Coworkingfor: Il motore di ricerca per Coworking

 

Online il nuovo portale Coworkingfor, il motore di ricerca per trovare spazi di lavoro condivisi in Italia

Scritto da Simone Ziggiotto il 26/05/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

Online il nuovo portale Coworkingfor, il motore di ricerca per trovare spazi di lavoro condivisi in Italia.

Forse non tutti sanno che cos'è il coworking. Si tratta di uno stile di lavoro che comprende la condivisione di un ambiente di lavoro, nella maggior parte dei casi di un ufficio, pur portando avanti un'attività indipendente. A differenza del tipico ambiente d'ufficio, chi fa coworking non sono impiegati della stessa azienda. Principalmente fanno coworking liberi professionisti che lavorano a casa o persone che viaggiano spesso e finiscono per lavorare in relativo isolamento. 

Coworkingfor

Il motore di ricerca Coworkingfor è nato per dare alle persone interessate a questa specie di raduno sociale di persone di trovare uo spazio dove, pur lavorando in modo indipendente, condividono dei valori e sono interessati alla sinergia che può avvenire lavorando a contatto con altre persone.

Secondo la società di analisi Istat, sono 15 milioni gli italiani in difficoltà economia e 2 milioni 250 mila i giovani tra i 15 e i 29 anni che non hanno un lavoro e non studiano. Il coworking diventa oggi un'ottima occasione per uscire dalla disoccupazione ed entrare in contatto con nuove persone. 

Il fenomeno del coworking sta crescendo sempre di più e, in Italia, a diffonderlo con Coworkingfor, è stata la toscana trentacinquenne Claudia Merlini, laureata in lingue e master in gestione culturale che si è trovata senza un lavoro. "Ero spesso a casa e per scappare dai 40 metri quadri di appartamento sono andata a lavorare con altri alla Factory Roma" come racconta Claudia a La Stampa. Lo scopo è stato quello di creare una piattaforma che mette online le diverse opportunità di lavoro in coworking presenti nel nostro paese. Se in due giorni dal lancio del sito gli spazi presenti online sono passati da 50 a 70, la maggio parte, riferisce Claudia, è "nel nord Italia, concentrata per di più a Milano ma non mancano anche i rappresentanti torinesi".

Come usare il motore di ricerca. Dalla prima pagina del sito Coworkingfor, è possibile scegliere una determinata area nelle nostre vicinanze dove trovare un ufficio che sposa la filosofia del coworking; in alternativa è possibile scrivere il nome della città che ci interessa nella barra di ricerca (come si fa su Google). Successivamente, la pagina si popola di risultati della ricerca, ossia gli spazi disponibili, con relativi prezzi e immagini dello spazio di lavoro. La ricerca è possibile sia da pc desktop che su Android e iOS ed è possibile filtrare i risultati per una serie di criteri, come la vicinanza geografica, prezzi, disponibilità immediata, e molti altri.

L’utilizzo del portale è completamente gratuito, si paga solo la cifra richiesta dalla struttura che affitta se interessati all'annuncio, via carta di credito o via paypal. E' possibile iscriversi al sito gratuitamente, potendo poi contattare gli affittuari, gli altri coworker e utilizzare gratuitamente il servizio di prenotazione. Cliccando su "prenota ora", infatti, è possibile scegliere e riservare direttamente online il giorno, l’orario e la durata del servizio.

Coworkingfor non è solo per chi cerca un ufficio, ma anche i proprietari di spazi di coworking possono inserire nel portale le loro proposte di locali (postazioni di lavoro, stanze ufficio, scrivanie condivise, sale riunioni, sale corsi, sale conferenze, uffici virtuali), integrando nella scheda anche i servizi offerti come la vicinanza ai trasporti pubblici, cucina e molto altro. L'inserimento degli annunci è gratuito.

Se interessati, potete visitare il sito web Coworkingfor.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?