PRISM ha prevenuto attacchi negli USA e in altri 20 paesi

 

PRISM, il controverso programma di sorveglianza sviluppato dalle agenzie statunitensi National Security Agency e Federal Bureau of Investigation (FBI) per il controllo e la protezione di tutto ciò che accade negli Stati Uniti avrebbe scongiurato attacchi terroristici negli USA e in altri venti paesi

Scritto da Maurizio Giaretta il 18/06/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

PRISM, il controverso programma di sorveglianza sviluppato dalle agenzie statunitensi National Security Agency e Federal Bureau of Investigation (FBI) per il controllo e la protezione di tutto ciò che accade negli Stati Uniti avrebbe scongiurato attacchi terroristici negli USA e in altri venti paesi.

Il PRISM raccoglie i dati di ogni genere (fotografie, video, comunicazioni, contatti, eccetera) di nove colossi di internet come Google, Apple, Microsoft, Yahoo, Facebook, PalTalk, YouTube, Aol e Skype. Secondo quanto confidato da Edward Snowden, l'informatore della NSA che ha reso pubbliche queste informazioni, gli analisti dell'agenzia sono in grado di ottenere "qualsiasi cosa vogliano".

"Anche se non si sta facendo nulla di male, si viene sorvegliati e registrati".

Ciò si traduce in una palese violazione dei diritti dei cittadini americani. La privacy sostanzialmente non esiste più e in questo sistema soverchiante di controllo qualsiasi cosa venga scritta o registrata con un dispositivo digitale può essere tracciata. Da questo punto di vista, il cofondatore di Apple Steve Wozniak qualche giorno fa ha affermato che gli Stati Uniti stanno diventando come la Russia.

Da un documento datato sabato scorso del Senate Intelligence Committee che è stato trascritto dalla CNN e dall'agenzia di stampa Associated Press (AP), emergono alcune statistiche interessanti in merito al programma PRISM. Questa sorveglianza 'totale' delle comunicazioni nel territorio degli Stati Uniti, si legge, è stata utile per fermare il terrorismo in numerosi casi.

Il documento, che cerca di dimostrare l'utilità di un programma del genere, è servito a prevenire eventi di natura terroristica negli Stati Uniti e in altri 20 paesi. Si legge inoltre che le ricerche tra i metadata dei telefoni sono state fatte meno di 300 volte durante l'anno passato. Tutti i dati comunque hanno un periodo di vita di cinque anni, dopo il quale vengono cancellati.

Dal punto di vista organizzativo, secondo AP le finalità del PRISM vengono ricalibrate ogni 90 giorni da una corte segreta autorizzata dal Foreign Intelligence Surveillance Act. Tutti i dati registrati possono essere controllati solamente quando c'è il "sospetto di una connessione al terrorismo".

Il presidente Obama, da portavoce della Casa Bianca, in questi giorni ha sottolineato che non si sono verificate violazioni.


[via]

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?