Datagate, Italia spiata dall'NSA

 

L'Nsa porta avanti molte attività spionistiche anche sui governi europei, incluso quello italiano

Scritto da Simone Ziggiotto il 24/10/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

Datagate, Italia spiata dall'NSA

L'Nsa porta avanti molte attività spionistiche anche sui governi europei, incluso quello italiano. Polemiche anche per le presunte intercettazioni del cellulare della cancelliera tedesca Angela Merkel.

Gleen Greenwald, il giornalista americano che custodisce i file segreti che documentano l'operato dell'NSA per conto del Governo americano e fatti conoscere al pubblico dalla talpa della CIA Edward Snowden, ha dichiarato chhe la "Nsa porta avanti molte attività spionistiche anche sui governi europei, incluso quello italiano". La dichiarazione, inutile dire il contrario, ha creato molto scalpore, ancora prima dello scandalo diplomatico scaturito dopo la notizia che anche il cellulare della cancelliera tedesca Angela Merkel è stato messo sotto il controllo dell'NSA.

Il settimanale L'Espresso riporta che l'attività di spionaggio che l'NSA porta avanti su scala globale è possibile anche in Italia intercettando i dati trasferiti da tre cavi in fibre ottiche sottomarini che hanno terminali in Italia. Il primo è il SeaMeWe3, con sede a Mazara del Vallo; il secondo è il SeaMeWe4, a Palermo, mentre il terzo è il Fea (Flag Europe Asia). I documenti di Snowden "contengono molte informazioni sul controllo delle comunicazioni italiane, destinate a essere rivelate nelle prossime settimane", rivela il giornale.

La Germania, nel frattempo, ha convocato l'ambasciatore degli Stati Uniti dopo le notizie circa le intercettazioni del cellulare della Cancelliera Angela Merkel da parte del governo americano. Il ministro degli Esteri tedesco Guido Westerwelle ha indetto una riunione per il pomeriggio di oggi con l'ambasciatore americano in quel di Berlino, John B. Emerson, come riportano diversi siti internazionali citando fonti del ministero degli Esteri. Nel corso dell'incontro ''verrà illustrata chiaramente la posizione del governo federale", ha reso noto un portavoce del Ministero degli Esteri, interpellato dalla agenzia stampa tedesca dpa.

Più indietro, Greenwald ha dichiarato che i documenti della NSA, che ancora non sono stati svelati, non rappresentano una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ma potrebbe essere imbarazzanti per il governo americano. "Penso che sarebbe dannoso per il governo degli Stati Uniti, in quanto riguardano i propri interessi, se i dettagli di questi programmi saranno rivelati", Greenwald ha detto all'AP.

Snowden, di 30 anni, nel frattempo, rimane accusato dal governo degli Stati Uniti di spionaggio, furto, e di aver rivelato informazioni segrete di proprietà del governo.

Datagate: l'NSA ha intercettato le telefonate dei Leader Mondiali

Il programma di spionaggio dell'NSA, che ha permesso di intercettare le telefonate dei 35 leader mondiali, si è concluso la scorsa estate, quando la Casa Bianca è finalmente venuta a conoscenza di esso, dice il Wall Street Journal.

La National Security Agency (NSA) ha fatto spiare la cancelliera tedesca Angela Merkel e altri leader mondiali, come confermato da alcuni anonimi funzionari americani citati dalWall Street Journal.
 
In un articolo pubblicato oggi dal Journal, sono state riportate le parole degli ufficiali americani in questione, secondo cui il programma è stato rivisto questa estate dopo un riesame da parte dell'amministrazione Obama, che ha scoperto che i telefoni di 35 leader mondiali venivano intercettati. Il riesame è stato fatto, secondo quanto comunicato dal Journal, la prima volta che la Casa Bianca è venuta a conoscenza di questo programma di spionaggio. Obama si difende, quindi, dicendo che fino alla scorsa estate non era a conoscenza dei piani dell'NSA.
 
Un alto funzionario americano ha detto al Journal che questo tipo di decisioni di sorveglianza sono fatte internamente dall'NSA e non richiedono quindi l'approvazione del Presidente degli Stati Uniti. Il protocollo attraverso cui venivano effettuate le intercettazioni è ora in fase di revisione.
 
Le polemiche proseguono quindi dopo la pubblicazione di informazioni segrete dell'NSA da parte della talpa della CIA Edward Snowden, il quale continua a rivelare documenti segreti che riguardano i piani dell'NSA. Tra i documenti in questione, uno è stato citato la scorsa settimana al The Guardian, nel quale si parla di un funzionario americano che aveva fornito all'agenzia i 200 numeri di telefono dei 35 leader mondiali che venivano intercettati. Un'altro rapporto pubblicato la settimana scorsa dal giornale tedesco Der Spiegel, inoltre, ha detto che gli Stati Uniti avevano preso di mira i tabulati telefonici privati della Cancelliere Merkel.
 
I funzionari degli Stati Uniti hanno detto al Journal che le intercettazioni dei leader mondiali si sono interrotte, ma non ancora per tutti.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?