Acquisti su Internet, utenti da oggi piu' tutelati

 

Da oggi gli utenti che comprano su internet hanno più diritti e sono più tutelati

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/06/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Acquisti su Internet, utenti da oggi piu' tutelati

Da oggi gli utenti che comprano su internet hanno più diritti e sono più tutelati.

E' quanto previsto da un decreto legislativo di febbraio che recepisce la direttiva UE 2011/83 sui diritti dei consumatori, in particolare nei contratti a distanza e negoziati al di fuori dei locali commerciali.

Il provvedimento intende consentire a ciascun consumatore di operare una scelta consapevole quando procede ad un acquisto e ai professionisti di poter operare in maniera più trasparente e funzionale sia nel mercato interno che in quello transfrontaliero.

Ecco un estratto del provvedimento:

"Il recepimento della direttiva realizza la completa armonizzazione delle informazioni e il diritto di recesso nei contratti a distanza e nei contratti negoziati fuori dai locali commerciali e contribuirà a garantire un migliore funzionamento del mercato interno tra imprese e consumatori generando notevoli risparmi (in termini di oneri amministrativi) per le imprese che desiderano vendere a livello transfrontaliero con le stesse modalità di vendita nazionali, con le stesse condizioni contrattuali standard e gli stessi materiali informativi. Il provvedimento, infine, favorirà le vendite on line, caratterizzate da un elevato potenziale di crescita."

In particolare, il diritto di recesso (diritto di ripensamento) riconosciuto al consumatore, è reso possibile entro un termine più ampio, dagli attuali 10 giorni a 14 giorni. In caso di omessa comunicazione al consumatore dell’informazione sull'esistenza del diritto di recesso si passa dagli attuali 60gg dalla conclusione del contratto e da 90 gg. dalla consegna del bene a dodici mesi;

Infine, un’importante novità, in caso di ripensamento, il consumatore qualora eserciti il diritto di recesso, potrà restituire il bene, anche se in parte deteriorato, perché sarà responsabile solo della “diminuzione del valore del bene custodito”.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?