Cybercriminali mirano ai nuovi domini gTLD

 

I cybercriminali mirano ai nuovi gTLD, generic Top Level Domains, approvati da ICANN e offerti agli utenti interessati all'acquisto di un nuovo dominio

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/07/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Cybercriminali mirano ai nuovi domini gTLD

I cybercriminali mirano ai nuovi gTLD, generic Top Level Domains, approvati da ICANN e offerti agli utenti interessati all'acquisto di un nuovo dominio. Massima attenzione ai link nei messaggi di posta o sui social network.

Recentemente Kaspersky Lab ha scoperto diverse attività dannose in questo senso, tra cui malware e pagine di phishing registrate con i domini .club, .berlin, .blue, .computer, .camera, .futbol, .link, .pink, .report, .travel, .vacations e .xyz.

Risulta dunque che i criminali informatici di tutto il mondo stanno puntando ad attaccare i nuovi gTLD, generic Top Level Domains, approvati da ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) e offerti agli utenti interessati all'acquisto di un nuovo dominio.

E' stato scoperto che alcuni cybercriminali ospitano i loro kit exploit in questi domini: il Nuclear Exploit Pack ad esempio sta attualmente utilizzando gTLD come .blue, .pink, .futbol, e .report.

Cybercriminali mirano ai nuovi domini gTLD

Sul blog di Kaspersky Lab, Fabio Assolini spiega che i phisher (l'utente malintenzionato) brasiliani e domini abusivi sono particolarmente interessati a questi nuovi gTLD, già dopo aver registrato diversi nuovi domini con nomi di marchi locali come banche, negozi online, e le società di carte di credito.

Si consiglia quindi di prestare attenzione ai link nei messaggi di posta o sui social network che riportano uno dei domini sopra citati.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?