TechCrunch 2104: Vurb, il motore di ricerca Decisionale

 

Si chiama Vurb la startup che vince la competizione TechCrunch Disrupt New York 2014

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/05/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

TechCrunch 2104: Vurb, il motore di ricerca Decisionale

Si chiama Vurb la startup che vince la competizione TechCrunch Disrupt New York 2014. Il progetto riguarda un motore di ricerca "decisionale".

Con il suo intento di 'Surfing the web' (letteralmente 'Navigare il web'), Vurb ha presentato il suo concetto di motore di ricerca "decisionale" disponibile sia per desktop che dispositivi mobile in cui, nella stess apagina, cercando per esempio il film The Amazing Spider-Man 2, si ottengono le recensioni al film, spoiler, video e anche l'elenco delle sale cinematografiche in cui viene proiettato, avendo anche la possibilità di acquistare direttamente i biglietti online. Informazioni fornite dal motore di ricerca che sono anche condivisibili tramite i principali social network.

"La ricerca non è aggiornata. Google propone informazioni collegate alle ricerche, ma non risponde alla vostra domanda o vi aiuta a prendere una decisione. Per fortuna, oggi Vurb sta lanciando la sua reinvenzione dei risultati della ricerca sotto forma di un motore di ricerca web e mobile contestuale" si legge su TechCrunch. "Piuttosto che costringerti a fare ricerche multiple in diverse schede, Vurb raccoglie tutte le pertinenti informazioni su una unica pagina e conserva il flusso di informazioni e lo rende condivisibile".

Vurb per il momentoconsente di ricercare luoghi, film e contenuti multimediali, ma il suo team di sviluppo prevede presto di aggiungere il supporto per persone, start-up, e molti altri contenuti 'verticali'.

Tra le 26 startup che si sono incontrate a New York per partecipare a TechCrunch Disrupt 2014 ci sono stte anche Boomerang Commerce, ISI Technology, Mimi, Mink, ShowKit e la vincitrice, Vurb. A decretare il progetto migliore è stata la giuria composta da personaggi importanti nell'industria digitale e nel mondo del finanziamento, tra cui Roelof Botha (Sequoia Capital), Marissa Mayer (Yahoo!) e Fred Wilson (Union Square Ventures). Alla start-up che ha vinto va il premio di 50mila dollari (35mila euro circa) per proseguire nello sviluppare il proprio progetto.

Vurb è già online e si può provare sul sito vurb.com.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?