quelle al litio.

Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 
GUIDE ANDROID
GUIDE iOS
GUIDE
GUIDE SOFTWARE
 
 
 
 
 

Commenti e Opinioni

 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?