Facebook, come difendersi dai tag virus

Facebook, come difendersi dai tag virus

Un nuovo ‪virus‬ si sta diffondendo tramite i profili del social network, si nasconde dietro un banale tag in un video: come proteggersi?

 

Da maggio 2016 circola su Facebook una nuova forma di virus, che si nasconde dietro un banale tag: una notifica avvisa l'utente di essere stato menzionato in un commento, il quale poi si ritrova nella propria bacheca un video in cui effettivamente risulta taggato con altri amici (chiunque viene taggato cade nella trappola). Il virus si diffonde rapidamente, perchè basta un commento al video per comparire nel News Feed di amici, amici degli amici e così via. E' l'ennesima catena di Sant'Antonio. Da quanto appreso online, cliccando sul video si viene rimandati ad una pagina web dove si scarica un allegato che, oltre ad infettare il dispositivo, in qualche modo riesce ad autocondividersi con gli amici di Facebook.

Come evitare di incappare in virus si Facebook? Non cliccare sui link dei video/foto/condivisioni che sono di fonti sconosciute. Per il resto, è Facebook che deve trovare chi ha per primo iniziato questa catena e fermare il tutto.

Le soluzioni piu' semplici di come proteggersi dai virus su Facebook arrivano direttamente dal social network, precisamente dalla pagina di Agente LISA (la pagina Facebook della Polizia di Stato), che da quanto è stato attivato segnala i vari ‪virus‬ che si diffondono tramite i profili del social network.

Capita, a volte spesso, di incappare in banner che invitano a fare click su di essi, anche se non sappiamo bene di cosa si tratta. Lo scorso anno, un post della pagina Agente LISA denunciava che sempre più banner somigliano alle notifiche che lo stesso Facebook ci manda quando veniamo taggati da un amico in un post o in un video. L'utente, ingannato dall'aspetto delle false notifiche, clicca e viene rimandato in una pagina in cui viene richiesto di installare un programma malevolo che si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili.

"Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus".

Basta non cliccare in questo tipo di banner e siamo a posto, si può pensare. Tuttavia, a rischio ci sono anche gli utenti a conoscenza del problema e che lo evitano: infatti, questo virus si può trasmettere da utente a utente, ad esempio tramite un messaggio di chat, quindi se si chatta con un amico 'infetto' c'è il rischio di infezione.

"Si tratta di programmi malevoli che si insinuano nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili", avvisa l'Agente LISA.

Non sono a rischio solo gli utenti che accedono dal proprio computer, perche' LISA dice: "Fate attenzione poi anche agli smartphone, perchè si può diffondere anche sui telefonini".

A questo punto, Come difendersi?

Agente LISA consiglia prima di tutto di evitare di cliccare su link che sembrano strani - la maggiorparte dei post o video che contengono il video hanno un contenuto pornografico, quindi siete voi a sapere se può essere possibile che un vostro amico vi tagga in un video porno sulla vostra bacheca.

E' poi sempre consigliato avere installato sul dispositivo un buon antivirus aggiornato.

Infine, LISA consiglia di usare il passaparola con i propri contatti di Facebook, magari scrivendo un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus. 

Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 
GUIDE ANDROID
GUIDE iOS
GUIDE
GUIDE SOFTWARE
 
 
 
 
 

Commenti e Opinioni

 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?