Wikipedia: Analisi ricerche aiuta a prevedere i periodi di picco influenzale

 

I livelli delle sindromi di influenza stagionale e pandemica richiedono una costante sorveglianza per garantire la salute e la sicurezza della popolazione

Scritto da Simone Ziggiotto il 27/04/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Wikipedia: Analisi ricerche aiuta a prevedere i periodi di picco influenzale

I livelli delle sindromi di influenza stagionale e pandemica richiedono una costante sorveglianza per garantire la salute e la sicurezza della popolazione. Mentre è fondamentale avere informazioni sempre aggiornate, i sistemi di sorveglianza tradizionali possono dare dati con ritardi fino a due settimane.

Ed è così che i ricercatori dell’ospedale pediatrico di Boston hanno sviluppato un metodo per stimare i livelli delle sindromi simil-influenzali dei cittadini americani analizzando il traffico web che viene effettuato verso articoli che trattano la patologia ricercata da chi naviga su Wikipedia, l’enciclopedia pubblica gratuita online.

"Introduciamo un nuovo metodo di stima, in tempo quasi reale, per il livello di malattia simil-influenzale (ILI) negli Stati Uniti, monitorando il tasso di ricerche particolari sugli articoli di Wikipedia con base quotidiana", si legge nella pagina in cui è stato pubblicato lo studiosu ploscompbiol.org. "Abbiamo calcolato il numero di volte che certi articoli di Wikipedia relativi a particolari patologie vengono aperti ogni giorno tra il dicembre 2007 e l'agosto 2013 e confrontato questi dati con i livelli di attività ILI ufficiali forniti dal Centers for Disease Control and Prevention (CDC)".

Lo studio condotto dagli scienziati David McIver e John Brownastein è in grado di "stimare con precisione il livello di attività ILI nella popolazione americana, con un anticipo di fino a due settimane rispetto ai dati della CDC, con una differenza media assoluta tra le due stime di appena 0,27 per cento rispetto a 294 settimane di dati".

I dati del modello hanno, inoltre, una precisione "del 17 per cento in più rispetto a quanto proposto da Google Trends". Con ulteriori studi, questo metodo potrebbe potenzialmente essere implementato per il monitoraggio continuo delle attività ILI negli Stati Uniti e per fornire il supporto per strumenti di sorveglianza dell'influenza tradizionali.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?