Bitcoin: Mt.Gox in bancarotta, spariti 750mila Bitcoin

 

La piattaforma di scambio di moneta virtuale Bitcoin Mt

Scritto da Simone Ziggiotto il 01/03/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Bitcoin: Mt.Gox in bancarotta, spariti 750mila Bitcoin

La piattaforma di scambio di moneta virtuale Bitcoin Mt.Gox, fermata per disservizi tecnici e un probabile furto, ha depositato la richiesta di bancarotta protetta per le passività nette di 6,5 miliardi di yen (47 milioni di euro). Sono spariti 750mila Bitcoin di clienti e 100mila della società per un valore di 345 milioni di euro. Si pensa ad un attacco di hacker.

Mt.Gox, una azienda delle aziende di trading con sede in Giappone che permetteva di scambiare Bitcoins per Dollari statunitensi e diverse altre valute, ha oggi condiviso questa lettera con i propri utenti:

Cari clienti Mt.Gox,
In caso abbiale letto notizie recenti e le potenziali ripercussioni sulle operazioni di Mt.Gox e del mercato, la decisione di chiudere tutte le operazioni è stata presa per il momento al fine di proteggere il sito ed i nostri utenti. Continueremo a monitorare da vicino la situazione e reagire di conseguenza.

Cordiali saluti,
Mt.Gox Team

I timori della comunità Bitcoin riguardo Mt.Gox si sono attivati all'inizio di questo mese dopo che si erano bloccati tutti i prelievi dal sito dell'azienda, un fatto all'inizio attribuito ad un errore tecnico. L'interruzione degli scambi ha poi colpito tutte le transazioni di Bitcoin, in entrata e in uscita, e la cosa è stata contestata dalla Bitcoin Foundation, che ha dato tutta la colpa esclusivamente a come Mt. Gox gestiva gli scambi della moneta virtuale.

Un gruppo di aziende che fanno trading di questa moneta virtuale hanno rilasciato una dichiarazione in cui si distaccano da come ha operato la Mt.Gox:

"Questa tragica violazione della fiducia degli utenti verso Mt.Gox è stato il risultato delle azioni di una società che non riflette rispetta il valore del Bitcoin e dell'industria della moneta digitale. Ci sono centinaia di aziende affidabili coinvolte in BitCoin. Queste aziende continueranno a costruire un futuro rendendo il trading di BitCoin più sicuro e facile da usare per consumatori e commercianti. Come per ogni nuova industria, ci sono alcuni cattivi che devono essere estirpati del loro ruolo, ed è quello a cui stiamo assistendo oggi. Mt.Gox ha confermato di avere problemi in discussioni private con gli altri membri della comunità BitCoin."

Inizialmente intitolato "Dichiarazione congiunta per quanto riguarda l'insolvenza di Mt.Gox", la dichiarazione è stata successivamente rinominata semplicemente in "Dichiarazione congiunta riguardo MtGox". Un portavoce del gruppo ha detto a Recode che "Mt.Gox ha confermato il fallimento in discussioni private con gli altri membri della comunità Bitcoin".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?