Modem libero, Vodafone ha adeguato la propria rete: Guida alla Configurazione (aggiornamento Maggio 2019)

Modem libero, Vodafone ha adeguato la propria rete: Guida alla Configurazione (aggiornamento Maggio 2019)

Vodafone consente ai propri clienti di rete fissa la libertà di scegliere il terminale attraverso cui connettersi alla rete internet e voce. Ecco una guida sulla configurazione di un proprio modem per i servizi voce di Vodafone su rete fissa.

 

In ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS sul tema della libertà di scelta del terminale attraverso cui connettersi alla rete internet e voce del proprio provider, anche i clienti Vodafone possono scegliere il prodotto (ad esempio modem) che preferiscono, al posto della Vodafone Station, per connettersi ad Internet e fruire dei servizi voce Vodafone.

Vodafone aveva annunciato questa novità lo scorso 1 dicembre 2018 ma allora i clienti Vodafone su rete fissa non potevano ancora collegarsi alla rete Vodafone mediante la Fibra o l'ADSL utilizzando le apparecchiature terminali di propria scelta, anche se con caratteristiche tecniche adeguate alla corretta fruizione dei servizi. Perchè Vodafone doveva adeguare la propria infrastruttura. Adesso sì, adesso l'infrastruttura Vodafone è pronta. Come aveva promesso, Vodafone ha provveduto ad adeguare la propria infrastruttura di rete al fine di consentire l'accesso ad Internet e al servizio voce con modem scelti dal cliente e compatibili con la rete di Vodafone.

Nello scorso mese di Marzo 2019, Vodafone ha comunicato di avere adeguato la propria infrastruttura di rete per consentire al cliente di navigare in Internet anche con un modem diverso dalla Vodafone Station. A Maggio 2019, Vodafone ha completato le attività di adeguamento per consentire al cliente di non solo navigare in Internet anche con un modem diverso dalla Vodafone Station ma, in aggiunta, di utilizzare il servizio voce anche con un modem diverso dalla Vodafone Station.

Vodafone ha provveduto a darne adeguata informativa attraverso la sezione 'Vodafone Informa'. Ecco la comunicazione ufficiale aggiornata a Maggio 2019: "Vodafone ha provveduto ad adeguare la propria infrastruttura di rete per consentire al cliente di navigare in Internet e utilizzare il servizio voce anche con un modem diverso dalla Vodafone Station. Per tutti i dettagli su come installare e configurare il modem alternativo, vai su voda.it/modemlibero per i clienti Privati, oppure su voda.it/modemliberobus per i clienti Aziende o Partita IVA".

Nella comunicazione dello scorso dicembre, Vodafone aveva previsto che, qualora un cliente volesse migrare verso altro operatore, non addebiterà alcun costo in caso di mancata restituzione della Vodafone Station, che è il router che Vodafone ha fornito ai propri clienti, necessario per l'accesso ai servizi forniti sulla rete fissa di Vodafone.

Per tutti i dettagli su come installare e configurare il modem alternativo se si ha Vodafone su rete fissa, i clienti Privati possono accedere all'indirizzo voda.it/modemlibero mentre i clienti Aziende o Partita IVA all'indirizzo voda.it/modemliberobus. 

Articolo aggiornato al 22 maggio 2019.

Vodafone: come si configura un modem proprio per i servizi voce

Attenzione al modem proprio che si sceglie: per garantire il corretto funzionamento del servizio internet è necessario che l'apparato scelto implementi i livelli protocollari adatti a dialogare correttamente con i sistemi del'operatore, sia a livello fisico (modem) che superiore (adaptation protocol/encapsulation), fino alla corretta instaurazione della sessione IP (session protocol). La tabella successiva riassume per le tre tipologie di accesso utilizzate da Vodafone, gli standard di riferimento per il livello fisico, per il protocollo di adaptation e di session.

Vodafone ha inoltre informato che i seguenti servizi non saranno fruibili nel caso di utilizzo di un modem diverso dalla Vodafone Station:
- Backup Mobile (voce e dati)
- App Vodafone Station
- Vodafone Rete Sicura
- Gestione avanzata WiFi
- WiFi Community
- Self Diagnostica
- DNS Sicuro

Per manutenzione e assistenza da remoto: ogni problematica relativa al modem proprio, all’installazione, configurazione e al suo corretto funzionamento è di esclusiva responsabilità del cliente o del fornitore dell’apparato. Per Vodafone non sarà in ogni caso possibile connettersi da remoto all’apparato per supportare il cliente nell’attività di troubleshooting.

tabella che riassume per le tre tipologie di accesso utilizzate da Vodafone, gli standard di riferimento per il livello fisico, per il protocollo di adaptation e di session
tabella che riassume per le tre tipologie di accesso utilizzate da Vodafone, gli standard di riferimento per il livello fisico, per il protocollo di adaptation e di session

*Nell’architettura FTTH la fibra ottica arriva direttamente nella casa e deve essere collegata ad una terminazione ottica, detta ONT (Optical Network Termination) fornita da Vodafone. Il router scelto deve avere un’interfaccia di rete WAN di tipo Gigabit Ethernet Full-Douplex Auto-Sensing che deve supportare il protocollo Ethernet 802.1q. Questa interfaccia deve essere collegata a ONT con un cavo di rete Ethernet Categoria 5e o superiore.

Vodafone Modem Libero: Parametri di configurazione del modem alternativo per il servizio Dati e Voce
Vodafone Modem Libero: Parametri di configurazione del modem alternativo per il servizio Dati e Voce
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 
GUIDE ANDROID
GUIDE iOS
GUIDE
GUIDE SOFTWARE
 
 
 
 
 

Commenti e Opinioni

 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?