NSA confessa: raccogliamo 1,6 per cento del traffico Internet

 

In un documento non firmato, l'agenzia americana NSA dice che la quantità di dati delle comunicazioni via internet che viene raccolta è paragonabile ad "un centesimo su un campo da basket

Scritto da Simone Ziggiotto il 12/08/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

In un documento non firmato, l'agenzia americana NSA dice che la quantità di dati delle comunicazioni via internet che viene raccolta è paragonabile ad "un centesimo su un campo da basket."

Poche ore dopo che il presidente Obama ha difeso le attività dell'Agenzia per la Sicurezza Nazionale (NSA), l'organo di vigilanza ha rilasciato un documento con il quale afferma di rivedere solo una piccola fazione di tutto il traffico Internet generato nel mondo, su base giornaliera.

In un documento PDF di sette pagine pubblicato Venerdì intitolato "The National Security Agency: Missioni, Enti, Vigilanza e Partnership", l'agenzia afferma che la quantità di dati raccolti da internet su base giornaliera è paragonabile alla dimensione di un centesimo posto su un campo da basket.

Edward Snowden

Secondo i dati pubblicati da un importante fornitore di tecnologia, Internet trasporta 1.826 petabyte di dati al giorno. Nella sua missione di proteggere la sicurezza nazionale, l'NSA raccoglie circa l'1,6 per cento di tutto il traffico. Tuttavia, dell'1,6 per cento dei dati, solo lo 0,025 per cento è effettivamente selezionato per essere visionato. L'effetto diretto è che gli analisti dell'NSA controllano lo 0,00004 per cento del traffico mondiale per condurre le loro indagini, il che è meno di una parte su un milione. In altre parole, se un campo da basket rappresenta l'ambiente di comunicazione globale, i dati totali raccolti dall'NSA potrebbero essere rappresentati da una superficie più piccola di un centesimo su quel campo da basket.

Nel documento, che è privo di informazioni di contatto, la NSA nega anche di aver stretto accordi di partnership con le Intelligence straniere (servizi segreti di altri paesi) per aggirare le leggi degli Stati Uniti che vietano determinate attività.

NSA oltre la crittografia, puo' leggere tutte le informazioni che vuole

La National Security Agency degli Stati Uniti ha istituito un programma col nome in codice Bullrun e ora può aggirare gran parte delle barriere di sicurezza virtuali destinate a proteggere le comunicazioni digitali - dalle e-mail di tutti i giorni ai documenti finanziari e medici - secondo un rapporto del New York Times.

Il rapporto - redatto in collaborazione con il giornale del Regno Unito Guardian e l'organizzazione senza scopo di lucro ProPublica - raccoglie i documenti forniti da Edward Snowden, l'ex dipendente della CIA che ha portato le persone di tutto il mondo a far conoscere i programmi segreti del governo degli Stati Uniti, come Prism, che violano la privacy dei cittadini americani e non solo. Il rapporto contiene, inoltre, le interviste con i funzionari del settore, con tutto il materiale che ha un minimo comune denominatore: l'NSA ha eluso i più comuni metodi di crittografia del mondo digitale per entrare in possesso delle informazioni di numerose aziende.
Il sistema, in particolare, sarebbe in grado di violare il servizio di posta elettronica dei 4 principali gestori dei servizi mail del mondo. 
 
Tramite sistemi avanzati di decrittazione, l'NSA da tre anni a questa parte avrebbe anche sistematicamente violato i sistemi di protezione dei dati. L'NSA sarebbe riuscira ad entrare nei server di aziende private per rubare loro le chiavi di crittografia, collaborando con aziende di tecnologia per costruire delle "back-doors" e segretamente influire sulla progettazione dei sistemi di comunicazione dei colossi del web, arrivando anche a modificare gli stessi standard internazionali con cui vengono realizzati i sistemi di criptaggio.
I mIetodi di crittografia mirati dalla NSA sono quelli più spesso utilizzati dagli americani per inviare e-mail, utilizzando un computer aziendale, oppure comunicare via telefono: Secure Sockets Layer (SSL), reti private virtuali (VPN) e di sicurezza utilizzate per gli smartphone 4G, come ha riportato oggi il Times.
 
La NSA difende le sue azioni sulla base della sicurezza nazionale, dice il Times, con i funzionari dell'agenzia che sostengono che il paese correrebbe un grave rischio per la sicurezza se i messaggi in codice di spie straniere, terroristi, e altre minacce non venissero trovati.
 
Il Times dice che i funzionari dell'intelligence hanno chiesto a ProPublica di non pubblicare informazioni dettagliate sui metodi dell'NSA perché questo potrebbe portare futuri obiettivi stranieri ad entrare in possesso di informazioni che metterebbero a rischio la sicurezza di tutti. Il Times dice che "ha deciso di pubblicare l'articolo per via dell'alto valore del dibattito pubblico sulle azioni che il governo sta portando avanti all'insaputa dei cittadini". 
 
I documenti forniti da Snowden non specificano quali aziende sono state coinvolte nel programma dell'NSA per sventare la crittografia.
Tutto questo per dire una semplice cosa: il programma Usa, con supercomputer, trucchi tecnici e ingiunzioni legali, secondo gli esperti di sicurezza del Web, mette a rischio l'intero tessuto di Internet.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?