Italiani: 12 su 100 comprano su Internet da Smartphone

 

Sempre più italiani comprano su Internet, tra le altre cose perchè costa meno

Scritto da Simone Ziggiotto il 27/02/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Italiani: 12 su 100 comprano su Internet da Smartphone

Sempre più italiani comprano su Internet, tra le altre cose perchè costa meno. Il 12 per cento lo fa da smartphone o tablet.

Il 12 per cento degli italiani che comprano via internet fa regolarmente shopping da un dispositivo mobile, smartphone o tablet, e il 47 per cento usa i social media per seguire un marchio o scoprirne uno nuovo, contro il 23 per cento dei consumatori del Regno Unito.

I dati fanno parte dei risultati dell'ultima indagine 'PwC Total Retail Survey 2014' condotta dalla società PwC su un campione di 15mila consumatori in 15 Paesi, di cui oltre 1.000 persone in Italia. "Il consumatore italiano online è una figura nuova, cresciuta negli ultimi 3-4 anni dal momento che circa il 60 per cento degli intervistati compra sul web da meno di 4 anni e il 21 per cento da meno di un anno”, spiega PWC nel comunicato.

Il motivo per cui gli italiani sono più propensi ad acquistare online (per il 70 per cento degli intervistati) è perchè si trovano prezzi migliori o comunque più competitivi rispetti ai tradizionali canali (rivenditori, negozi, ecc.) ma anche perché è più comodo comprare direttamente da casa (51 per cento).

L'85 per cento degli intervistati preferisce fare acquisti direttamente dai siti dei produttori, contro il 78 per cento della media mondiale. Inoltre, il 35 per cento degli italiani compara prezzi tramite dispositivo mobile quando entra in un negozio prima di effettuare un acquisto, così da vedere se lo stesso prodotto altrove può costare meno.

Il consumatore online italiano e' una figura giovane, cresciuta negli ultimi 3-4 anni in quanto circa il 60 per cento degli intervistati compra online da meno di 4 anni e il 21 per cento da meno di un anno.

Il consumatore italiano medio usa il canale digitale almeno una volta a settimana.

Internet usato dal 87 per cento degli adulti americani

Quasi il 90 per cento degli americani adulti intervistati usano Internet e quasi tutti dicono che Internet è una buona cosa per loro personalmente.

Tra i 1.000 adulti americani intervistati da Pew Research nel mese di gennaio 2014, l'87 per cento ora utilizza Internet. E questo numero è ancora più elevato se filtriamo per gruppi in base a specifiche caratteristiche. L'uso di Internet è stato rivendicato dal 99 per cento delle persone che hanno una famiglia e che guadagnano 75.000 dollari o più all'anno - di questi il 97 per cento sono adulti di età tra 18 e 29 anni, e il 97 per cento hanno almeno il diploma di scuola superiore.
 
Un buon 68 per cento degli intervistati usano la connessione ad Internet tramite dispositivi mobili. In una nota correlata, il possesso di telefoni cellulari è salito al 90 per cento nel nuovo sondaggio dal 53 per cento nel primo sondaggio di Pew fatto quattordici anni fa, nel 2000. Il tasso di proprietà di uno smartphone è salito al 58 per cento quest'anno dal 35 per cento nel 2011.
 
Come considerano le persone intervistate il mezzo Internet e la tecnologia in generale?

Internet è visto come una buona cosa personalmente per il 90 per cento degli intervistati, male solo per il 6 per cento, e una via di mezzo (gli incerti) la restante percentuale. Inoltre, Internet è considerato una cosa buona per la società per il 76 per cento delle persone intervistate, male per il 15 per cento e un misto per l'8 per cento.
Il 53 per cento di tutti gli utenti di Internet hanno detto che rinuncerebbero difficilmente ad Internet, con la maggior parte che citano il lavoro o altri bisogni essenziali come motivazione. Il 49 per cento dei possessori di un telefono cellulare che può accedere ad internet dice la stessa cosa.
 
Internet è a volte percepito come un territorio ostile a causa dei commenti cattivi, litigi e argomenti che vengono trattati in molti forum online e altri siti. Ma il 70 per cento degli intervistati ha dichiarato che vengono trattati gentilmente e generosamente da coloro con cui entrano in contatto via Internet. Solo il 25 per cento ha riferito di essere trattato con cattiveria o è stato attaccato. Inoltre, il 56 per cento ha detto di aver visto gruppi online aiutare una persona o una comunità a risolvere un problema. Solo il 25 per cento ha detto che hanno lasciato un gruppo online perché l'interazione era troppo accesa o i membri erano spiacevoli da seguire.
 
Il WWW compie 25 anni
Pew ha condotto il suo ultimo sondaggio in occasione del prossimo 25esimo anniversario del World Wide Web. Anche se il Web effettivamente è stato lanciato nel 1991, il padre fondatore Tim Berners-Lee scrisse la sua prima proposta di "sistema ipertestuale distribuito" nel marzo 1989.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?