Nintendo sperimenta Mini-Giochi per cellulari

 

Non vedremo probabilmente il gioco di Super Mario sui dispositivi iOS e Android, cosa che molti vorrebbero, ma Nintendo sta cominciando a testare dei giochi-demo per dispositivi mobili come strategia di marketing

Scritto da Simone Ziggiotto il 28/01/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Nintendo sperimenta Mini-Giochi per cellulari

Non vedremo probabilmente il gioco di Super Mario sui dispositivi iOS e Android, cosa che molti vorrebbero, ma Nintendo sta cominciando a testare dei giochi-demo per dispositivi mobili come strategia di marketing.

Secondo un articolo di Nikkei, Nintendo ha in programma una incursione nel settore mobile, ma non nel modo in cui molti fan e appassionati di Wii U e giochi Nintendo hanno sperato. L'azienda starebbe progettando di portare su smartphone e tablet dei mini giochi gratuiti che fungeranno da demo per i giochi completi che rimarranno disponibili esclusivamente per le console da salotto e portatili. I mini giochi consentiranno anche di acquistare lo stesso gioco completo e a prezzo pieno attraverso il proprio smartphone.

Questa notizia segue quella di alcune settimane fa, secondo cui il futuro di Nintendo è a rischio se la società non si decide di trovare soluzioni alternative per proteggere se stessa dal fallimento. Alcuni sostengono che la titubanza di Nintendo nell'entrare nel settore della telefonia mobile è per via della sua incapacità di realizzare potenziali giochi per dispositivi mobili, piuttosto che la sua incapacità di gestire un mercato digitale coeso e cross-platform, rimanendo invece attaccata ad una mentalità imprenditoriale "vecchio stile" e che non segue l'evoluzione della tecnologia moderna.

Altri, come di Chris Kohler di Wired, ritengono che la posizione di Nintendo è molto più complicata di così, e che il porting dei giochi di Nintendo su iPhone e Android non risolverà la crisi che presto potrebbe colpire il gigante giapponese.

Qualunque siano le misure che Nintendo intende prendere per risollevarsi, Nintendo ha annunciato la scorsa settimana di aspettarsi la vendita di meno di 3 milioni di console Wii U a marzo 2014. Il calo è del 69 per cento rispetto alle previsioni precedenti.

Il Presidente di Nintendo America Reggie Fils - Aime ha dichiarato lo scorso anno che "Stiamo facendo anche un sacco di sperimentazione di quello che io chiamerei 'piccole esperienze di gioco che si possono avere sul vostro smartphone e tablet'", aggiungendo che "in gran parte sarà una attività più orientata verso il marketing, ma stiamo anche lavorando su qualcosa dove c'è qualche elemento di gameplay".

Negli ultimi due anni, Nintendo è stata colpita da una concorrenza agguerrita da altri marchi di console, come ad esempio Microsoft con la sua Xbox One e Sony con la sua PlayStation 4. Sia Microsoft e Sony hanno cercato di realizzare le loro console per qualcosa più di una semplice console di videogame, concentrandosi anche sul rendere le loro console il centro di intrattenimento dei salotti degli utenti. Nintendo, invece, non si è sforzata troppo nell'integrare servizi nuovi in Wii U.

I dettagli sono ancora scarsi, ma Nintendo si prevede che fornirà ulteriori dettagli circa i suoi futuri piani questo Giovedi. Ciò che è definitivo, a questo punto, è che nessuno di questi mini giochi funzionerà come un normale gioco gratuito, ma servirà solo per promuovere giochi che poi gli utenti dovranno acquistare per la Wii U o 3DS per continuare a giocarci.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?