Bce, hacker viola sito web e ruba 20mila indirizzi email

 

Un attacco hacker contro la Banca Centrale Europea ha messo a rischio le informazioni di 20mila iscritti sul sito web della BCE per partecipare a conferenze ed eventi

Scritto da Simone Ziggiotto il 25/07/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Bce, hacker viola sito web e ruba 20mila indirizzi email

Un attacco hacker contro la Banca Centrale Europea ha messo a rischio le informazioni di 20mila iscritti sul sito web della BCE per partecipare a conferenze ed eventi.

Dopo la Federal Reserve statunitense e la Reserve Bank of Australia, attacco di pirateria elettronica anche contro la Banca Centrale Europea.

Nella mattina del 24 luglio scorso, un esperto hacker è riuscito a superare le difese informatiche del sito della Bce ed è entrato in possesso di circa 20mila indirizzi email di persone che si sono registrati sul sito web della Banca per partecipare a conferenze ed eventi organizzati dall'Eurotower.

La BCE ha precisato che il database violato è separato da quelli interni della banca, e quindi l'hacker non è riuscito a compromettere i sistemi interni o ad entrare in possesso di dati sensibili.

Con le informazioni di cui è riuscito ad entrare in possesso, l'hacker ha tentato un'estorsione, chiedendo alla Bce tramite una email anonima un "riscatto" per far riavere indietro le informazioni. Se questa mail non ci fosse stata l'Eurotower manco si sarebbe accorta dell'attacco, o almeno non così presto.

In ogni caso, mentre si effettuano le indagini per scoprire chi è l'hacker, la BCE sta avvisando di quanto successo tutte le potenziali vittime dell'attacco, alle quali viene consigliato di cambiare le password di accesso al sito web della Banca.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?