Instagram Direct, come funzionano i Messaggi privati con Foto e Video a scomparsa su Instagram

Instagram Direct, come funzionano i Messaggi privati con Foto e Video a scomparsa su Instagram

Instagram Direct si aggiorna per rendere facile e veloce 'trasformare qualsiasi conversazione in una conversazione visiva con foto e video': testi e condivisioni appariranno nello stesso thread con le foto e i video a scomparsa.

 

Instagram nel corso degli anni ha migliorato le funzionalità di messaggistica diretta per i propri utenti, permettendo di inviare le foto privatamente ad un altro utente - o gruppo di utenti - e condividere altre immagini trovate sfogliando le pagine del social network in pochi tocchi. Ora, Instagram ha annunciato di aver apportato delle modifiche a Direct, volte a rendere facile e veloce "trasformare qualsiasi conversazione in una conversazione visiva con foto e video", ha scritto Instagram nel suo blog. Testi e ricondivisioni ora appariranno nello stesso thread con le foto e i video a scomparsa in modo da poter facilmente restare in contatto con gli amici.

Proprio come Facebook Direct, è possibile su Instagram scegliere di condividere le foto fatte non con tutti ma con solo un utente o un gruppo di utenti tramite Instagram Direct. Gli utenti destinatari riceveranno la notifica che una foto o un video è stato condiviso con loro, e ogni contenuto può essere visto solo una volta dal destinatario prima della 'scomparsa' (a meno che non venga fatto un 'replay').

Instagram descrive Direct come un metodo per "inviare foto o  video che scompaiono, per consentire ai tuoi amici di sapere quello che stai facendo, come un selfie divertente per catturare lo stato d'animo del momento o condividere quello che sta succedendo intorno a te.".

Utilizzare Instagram Direct è semplice: basta scorrere a sinistra in Direct e toccare la nuova icona blu della fotocamera in fondo per scattare una foto o registrare un video, o toccare l'icona blu per aprire la fotocamera in una conversazione esistente. Come sempre, scorrendo verso destra si puo' aprire direttamente la fotocamera. Una volta che è stata scattata la foto o è stato registrato un video bisogna toccare la freccia per inviare il contenuto a singoli amici o ad un gruppo di amici. In questo modo si ha inviato un messaggio diretto ad uno o piu' amici, i quali potranno vedere la foto o il video per massimo 2 volte.

Ogni immagine può essere visibile solo una volta, e poi ancora una seconda volta entro 24 ore utilizzando un "replay". Se qualcuno non risponde, e trascorrono 24 ore senza che sia stato fatto un replay, la conversazione scompare, simile alla funzione di messaggistica Direct di Snapchat e Facebook.

E' possibile tenere traccia di chi ha visto il messaggio attraverso le notifiche all'interno del thread. Inoltre, il mittente di un messaggio 'diretto' viene avvisato se un contenuto a scomparsa viene visto una seconda volta, o se uno screenshot del messaggio viene fatto da un destinatario.

Quando si ricevono da altri utenti nuovi messaggi che scompaiono, le notifiche vengono evidenziate in blu nella casella di posta personale, quindi basta toccare il messaggio per aprirlo e visualizzarne il contenuto, con la possibilità di 'ripetere' la visione per una sola altra volta.

In occasione dell'annuncio delle novità per Direct, Instagram, ha comunicato che dall'ultimo aggiornamento nel mese di novembre 2016, il numero di persone che utilizzano Direct è cresciuto da 300 a 375 milioni.

"Vogliamo rendere Direct il posto migliore per divertirsi, tenere conversazioni visive con i tuoi amici" ha scritto Instagram nel suo blog.

Instagram ha lanciato Direct nel 2013 come un modo di limitare la condivisione di foto e video ad un gruppo selezionato di amici. La funzione consentiva inizialmente di limitare il numero di amici verso cui condividere una foto tramite l'app Intagram, rendendo possibile selezionare a quali amici inviare il contenuto scegliendoli dalla lista che racchiudeva le persone seguite. Da qui si poteva scegliere a chi si desiderava inviare un'immagine o un video specifico, quindi se non si voleva, ad esempio, scattare una foto e mostrarla ad ogni singolo seguace. Tutti i "momenti" condivisi attraverso la funzionalità "privata" venivano conservati in una casella di posta, in modo da poter controllare tutte le foto private in un feed personale. Solo le persone che seguite potevano inviare immagini e foto attraverso la nuova formula, e viceversa, un po' come i messaggi privati di Twitter. In alternativa si riceveva il messaggio in uno spazio chiamato "richieste in sospeso" . Se comunque si riceveva un contenuto da una persona che non si seguiva era possibile, se si conosceva la persona, scegliere di ricevere comunque la foto o il video.

Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 
GUIDE ANDROID
GUIDE iOS
GUIDE
GUIDE SOFTWARE
 
 
 
 
 

Commenti e Opinioni

 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?